SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA

Description
SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA ENTE 1)ENTE PROPONENTE IL PROGETTO: Arci Servizio Civile Nazionale Informazioni aggiuntive per i cittadini: Sede centrale: Indirizzo:

Please download to get full document.

View again

of 17
All materials on our website are shared by users. If you have any questions about copyright issues, please report us to resolve them. We are always happy to assist you.
Information
Category:

Brochures

Publish on:

Views: 2 | Pages: 17

Extension: PDF | Download: 0

Share
Transcript
SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA ENTE 1)ENTE PROPONENTE IL PROGETTO: Arci Servizio Civile Nazionale Informazioni aggiuntive per i cittadini: Sede centrale: Indirizzo: Via Monti di Pietralata 16, Roma Tel: Fax Sito Internet: Associazione locale dell ente accreditato a cui far pervenire la domanda: Arci Servizio Civile Sicilia Indirizzo: Via Carlo Rao 16, Palermo Tel: Sito Internet: Responsabile dell Associazione locale dell ente accreditato: Responsabile informazione e selezione dell Associazione Locale: Michele Carelli, Rosario Rossi Le modalità di partecipazione, candidatura e tutto l iter relativo alla selezione, verranno pubblicati all url: e I candidati sono tenuti ad attenersi alle indicazioni che verranno ivi riportate ed ad indicare sulla domanda di candidatura, un valido indirizzo , per ricevere comunicazioni in merito a tutte le procedure di selezione e seguenti. In particolare le comunicazioni in merito alle convocazioni per le procedure di selezione saranno veicolate esclusivamente sul sito indicato. Solo per gravi e giustificati motivi, nei limiti previsti dalla calendarizzazione dei colloqui, può essere richiesto il differimento della data fissata per i colloqui. In ogni caso la domanda va presentata entro la data fissata per il colloquio. Non saranno tenute in considerazione le domande pervenute successivamente. 2) CODICE DI ACCREDITAMENTO: NZ ) ALBO E CLASSE DI ISCRIZIONE: Albo Nazionale Ente di I classe CARATTERISTICHE PROGETTO 4) TITOLO DEL PROGETTO: INCONTRI SOLIDALI ) SETTORE ED AREA DI INTERVENTO DEL PROGETTO CON RELATIVA CODIFICA: Settore: Educazione e promozione culturale Area di intervento: Centri di aggregazione (minori) Codifica: E01 Arci Servizio Civile è socio della Conferenza Nazionale Enti Servizio Civile (CNESC) 1 6) DESCRIZIONE DELL AREA DI INTERVENTO E DEL CONTESTO TERRITORIALE ENTRO IL QUALE SI REALIZZA IL PROGETTO CON RIFERIMENTO A SITUAZIONI DEFINITE, RAPPRESENTATE MEDIANTE INDICATORI MISURABILI; IDENTIFICAZIONE DEI DESTINATARI E DEI BENEFICIARI DEL PROGETTO: 6.1 Breve descrizione della situazione di contesto territoriale e di area di intervento con relativi indicatori rispetto alla situazione di partenza: Il progetto Incontri solidali 2012 si realizzerà a Catania e più precisamente nella V municipalità di San Giovanni Galerno. Ente attuatore è il Circolo arci Prospettiva, che opera nello specifico nel settore dell educazione e promozione culturale, area centri di aggregazione per minori Territorio Tra le dieci municipalità di Catania quella di San Giovanni Galermo (situata nella zona nord-est della città) ha una vicenda storica piuttosto originale. Fino al 1928, infatti, era un comune autonomo, con un territorio di alcune centinaia di ettari, al confine tra Catania, Mascalucia, Misterbianco e San Pietro Clarenza. Ciò nonostante, esso non riuscì mai ad essere molto di più che un sobborgo agricolo per cui, quando venne deciso di annetterlo alla città, si trattò di un fatto quasi naturale . Fino agli anni Trenta il borgo mantenne il carattere rurale che aveva sempre avuto. Il vero cambiamento radicale dell assetto urbano di San Giovani Galermo deve essere fatto risalire alla scelta di includerlo dentro il Piano di Edilizia Economica e Popolare nell ambito del PRG Piccinato con la creazione (anni 70) di tre grossi agglomerati di edilizia popolare: Balatelle, Don Minzoni, Via Adone. Nel frattempo, si sviluppò un imponente fenomeno di abusivismo edilizio accanto a un discreto numero di costruzioni in cooperativa. Le zone di particolare disagio risultano essere soprattutto le tre aree di edilizia popolare dove, tra le innumerevoli problematiche, la mancanza di interventi di manutenzione ha prodotto un notevole degrado ambientale (in particolare Balatelle le cui condizioni di vivibilità sono estremamente precarie). Estremamente carenti risultano le infrastrutture, e in particolare la viabilità. Anche per questa ragione le attività commerciali non si sono sviluppate adeguatamente ostacolando lo sviluppo organico della Municipalità che sempre più si caratterizza quale quartiere dormitorio. Inevitabilmente le modifiche del tessuto urbano si sono connesse a quelle relative alla sua popolazione (numero e tipologia). Ad oggi il numero di residenti della Municipalità si attesta a residenti, di cui donne e uomini. Fig. 1 Distribuzione popolazione di Catania per Municipalità Centro-S.Cristoforo 2 Ognina-Picanello 3 Borgo-Sanzio 4 Barriera-Canalicchio 5 SanGiovanni Galermo 6 Trappeto-Cibali 7 M onte Po 8 S.Leone-Rapisardi 9 San Giorgio-Librino 10 San Giuseppe la Rena FONTE: Centro Elaborazioni dati - Sistemi informativi Comune di Catania Arci Servizio Civile è socio della Conferenza Nazionale Enti Servizio Civile (CNESC) 2 Riguardo alla distribuzione per classi di età della popolazione residente nella V Municipalità si riporta lo schema seguente. Da quanto emerge, l area è caratterizzata prevalentemente dalla presenza di soggetti in età lavorativa (30-49 anni), a prescindere dal genere. Tab. 1 Distribuzione per classi di età - V Municipalità Età Maschi Femmine Totale e FONTE: Centro Elaborazioni dati - Sistemi informativi del Comune di Catania Fig. 2 Distribuzione per classi di età - V Municipalità FONTE: Centro Elaborazioni dati - Sistemi informativi Comune di Catania - Confrontando le distribuzioni della popolazione per classi d età a Catania ed a S. Giovanni Galermo si rileva una maggior presenza, in questa zona, di minori e di giovani dai 18 ai 24 anni (in particolare in questa fascia la differenza in punti percentuali è di 1,17). Arci Servizio Civile è socio della Conferenza Nazionale Enti Servizio Civile (CNESC) 3 Si rileva, altresì, che la fascia di età compresa tra i 30 e i 39 anni rappresenta il 16,06 % dell intera popolazione della municipalità e che la differenza in punti percentuali con l intera popolazione di Catania è abbastanza ampia (1,64). Tab. 2 Percentuali per fasce d età: Confronto S.G. Galermo Catania Età Municipalità V Catania Diff. in punti percentuali 0-5 5,50 4,84 0, ,18 4,83 0, ,08 3,05 0, ,00 4,72 0, ,94 8,78 1, ,85 6,39 0, ,06 14,42 1, ,37 14,61 0, ,51 12,78-0, ,02 10,70 0,32 70 E + 9,49 14,88-5,40 FONTE: Centro Elaborazioni dati Sistemi informativi del Comune di Catania L area è quindi caratterizzata prevalentemente dalla presenza di soggetti in età lavorativa (30-39 anni), a prescindere dal genere. La classe modale è, infatti, quella compresa tra anni, ed il 50% della popolazione ha al massimo 35 anni. In effetti, la Municipalità si configura come caratterizzata dalla presenza di soggetti relativamente giovani, con un età media di 37 anni contro i 40 dell intero territorio di Catania. Fig. 3 Confronto tra Catania e la V Municipalità per classi d età (%) Percentuale Catania - V Municipalità Distribuzione per classi di età E + S.G. Galermo Catania FONTE: Centro Elaborazioni dati Sistemi informativi del Comune di Catania Arci Servizio Civile è socio della Conferenza Nazionale Enti Servizio Civile (CNESC) 4 Inoltre è necessario ricordare che la composizione giovane della popolazione dell area si rileva, anche, dal dato aggregato sulle dieci Municipalità relativo alla quota di soggetti oltre i 70 anni di età (S. G. Galermo 9,49 vs Catania 14,88 - la differenza in punti percentuali è di -5,40). Infine la popolazione della V Municipalità si distribuisce, nel 2007, in famiglie con un numero medio di componenti pari a 1,3. Per quanto riguarda la situazione lavorativa, l area presenta un tasso di disoccupazione abbastanza elevato, occupando il terzo posto in un ipotetica graduatoria che va dalle zone con una più forte incidenza della disoccupazione a quelle meno colpite dal fenomeno. Infatti, a fronte di un tasso di disoccupazione generale del 12,3% sull intero territorio catanese, a S.G. Galermo si riscontra un valore più elevato di circa 2 punti percentuali Settore di intervento In questo contesto il Centro di Aggregazione Giovanile dell Associazione (CAG) opera nel quartiere di S. Giovanni Galermo da anni ormai e rappresenta una sperimentata e consolidata realtà in supporto a minori in difficoltà e alle loro famiglie con l obiettivo di favorirne l integrazione e il recupero sociale. Di seguito si riassumono le principali attività ad oggi svolte dal Centro. Il numero degli iscritti è di 150 ragazzi/e, di cui 30 a forte rischio di devianza; per 15 minori sono inoltre in atto percorsi di accompagnamento educativo individualizzato. Considerata la situazione difficile di molti ragazzi a livello scolastico, il Centro organizza ogni anno attività di doposcuola, limitatamente a 20 minori. Il CAG offre attualmente ai bambini e ai ragazzi che lo frequentano opportunità di aggregazione e socializzazione, attraverso attività laboratoriali (ceramica, musica, animazione teatrale, arti graficopittoriche, informatica) e ludico- sportive (calcetto, pallavolo, basket, ecc). Tali attività, che si tengono ciascuna in media due volte la settimana, sono allo stato frequentate mediamente da 70 minori; nel corso dell anno si è soliti organizzare anche delle iniziative come feste, concerti ed escursioni e, nell ultimo anno, sono stati proposti quattro eventi che hanno visto la partecipazione di circa 50 ragazzi. Attualmente è inoltre attivo presso la struttura anche uno Sportello di orientamento (formazione/lavoro/servizio civile) al quale durante l anno in corso si sono rivolti 30 giovani. Il Centro considerando la giovane età di molti genitori e le problematiche che spesso questi presentano nel gestire positivamente il proprio ruolo, organizza colloqui di sostegno sia individuali che di gruppo e laboratori per adulti, sebbene per un numero limitato di soggetti. Infine, promuove periodicamente delle attività di socializzazione rivolte a tutta la comunità territoriale (come manifestazioni teatrali, festival, cineforum) che, nell ultimo anno, hanno visto una partecipazione media di circa 80 persone per evento. Per quanto riguarda il lavoro di rete il Centro collabora costantemente con i servizi sociali, le scuole del quartiere, e le altre poche risorse presenti (la parrocchia e la Caritas con i suoi volontari). Il continuo aumento, nella città di Catania, del disagio giovanile e i dati estremamente preoccupanti di minori catanesi dell area penale, ci vedono affrontare un crescente numero di interventi educativi rendendo sempre più urgente e necessario un rafforzamento delle attività del Centro così da rispondere in modo più adeguato ai bisogni del contesto Dati di contesto, in relazione al settore di intervento indicato Il territorio di S. G. Galermo non ospita alcun Istituto di istruzione superiore o ente di formazione professionale, e comprende appena una Scuola secondaria di primo grado ed una scuola primaria (con annessa scuola dell infanzia). in particolare nella scuola primaria presente sul territorio si rileva una situazione di disagio sociale che si attesta al 57,36%, con 250 minori fra gli iscritti seguiti dai servizi sociali dell ente locale e 54 minori seguiti dal Tribunale per i Minorenni territorialmente competente. Arci Servizio Civile è socio della Conferenza Nazionale Enti Servizio Civile (CNESC) 5 Nell ultimo anno fra gli iscritti alla scuola secondaria di primo grado emerge una percentuale di disagio sociale ancora più alta pari al 59,87%, con 290 minori seguiti dai servizi sociali territoriali e 54 seguiti dal Tribunale per i Minorenni di Catania. Per quanto riguarda il disagio scolastico in senso stretto esso si attesta al 4,61%, in media con quello complessivo cittadino. Inoltre nel territorio non sono presenti: spazi attrezzati (bambinopoli, parchi attrezzati, verde pubblico ecc.) centri ricreativo-culturali (ludoteche, biblioteche ecc.); impianti sportivi pubblici; sale di proiezione cinematografica; teatri. In questa situazione a risentirne è soprattutto la fascia giovanile, che vede tra l'altro limitato lo sviluppo delle proprie potenzialità e personalità, effettuando sovente scelte negative. Nello specifico, si individuano le seguenti criticità: 6.2 Criticità e/o bisogni relativi agli indicatori riportati al 6.1 CRITICITA /BISOGNI Criticità 1: Esistenza di gruppi informali di pari, fortemente a rischio di esclusione e devianza, che si riuniscono in spazi aperti (portici delle case popolari, strade, sale videogiochi). INDICATORI MISURABILI n. ragazzi/e (al momento 118), con Provvedimenti del Tribunale per i Minorenni, seguiti dai Servizi Sociali e iscritti e frequentanti il Centro. n. ragazzi inseriti in percorsi educativi personalizzati: ad oggi 15 ragazzi. Criticità 2: Emigrazione giornaliera dei ragazzi/e del quartiere verso il centro città, per carenza di opportunità di socializzazione e culturali presenti in loco, con ulteriore depauperamento delle possibilità di integrazione. Criticità 3: Dispersione scolastica e forte disagio sociale dei bambini/ragazzi degli alunni della scuola primaria e secondaria di primo grado Criticità 4 Processi di precoce adultizzazione di ragazzi/e che costituiscono ancora giovanissimi, nuclei familiari precari, con alto livello di disoccupazione Scarsa presenza di luoghi di aggregazione giovanile e percorsi di educazione e promozione culturale: i giorni di apertura dei singoli laboratori organizzati dal nostro ente sono attualmente di due giorni settimanali; Scarsa partecipazione dei giovani ad attività laboratoriali e culturali: ad oggi sono 70 i giovani che frequentano i laboratori; Scarsa presenza di eventi culturali organizzati nel quartiere: l ente ha organizzato nell anno corrente 4 eventi culturali nel quartiere, con una partecipazione di 50 giovani. Nessuna iniziativa promossa da adolescenti e giovani. N. contatti con lo Sportello di Orientamento: nel 2011 n. 30 giovani. E del 4,61% la percentuale di dispersione scolastica; del 57,36% (primaria), e del 59,87 (secondaria I grado) quella di disagio sociale, registrata dall Ufficio Scolastico Provinciale di Catania. Nel ragazzi hanno frequentato le attività di sostegno scolastico, che hanno portato a 10 contatti genitori/docenti per famiglia. Alta disoccupazione generale (12,3%) e più ancora specificatamente giovanile (oltre il 25% ), con conseguente disagio economico di molte famiglie (quelle che hanno ottenuto varie forme di assistenza economica dal Comune sono state 150 circa fonte S i i S i l V M i i lità) Arci Servizio Civile è socio della Conferenza Nazionale Enti Servizio Civile (CNESC) 6 Servizio Sociale V Municipalità). Nel 2011 il numero di genitori che hanno richiesto l accesso allo sportello di consueling sono stati 15; il numero medio di genitori che hanno partecipato alle iniziative proposte dal centro, è di Individuazione dei destinatari ed i beneficiari del progetto: destinatari diretti (soggetti o beni pubblici/collettivi favoriti dalla realizzazione del progetto, che costituiscono il target del progetto) Pre-adolescenti, adolescenti e giovani (dagli 11 ai 21 anni) residenti nella V Municipalità di Catania (S.Giovanni Galermo). Si conta di raggiungere con le azioni del progetto descritte al box 8.1 almeno 250 ragazzi, di cui 30 da inserire in percorsi educativi individualizzati, 140 frequentanti i laboratori, 130 partecipanti alle iniziative e attività proposte, 50 frequentanti le attività di sostegno scolastico; Genitori e familiari dei giovani frequentanti il Crogiolo: si conta di coinvolgere almeno 150 genitori nelle iniziative proposte dal Centro e descritte al box 8.1, di cui almeno 30 utenti dello sportello di consueling e da avviare ai contatti con le scuole beneficiari indiretti (soggetti favoriti dall impatto del progetto sulla realtà territoriale/area di intervento) -Scuole -Enti di Formazione -Servizi Sociali (territoriali e della giustizia minorile) -Residenti nel quartiere -Servizi Sanitari 6.4. Indicazione su altri attori e soggetti presenti ed operanti nel settore e sul territorio Sul territorio e nel settore d intervento sono presenti poche risorse (la parrocchia e la Caritas con i suoi volontari). con cui peraltro il Centro collabora costantemente (insieme ai servizi sociali e le scuole del quartiere). Dal 1995 si è giunti, infatti anche attraverso l Osservatorio Integrato d Area sulla Dispersione Scolastica (oggi Osservatorio d Area per il Successo Formativo), a monitorare, promuovere e coordinare interventi mirati con una metodologia sistematica volta a consolidare la logica delle connessioni. Il risultato di tale tipologia di intervento è la realizzazione, nel corso degli anni, di progetti su: Prevenzione della dispersione scolastica Attività ricreative e di animazione Attività estive aggregative: Cortile giovani, Progetto estate, Piazzilandia Gite e visite ricreative Attività sportive: tornei di calcio e pallavolo Attività di recupero scolastico Proiezioni Cinematografiche e rassegne teatrali in inverno presso la sala Mogol (così chiamata in quanto è stata inaugurata dal celebre autore), in estate presso l arena all aperto della struttura 6.5 Soggetto attuatore ed eventuali partners Soggetto attuatore L Associazione Circolo Prospettiva di Catania, attraverso il Centro di Aggregazione Giovanile, opera nel quartiere di S. Giovanni Galermo da anni e rappresenta una sperimentata e consolidata realtà in supporto a minori in difficoltà e alle loro famiglie con l obiettivo di favorirne l integrazione e il recupero sociale. Arci Servizio Civile è socio della Conferenza Nazionale Enti Servizio Civile (CNESC) 7 Il Centro, considerando la giovane età di molti genitori e le problematiche che spesso questi presentano nel gestire positivamente il proprio ruolo, organizza colloqui di sostegno sia individuali che di gruppo e laboratori per adulti, sebbene per un numero limitato di soggetti. Infine, promuove periodicamente delle attività di socializzazione rivolte a tutta la comunità territoriale (come manifestazioni teatrali, festival, cineforum). Per quanto riguarda il lavoro di rete il Centro collabora costantemente con i servizi sociali, le scuole del quartiere, e le altre poche risorse presenti (l associazione Enac Sicilia, la parrocchia e la Caritas con i suoi volontari). Partner I partners del progetto che contribuiranno alla promozione ed allo svolgimento delle attività sono: - A.S.D. Rugby I Briganti di Librino, C.F : l A.S.D. nasce nel febbraio 2006 con attività mirate a favore dei minori di un popoloso quartiere a rischio della città di Catania, Librino. Promuove, in stretta collaborazione con altre organizzazioni sociali e sindacali del quartiere e della città di Catania l avvio allo sport di gruppi di ragazzi (dall Under 6 all Under 18, compiuti la maggiore età, l inserimento nella Senior) anche su segnalazione dei servizi sociali, presenti nel territorio della municipalità e della città di Catania anche con provvedimenti del Tribunale dei Minori. L ente collaborerà alla realizzazione delle attività di rugby previste nel laboratorio di educazione allo sport di gruppo, così come descritto nell attività prevista al box 8.1 del progetto. - Associazione culturale LA CASA DI CRETA Teatro Argentum Potabile, C.F : La Casa di Creta è una compagnia Anglo-Sicula fondata da Steve Cable e Antonella Caldarella che si occupa dal 1997 di teatro per bambini e ragazzi attraverso la produzione di spettacoli, la conduzione di laboratori e l'organizzazione di rassegne teatrali. Gli spettacoli della compagnia utilizzano linguaggi vari (figure animate, narrazione, clowneria, canzoni, musica dal vivo) con testi originali per garantire un'esperienza teatrale per i giovani spettatori (spesso la loro prima esperienza di teatro) di qualità, dove la magia del teatro si traduce in semplicità e leggerezza, uno stile rigoroso e ricercato che mira ad ispirare sia risate sia riflessione. L ente collaborerà alla realizzazione di un laboratorio in ambito artistico e teatrale, come descritto nell attività prevista al box 8.1 del progetto. - ATR SRL, P.I : Società leader nella comunicazione informatica, è un azienda che ha l obiettivo di offrir
Related Search
We Need Your Support
Thank you for visiting our website and your interest in our free products and services. We are nonprofit website to share and download documents. To the running of this website, we need your help to support us.

Thanks to everyone for your continued support.

No, Thanks