TECNOLOGIE ECOCOMPATIBILI E SISTEMI DI CERTIFICAZIONE

Description
CARLO AMENDOLA GIANLUCA SERRA RITA JIRILLO TECNOLOGIE ECOCOMPATIBILI E SISTEMI DI CERTIFICAZIONE Strumenti del rapporto impresa-ambiente CARLO AMENDOLA GIANLUCA SERRA RITA JIRILLO TECNOLOGIE ECOCOMPATIBILI

Please download to get full document.

View again

of 9
All materials on our website are shared by users. If you have any questions about copyright issues, please report us to resolve them. We are always happy to assist you.
Information
Category:

Travel & Places

Publish on:

Views: 3 | Pages: 9

Extension: PDF | Download: 0

Share
Transcript
CARLO AMENDOLA GIANLUCA SERRA RITA JIRILLO TECNOLOGIE ECOCOMPATIBILI E SISTEMI DI CERTIFICAZIONE Strumenti del rapporto impresa-ambiente CARLO AMENDOLA GIANLUCA SERRA RITA JIRILLO TECNOLOGIE ECOCOMPATIBILI E SISTEMI DI CERTIFICAZIONE Strumenti del rapporto impresa-ambiente 2013 PROPRIETÀ LETTERARIA RISERVATA Copyright 2013 Wolters Kluwer Italia Srl ISBN I diritti di traduzione, di memorizzazione elettronica, di riproduzione e di adattamento totale o parziale, con qualsiasi mezzo (compresi i microfilm e le copie fotostatiche), sono riservati per tutti i Paesi. Le fotocopie per uso personale del lettore possono essere effettuate nei limiti del 15% di ciascun volume/fascicolo di periodico dietro pagamento alla SIAE del compenso previsto dall art. 68, commi 4 e 5 della legge 22 aprile 1941, n Le riproduzioni diverse da quelle sopra indicate (per uso non personale cioè, a titolo esemplificativo, commerciale, economico o professionale e/o oltre il limite del 15%) potranno avvenire solo a seguito di specifica autorizzazione rilasciata da EDISER Srl, società di servizi dell Associazione Italiana Editori, attraverso il marchio CLEARedi Centro Licenze e Autorizzazioni Riproduzioni Editoriali. Informazioni: L elaborazione dei testi, anche se curata con scrupolosa attenzione, non può comportare specifiche responsabilità per eventuali involontari errori o inesattezze. Stampato in Italia - Printed in Italy Stampato da GECA S.p.a. - Via Magellano, Cesano Boscone (MI) INDICE (*) PREMESSA... pag. IX CAPITOLO I L AMBIENTE 1. Green Economy: l impresa, l ambiente e l ecoefficienza... pag Dallo sviluppo sostenibile a RIO » 6 3. La gestione ambientale...» Il bilancio di sostenibilità...» 14 CAPITOLO II EFFICIENZA ENERGETICA 1. La new green building: la Zero house... pag Protocolli energetici: LEED...» ISO » La Smart Grid...» 42 CAPITOLO III LA PREVENZIONE E RIDUZIONE INTEGRALE DELL INQUINAMENTO E IL RAPPORTO IMPRESA-LAVORATORI 1. L Integrated Pollution Prevention and Control (IPPC)... pag L Autorizzazione Integrata Ambientale (AIA)...» La norma SA » 73 (*) Il contributo degli autori, alla realizzazione dell opera, risulta paritetico ed è così ripartito: Carlo Amendola capitoli 3, 4; Rita Jirillo capitoli 5, 6; Gianluca Serra capitoli 1, 2. VI INDICE CAPITOLO IV POLITICA DEI PRODOTTI E CICLO DI VITA 1. Politica dei prodotti... pag Le etichette ecologiche...» La dichiarazione ambientale di prodotto (EPD)...» Le fasi necessarie ad un organizzazione per la certificazione dell EPD...» Il sistema di Etichettatura Ecologica Europea ECOLABEL...» L assegnazione ed i vantaggi dell Ecolabel...» Ecolabel per i sistemi di recettività turistica...» Le etichette energetiche e le novità...» Le etichette per lo smaltimento dei prodotti e le nuove etichette sull impatto di CO2...» Le etichette all estero...» Gestione forestale sostenibile...» PEFC (Programme or the Endorsement of Forest Certification Schemes)...» Principali metodologie di etichettatura e di certificazione per la filiera foresta-legno...» Differenze tra PEFC e FSC...» Il Life Cycle Assessement (LCA)...» Quality Function Deployment (QFD) (con Stefano Poponi)...» Realizzazione del modello...» Il Green QFD...» 137 CAPITOLO V STRUMENTI E TECNOLOGIE AMBIENTALI: AUDIT E TECNOLOGIA 1. La Politica ed i Sistemi di Gestione Ambientale... pag Lo sviluppo del controllo ambientale: dal Regolamento EMAS del 1993 ad EMAS III...» Le fasi di registrazione dell EMAS...» Analisi ambientale iniziale...» Descrizione delle attività...» Definizione degli obiettivi...» Definizione dei programmi...» L audit ambientale...» Dichiarazione ambientale...» La norma ISO » Il rapporto EMAS - ISO e le differenze...» Implementazione del Sistema di Gestione Ambientale...» Organizzazione personale...» Comunicazione...» 167 INDICE VII 5.3. Effetti ambientali... pag Situazioni di emergenza, disposizioni legislative e regolamenti...» Controllo operativo...» Dal controllo del processo produttivo alla sorveglianza...» I sistemi di gestione ambientale integrati...» 171 CAPITOLO VI QUALITÀ E SICUREZZA NEGLI AMBIENTI DI LAVORO ED I SISTEMI DI GESTIONE DELLA SICUREZZA 1. Cultura della sicurezza sui luoghi di lavoro... pag L evoluzione della normativa della sicurezza nei luoghi di lavoro: dall art del C. C. al D. Lgs. 81/ » La novità 2011: stress da lavoro correlato...» Ulteriori aspetti della sicurezza: i DPI ed il videoterminalista...» Qualità e sicurezza negli ambienti di lavoro: dalla BS8800 allo standard OHSAS » Lo sviluppo dell OHSAS e le differenze con la 626/94...» 198 BIBLIOGRAFIA E SITOGRAFIA... pag. 205 PREMESSA Consapevoli che la continua crescita economica e la conservazione delle ricchezze naturali per il futuro devono coesistere sinergicamente, temi come lo sviluppo sostenibile o il rispetto dell ambiente nella gestione delle aziende rappresentano ormai elementi imprescindibili del nostro contesto, tanto da diventare parte integrante sia nella vita quotidiana di ogni singolo cittadino che dell impresa. Quest ultima ha riscontrato come i Sistemi di Gestione Ambientale integrati alle nuove tecnologie permettano non solo di operare sui diversi mercati ma, raggiungere obiettivi economici e margini di miglioramento fino a qualche anno fa impensabili. Un considerevole impulso all approccio ambientale è arrivato anche da una normativa nazionale, che attenta a quelle che sono le esigenze aziendali, non è più orientata solo ad emanare norme severe, ma si impegna a produrre direttive che siano in linea con quelle europee ed internazionali. Non a caso negli ultimi anni, sono stati recepiti per il miglioramento dello sviluppo sostenibile nel campo edilizio il protocollo LEED e nel settore aziendale la ISO 5001 per la corretta gestione dell energia. Sulla stessa linea l utilizzo delle Smart Grid rappresenterà il profondo sviluppo/cambiamento, la cosiddetta terza rivoluzione, che subirà l attuale rete elettrica per interagire sia con le nuove tecnologie ambientali, prime fra tutte le fonti rinnovabili, che per far fronte alle nuove esigenze di energia elettrica, ponendo fine alle attuali problematiche del nostro sistema elettrico. In quest ottica, le politiche ambientali hanno assunto un ruolo di primo piano fino a rappresentare un fondamentale fattore d integrazione delle politiche economiche e sociali. In tale contesto, assumono sempre più rilevanza una serie di strumenti volontari di politica ambientale come l IPPC (Integrated Pollution Prevention and Control) e l AIA (Autorizzazione Integrata Ambientale), trattati nel terzo capitolo, che l azienda può adottare per i propri impianti o il Bilancio Ambientale, che rappresenta il documento ufficiale che permette alle imprese di poter evidenziare ai propri stockholders e all ambiente esterno gli sforzi economici e i risultati ottenuti. Per completare il discorso ambientale sono stati trattati argomenti come la politica dei prodotti, le etichette ecologiche, il Sistema di Etichettatura Ecologica Europea Ecolabel e le dichiarazioni ambientali dei prodotti EPD, e X PREMESSA i sistemi di certificazione forestale PEFC (Programme for Endorsement of Forest Certification schemes) e l FSC (Forest Stewardship Council). L adozione di sistemi di ecogestione da parte di un numero rilevante di organizzazioni e la loro certificazione secondo standard internazionali ed europei, rappresenta un elemento importante di questa strategia tesa a coniugare lo sviluppo con la protezione dell ambiente. Vengono, pertanto, presi in esame i principali Sistemi Gestionali Ambientali e nello specifico le Iso e le norme Emas, con l obiettivo di effettuare una comparazione ed evidenziare come i due sistemi, pur con delle differenze, permettono il duplice accreditamento - riconoscimento. Ciò si traduce, per la prima volta, nella possibilità di non dover scegliere l una o l altra alternativa ma ottenere i vantaggi di entrambi i sistemi di gestione economizzando gli sforzi economici. Nell ultimo capitolo si evidenzia, quindi, come le ultime modifiche avvenute sono riuscite a far interagire in maniera armonica ed efficiente i sistemi della qualità, gestione ed ambiente con quelli della sicurezza, salute ed etica, con indubbi vantaggi in termini economici ed organizzativi per l azienda. Partendo dal BS 8800 (Guide to occupational health and safety management systems), che è uno standard emanato nel 1996 in Gran Bretagna e che costituisce una linea guida (non certificabile) per la realizzazione di un sistema di gestione della salute e sicurezza dei lavoratori, si passa ad esaminare il sistema della salute nei luoghi di lavoro secondo le norme OHSAS 18001/1999 e OHSAS 18002:2000, rispettivamente specifica tecnica e linea guida. Considerata l evidente evoluzione dell approccio culturale al fenomeno dell ambiente, l opera si propone di offrire una panoramica sia sugli ultimi eventi che si sono tenuti (Rio +20) che sugli strumenti ambientali (Bilancio Ambientale) a disposizione dell impresa, in grado di evidenziare come ormai sia possibile produrre nel pieno rispetto dell ambiente. In quest ottica di sviluppo sostenibile sono maturati sia nuovi settori, la Green Building Economy, la Smart Grid, tesi a far coesistere in modo efficiente ed efficace innovazione tecnologica e utilizzo di fonti rinnovabili, sia nuovi strumenti internazionali (ISO 50001) e nazionali (IPPPC ed AIA) in campo aziendale per migliorare l efficienza energetica e rendere più flessibili e pratiche le procedure per la riduzione dell inquinamento. Si passa, quindi, all analisi della politica dei prodotti, delle etichette ecologiche, delle nuove etichette ambientali, quali la carbonfootprint, e di quelle internazionali, senza tralasciare la dichiarazione ambientale dei prodotti o la gestione forestale sostenibile (PEFC e FSC). Sulla scia di tali argomenti si è verificato come il Quality Function Deployment ed il Green QFD possano dare un importate aiuto in campo aziendale a soddisfare al meglio le esigenze del cliente mantenendo viva l attenzione per l ambiente. L attenzione si è, infine, focalizzata sulla significativa evoluzione educativa e gestionale, avvenuta nell ultimi anni, nel campo della sicurezza. Le recenti normative e procedurali permettono di coniugare, in modo armonico, la dimensione cognitiva ed individuale della sicurezza con le altre procedure aziendali di carattere essenzialmente organizzativo. Si dimostra così come gli attuali sistemi di gestione possano integrarsi tra di loro con l obiettivo di prevenire gli infortuni, garantire un luogo di lavoro sicuro e realizzare economie di scala. Given the evolution of the cultural approach to environmental issues, this work aims to provide both an overview on the latest events held (Rio +20) and the environmental tools (Environmental Report) available to business companies, so to show how environmentally responsible production can be possible at present. In this context of sustainable development, new sectors, new national (IPPPC and AIA) and international (ISO 50001) instruments have matured in business, such as the Green Building Economy and the Smart Grid, that have been developed to combine effectively technological innovation and use of renewable sources, in view to improve energy efficiency and make more flexible all the procedures for pollution reduction. Secondly, the study analyses product policy, eco-labels, new environmental labels such as carbon footprint, and international organizations, considering also issues such as the environmental statement of products or sustainable forest management (FSC and PEFC). In this context it has been proved how the Quality Function Deployment and the Green QFD can represent a fundamental tool in business to better meet the needs of customers, thus keeping high attention to the environment. Finally, the work has focused on the significant developments of research and management in the field of security. Recent legislation enables to combine harmoniously cognitive and individual security with the other organizational corporate procedures. This demonstrates how current management systems can complement each other in order to prevent accidents, ensure a safe workplace and improve economies of scale. Rita Jirillo, è professore ordinario nel raggruppamento delle Scienze Merceologiche presso il Dipartimento di Economia e Impresa dell Università degli Studi della Tuscia di Viterbo ed è autrice di pubblicazioni nell ambito delle materie prime e dell ambiente. Carlo Amendola, è professore aggregato nel raggruppamento delle Scienze Merceologiche presso La Sapienza Università di Roma, autore di pubblicazioni prevalentemente nel campo delle tecnologie e dell ambiente, oggetto della sua attività di ricerca. Gianluca Serra, è cultore della materia nel raggruppamento delle Scienze Merceologiche presso l Università degli Studi della Tuscia di Viterbo dove svolge attività di ricerca. Stefano Poponi, è assegnista di ricerca presso l Università degli Studi della Tuscia di Viterbo dove svolge attività di ricerca. 9!BMMCF :RQWXTT! ISBN !;EE;;F:SOTPRV! ,00
Related Search
We Need Your Support
Thank you for visiting our website and your interest in our free products and services. We are nonprofit website to share and download documents. To the running of this website, we need your help to support us.

Thanks to everyone for your continued support.

No, Thanks