Università degli Studi di Cagliari DIPARTIMENTO DI STORIA, BENI CULTURALI E TERRITORIO Direttore: Prof. Francesco Atzeni BANDO 1/ PDF

Description
Università degli Studi di Cagliari DIPARTIMENTO DI STORIA, BENI CULTURALI E TERRITORIO Direttore: Prof. Francesco Atzeni DISPOSIZIONE DIRETTORIALE N 10 del 1/2/2018 BANDO 1/2018 SELEZIONE PER L'ATTRIBUZIONE

Please download to get full document.

View again

of 15
All materials on our website are shared by users. If you have any questions about copyright issues, please report us to resolve them. We are always happy to assist you.
Information
Category:

Healthcare

Publish on:

Views: 2 | Pages: 15

Extension: PDF | Download: 0

Share
Transcript
Università degli Studi di Cagliari DIPARTIMENTO DI STORIA, BENI CULTURALI E TERRITORIO Direttore: Prof. Francesco Atzeni DISPOSIZIONE DIRETTORIALE N 10 del 1/2/2018 BANDO 1/2018 SELEZIONE PER L'ATTRIBUZIONE DI N. 1 BORSA DI RICERCA DAL TITOLO: L'immigrazione in Italia: un quadro storico. Stato dell'arte e prospettive di ricerca. IL DIRETTORE VISTO lo Statuto dell'università degli Studi di Cagliari, emanato con D.R. n 339 del , e successive modifiche ed integrazioni; VISTA la Legge n 476 del 13/08/1984 contenente norme in materia di borse di studio e dottorato di ricerca nelle Università e, in particolare, norme in materia di agevolazioni fiscali per le borse di studio; VISTA la Legge n 398 del 30/11/1989 e ss.mm.ii contenente norme in materia di borse di studio universitarie, e in particolare l'art. 6; VISTA la Legge n 240 del recante norme in materia di organizzazione delle università, di personale accademico e reclutamento, nonché delega del Governo per incentivare la qualità e l'efficienza del sistema universitario , ed in particolare l'art. 18, co.5, lett. f; VISTA la Legge n 35 del di Conversione in legge, con modificazioni, del decreto legge 9 febbraio 2012, n 5, recante disposizioni urgenti in materia di semplificazione e di sviluppo ed in particolare l'art. 49, comma 1, lett. h), che modifica l'art. 18, comma 5, lett. f) della suddetta legge 240/2010; VISTO la Convenzione triennale tra la Fondazione di Sardegna e gli Atenei Sardi Regione Sardegna L.R. 7/2007 annualità 2016 DGR 28/21 del ; VISTO il Regolamento per la disciplina delle borse di ricerca di cui al D.R. D.R. n 209 del ; VISTO il progetto di ricerca Tracce di cosmopolitismo: migrazioni, memorie e attualità fra Mediterraneo ed Europa finanziato dalla Regione Autonoma della Sardegna e dalla Fondazione Sardegna, codice CUP: F72F , Responsabile Scientifico Prof. Raffaele Cattedra, presso Dipartimento di Storia, Beni Culturali e Territorio dell'università di Cagliari; VISTA la richiesta del Prof. Raffaele Cattedra, di avvio delle procedure di selezione per il conferimento di n. 1 borsa di ricerca della durata di mesi 6 (sei) e dell'importo di C 7.000,00 (settemila/00) lordi comprensivi degli eventuali oneri a carico dell'ateneo, dal titolo L'immigrazione in Italia: un quadro storico. Stato dell'arte e prospettive di ricerca , da attivare nell'ambito del progetto sopra specificato; VISTA la delibera del 18/12/2017, con la quale il Consiglio del Dipartimento approva all'unanimità la proposta avanzata dal Prof. Raffaele Cattedra; ACCERTATA la copertura finanziaria sul progetto: RICALTR0_2017_CATTEDRA; voce COAN: A Sede: Via Is Mirrionis, CAGLIARI Tel Fax mail: Università degli Studi di Cagliari DISPONE ARTICOLO UNO (Caratteristiche) E' indetta la selezione pubblica, per titoli e colloquio, per il conferimento di n.1 borsa di ricerca con le seguenti caratteristiche: Provenienza fondi: Regione Autonoma della Sardegna e Fondazione Sardegna Progetto COSMO-MED; Data di scadenza del progetto: 04/04/2019 Struttura presso la quale si svolgerà l'attività: Dipartimento di Storia, Beni Culturali e Territorio Responsabile Scientifico: Prof. Raffaele Cattedra Durata: 6 mesi Importo (al lordo degli eventuali oneri a carico dell'ateneo): 7.000,00 (settemila/00) Titolo (Italiano): L'immigrazione in Italia: un quadro storico. Stato dell'arte e prospettive di ricerca. Oggetto del programma e/o della specifica ricerca (Italiano): La ricerca si propone di ripercorrere il ruolo della storia contemporanea nello studio dell'immigrazione in Italia, privilegiando un approccio comparativo con quei Paesi, tra tutti gli Stati Uniti, nei quali il tema è stato oggetto di dibattito e approfondimento da parte dei contemporaneisti. Nel tracciare un quadro della situazione italiana si prenderanno in considerazione, in maniera tematica e diacronica, la legislazione sulla cittadinanza e sugli ingressi, l'evoluzione del linguaggio politico e la normalizzazione e l'istituzionalizzazione di termini e concetti fino agli anni Novanta controversi, il ruolo di partiti, la progressiva sovrapposizione dei temi del cosmopolitismo e dell'identità nazionale. Mentre da un punto di vista teorico lo studio si propone di creare un framework interpretativo che consenta di inquadrare il dibattito inserendolo nel più ampio contesto europeo (con particolare riferimento a Francia e Gran Bretagna e ai modelli di integrazione dell'assimilazione e del multiculturalismo) dal punto di vista delle manifestazioni concrete, nazionali e locali, si prenderanno in esame una serie di ondate migratorie e le loro conseguenze sullo sviluppo di un discorso pubblico e di una legislazione mirata, di volta in volta, alla gestione di una percepita emergenza . La ricerca ha l'obiettivo di ricostruire una mappa storica che ripercorra l'affermazione e l'uso scientifico e politico di concetti chiave quali quelli di cosmopolitismo, cittadinanza, immigrazione, multiculturalismo. Titolo (Inglese): Immigration to Italy. State of the art and research perspectives Oggetto del programma e/o della specifica ricerca (Inglese): Sede: via Università, CAGLIARI Tel Fax Università degli Studi di Cagliari The aim of the research is that of tracing back the role of contemporary history in studying immigration to Italy, privileging a comparative approach with those countries, mainly the United States, where the issue has taken centre stage in the discussion and analysis on the part of historians. In providing an outline of the Italian situation, various factors will be taken into account from a diachronic and thematic point of view. In particular, such pivotal elements will be identified in the Italian legislation on citizenship and new arrivals; the evolution of political langue and the institutionalisation/normalisation of concepts and terms unti! the 1990s highly controversial; the role of political parties; the growing overlapping of the issues of cosmopolitism and national identity. While from a theoretical point of view the research aims at the construction of a interpretative framework, which would allow the researcher to contextualise the debate within a broader European scenario (with particular reference to France and Great Britain and their respective models of integration, namely assimilation and multiculturalism), on a more pragmatic side, specific migratory waves, both at local and national leve!, will be analysed together with the implications of an evolving legislation aimed at dealing with a supposed emergency . The research has the main goal of drawing a historical map of the rise and consolidation of key-concepts such as those of cosmopolitism, citizenship, immigration and multiculturalism. ARTICOLO DUE (Requisiti per l'accesso, incompatibilità) Possono partecipare alla selezione i candidati che alla data di scadenza del termine utile per la presenta7ione della domanda di partecipazione, sono in possesso di uno seguenti requisiti: A) Laurea vecchio ordinamento (ante D.M. 509/99) in Lettere/Filosofia B) Laurea specialistica/magistrale in: Storia e Società o affine EVENTUALI TITOLI VALUTABILI: A) Dottorato di ricerca in discipline storiche in ambito moderno e contemporaneo (fino a 15 punti) B) Pubblicazioni scientifiche: Monografie (fino a 10 punti), curatele (con saggio fino a 4 punti), saggi su rivista o su volume (fino a 4 punti ciascuno); C) Assegni di ricerca (fmo a 7 punti per anno); D) Borse di ricerca (fino a 2 punti per semestre); E) Partecipazione a convegni scientifici (fino a 0,5 punti ciascuno); F) Altri titolo attinenti : attività tutoraggio, workshop, esperienze ricerca, etc.: (fino 0,5 punti ciascuno). La partecipazione alla selezione è libera, senza limitazioni in relazione alla cittadinanza. 1. La borsa di ricerca non è compatibile con: a) altre borse a qualsiasi titolo conferite, ad eccezione di quelle concesse da Istituzioni nazionali o straniere utili ad integrare, con soggiorni all'estero, l'attività di ricerca del borsista; b) la frequenza di corsi di dottorato di ricerca con borsa e di specializzazione medica, in Italia e all'estero; Sede: via Università, CAGLIARI Tel Fax Università degli Studi di Cagliari c) assegni di ricerca; d) rapporti di lavoro subordinato, fatta salva la possibilità che il borsista venga collocato in aspettativa senza assegni; e) attività di lavoro autonomo, anche parasubordinato, fatta salva l'ipotesi di cui al comma seguente. 2. I borsisti possono svolgere attività di lavoro autonomo occasionale, previa comunicazione scritta al Responsabile scientifico e a condizione che: a) tale attività sia dichiarata dal responsabile stesso compatibile con l'esercizio dell'attività di formazione di cui alla Borsa di ricerca; b) non comporti conflitto di interessi con la specifica attività di formazione svolta dal borsista; c) non rechi pregiudizio all'università, in relazione alle attività svolte. 3. La durata complessiva dei rapporti instaurati con i titolari di borsa, assegno di ricerca di cui all'art. 22 della L 240/2010 e contratti di cui all'art. 24 L 240/2010 non può superare i dodici anni, anche non continuativi. Ai fini della durata dei predetti rapporti non rilevano i periodi trascorsi in aspettativa per maternità o per motivi di salute secondo la normativa vigente. L'accertamento di tali limiti temporali viene effettuata dalla Direzione per la Ricerca preventivamente al conferimento della borsa. ARTICOLO TRE (Domanda di partecipazione) Le domande di ammissione alla selezione, redatte su carta semplice secondo lo schema in Allegato A potranno essere inviate tramite raccomandata, con avviso di ricevimento, al Dipartimento di Storia, Beni Culturali e Territorio Via Is Mirrionis, Cagliari, tramite posta elettronica certificata personale all'indirizzo o presentate a mano alla segreteria amministrativa del Dipartimento, (dal lunedì al venerdì dalle ore 11,00 alle ore 13,00), improrogabilmente entro il 200 giorno a partire dal giorno successivo alla data di pubblicazione sul sito UNICA: https://www.unica.it/unica/it/laureati s07 ssol.page Non si terrà conto delle domande pervenute oltre il termine di scadenza, anche se spedite a mezzo servizio postale entro il termine. Alla domanda il candidato dovrà allegare: a) autocertificazione relativa al luogo di nascita, cittadinanza, residenza, codice fiscale e alla insussistenza delle situazioni di incompatibilità di cui all'art. 2 del presente bando (Allegato A); b) curriculum formativo e professionale; Sede: via Università, CAGLIARI Tel Fax Università degli Studi di Cagliari c) dichiarazione sostitutiva di certificazioni, rilasciata ai sensi del D.P.R , n 445, relativamente al possesso dei titoli valutabili, redatta secondo lo schema in All. B, con tutti gli elementi richiesti; d) pubblicazioni (se richieste), allegate in copia originale, ovvero in copia fotostatica con allegata dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà attestante la conformità all'originale (All. C), rilasciata ai sensi del D.P.R , n. 445; e) se i titoli di studio richiesti per l'accesso sono stati conseguiti all'estero, copia del provvedimento di riconoscimento che ne attesta la validità in Italia. Nel caso in cui detto riconoscimento non sia ancora stato effettuato, l'equivalenza verrà valutata, unicamente ai fini dell'ammissione del candidato alla selezione, dalla Commissione Giudicatrice; O per i soli candidati residenti o domiciliati al di fuori del territorio sardo che desiderino sostenere la prova in modalità telematica, modulo di richiesta colloquio a distanza (All.D) completo delle indicazioni richieste; g) fotocopia fronte/retro di un documento di identità in corso di validità, a colori; h) elenco in carta libera dei documenti e dei titoli presentati in allegato alla domanda. Sulla busta il candidato dovrà riportare: Cognome e nome, recapito; Selezione borsa di ricerca: L'immigrazione in Italia: un quadro storico. Stato dell'arte e prospettive di ricerca Responsabile scientifico: Prof. Raffaele Cattedra Dipartimento: Dipartimento di Storia, Beni Culturali e Territorio Non verranno presi in considerazione i titoli presentati a questa Amministrazione oltre il termine utile per la presenta7ione delle domande di partecipazione alla selezione. ARTICOLO QUATTRO (Commissioni giudicatrici e selezione dei candidati) La Commissione giudicatrice è nominata, ai sensi dell'art. 5, comma 1 del Regolamento d'ateneo, con Disposizione Direttoriale, ed è composta di norma, da tre docenti di ruolo afferenti a settori scientifico disciplinari affini alla tematica della ricerca. La Commissione giudicatrice può altresì essere integrata da uno o più componenti designati dal soggetto fmanziatore in qualità di esperti. La Commissione giudicatrice, verificati i requisiti di ammissione, definisce preliminarmente le modalità e i criteri di valutazione dei titoli previsti nel bando ed il punteggio minimo per l'ammissione al colloquio, disponendo di 100 punti, di cui 60 punti per la valuta7ione dei titoli e 40 per la valutazione del colloquio. Sede: via Università, CAGLIARI Tel Fax Università degli Studi di Cagliari La selezione avviene mediante la valutazione preliminare dei titoli presentati da ciascun candidato con l'attribuzione del relativo punteggio, ed in un successivo colloquio volto ad accertare l'idoneità dei candidati ammessi. Gli esiti della valutazione dei titoli e l'elenco dei candidati ammessi al colloquio sono pubblicati nel sito web del Dipartimento e nel sito dell'ateneo. Ai candidati ammessi verrà comunicata tramite posta elettronica e/o pubblicazione sul medesimo sito web, la data l'ora e la sede di svolgimento del colloquio, con un preavviso di almeno 15 giorni. I candidati, per sostenere la prova, dovranno esibire un valido documento di riconoscimento. Per i soli candidati residenti o domiciliati al di fuori del territorio sardo, il colloquio potrà essere sostenuto per via telematica, con l'esibizione contestuale del documento a colori già allegato in domanda. Al termine dei lavori valutativi, la commissione compilerà la relativa graduatoria di merito sulla base della somma dei punteggi riportati da ciascun candidato rispettivamente nella valutazione dei titoli e nel colloquio. A parità di punteggio prevale il candidato più giovane. ARTICOLO CINQUE (Conferimento della borsa di ricerca, avvio e conclusione dell'attività) Gli atti sono approvati con Disposizione Direttoriale, previo accertamento dei requisiti richiesti, e pubblicati sul sito web del Dipartimento e dell'ateneo. La data di inizio e le modalità di svolgimento dell'attività di ricerca presso la struttura universitaria di riferimento, alla quale il borsista ha diritto di accedere con l'obbligo di osservarne le norme regolamentari e di sicurezza, devono essere concordate con il Responsabile scientifico in accordo con il Direttore del Dipartimento. Il titolare della borsa è tenuto a stipulare adeguata polizza assicurativa personale obbligatoria sia contro il rischio di infortuni verificatisi durante il periodo di presenza presso le strutture universitarie, ovvero presso strutture esterne presso le quali il borsista è stato previamente autorizzato dal Responsabile Scientifico a svolgere la propria attività, sia per la responsabilità civile verso terzi, eventualmente derivanti dai danni a persone o cose provocati dal medesimo, copia della quale dovrà essere consegnata all'amministrazione alla data di inizio delle attività di ricerca presso questa università. Il pagamento della borsa di ricerca è effettuato in rate mensili posticipate. Al termine del periodo previsto per l'esecuzione della ricerca, il borsista, è tenuto a presentare al Direttore del Dipartimento, una dettagliata relazione sull'attività svolta e sui risultati conseguiti, preventivamente approvata dal Responsabile Scientifico. Il godimento della presente borsa di ricerca non determina l'instaurazione di un rapporto di lavoro, non dà luogo a trattamenti previdenziali, a valutazioni ai fini di carriere giuridiche ed economiche, né a riconoscimenti automatici ai fini previdenziali. Sede: via Università, CAGLIARI Tel Fax Università degli Studi di Cagliari ARTICOLO SEI (Trattamento dei dati personali) L'informativa prevista dall'art. 13 del Codice in materia di protezione dei dati personali (Decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196) è consultabile sul sito dell'ateneo all'indirizzo internet: Ai sensi di quanto disposto dall'art. 5 della legge 7 agosto 1990, n.- 241, il responsabile della procedura selettiva di cui al presente bando è la Dott.ssa Valentina Sechi, Segretario Amministrativo del Dipartimento di Storia, Beni Culturali e Territorio. I candidati hanno facoltà di esercitare il diritto di accesso agli atti del procedimento concorsuale secondo le modalità previste dal D.P.R. 184 del (Regolamento recante disciplina in materia di accesso ai documenti amministrativi). ARTICOLO SETTE (Pubblicità e norme di salvaguardia) Il presente bando verrà pubblicato sul sito internet dell'ateneo (www.unica.it) e sul sito del Dipartimento di Storia, Beni Culturali e Territorio. Per quanto non specificato nel presente bando, si fa riferimento alle norme contenute nella L. 240/2010 e nel vigente Regolamento per la disciplina delle Borse di Ricerca di questa Università. IL DIRETTORE Prof. Francesco Atzeni Sede: via Università, CAGLIARI Tel Fax ALLEGATO A SELEZIONE PUBBLICA PER L'ATTRIBUZIONE DI BORSA DI RICERCA SCHEMA DI DOMANDA (da compilarsi a macchina o in stampatello) AL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI VIA Il/La sottoscritto/a nato/a a (Prov. di ) il Codice Fiscale CHIEDE di essere ammesso/a alla selezione indetta con Disposizione Direttoriale n. l'attribuzione della borsa di ricerca dal titolo: del per RESPONSABILE SCIENTIFICO: ed a tal fine, a conoscenza di quanto prescritto dall'art. 76 del D.P.R , n. 445 sulla responsabilità penale cui può andare incontro in caso di falsità in atti e di dichiarazioni mendaci, e ai sensi e per gli effetti del citato D.P.R. n. 445/2000 in materia di dichiarazioni sostitutive di certificazioni e di notorietà, sotto la propria personale responsabilità, dichiara di: -essere cittadino -essere residente a (Prov.. ) C.A.P. Via,n tel /Cell Indirizzo (indirizzo al quale dovranno essere trasmesse tutte le comunicazioni relative alla selezione; dovranno essere comunicate le eventuali variazioni); -essere in possesso del titolo di Laurea in titolo della tesi. in data conseguito presso votazione riportata - di essere stato titolare di contratti di assegni di ricerca stipulati con l'università degli Studi di Cagliari, ai sensi dell'art. 22 della L. 240/2010, e/o contratti di ricercatore a tempo determinato ai sensi dell'art. 24 L: 240/2010 (specificare): OVVERO - di non essere stato titolare di contratti stipulati con l'università degli Studi di Cagliari, ai sensi dell'art. 22 e 24 della L. 240/2010; -non essere titolare di borse di studio o di ricerca a qualsiasi titolo conferite o di impegnarsi a rinunciarvi nel caso di superamento della presente procedura selettiva. - di essere/non essere titolare di incarichi o di cariche in enti di diritto privato regolati o finanziati dalla pubblica amministrazione o lo svolgimento di attività professionali. In caso affermativo, descrivere nel dettaglio la tipologia di incarico/carica/professione, il periodo e l'ente conferente: - Di non trovarsi in una situazione anche potenziale di conflitto di interessi, ai sensi dell'art. 53, comma 14, D. Lgs. 165/2001; - di non essere nella condizione di incompatibilità rispetto a quanto previsto dagli artt. 25, comma 1, della L. n. 724/1994 e 5, comma 9 del D.L. n. 95/2012 (divieti relativi all'attribuzione di incarichi a lavoratori in quiescenza per dettagli: circolare numero 6/2014 del Ministro per la semplificazione e la pubblica amministrazione); - di aver preso visione del Codice di comportamento nazionale dei dipendenti pubblici e del Codice di Ateneo, tramite consultazione della documentazione (sostitutiva della consegna tramite ) nei link del sit
Related Search
Similar documents
View more...
We Need Your Support
Thank you for visiting our website and your interest in our free products and services. We are nonprofit website to share and download documents. To the running of this website, we need your help to support us.

Thanks to everyone for your continued support.

No, Thanks