Presentazione Metodologia Benchmarking Club

Description
1. GRUPPO DI LAVORO DI BENCHMARKING WORK-LIFE BALANCEGood practice, strumenti di monitoraggio e valutazione, ritorno sugli investimenti Milano, 10 marzo – 13 aprile…

Please download to get full document.

View again

of 17
All materials on our website are shared by users. If you have any questions about copyright issues, please report us to resolve them. We are always happy to assist you.
Information
Category:

Business

Publish on:

Views: 2 | Pages: 17

Extension: PDF | Download: 0

Share
Transcript
  • 1. GRUPPO DI LAVORO DI BENCHMARKING WORK-LIFE BALANCEGood practice, strumenti di monitoraggio e valutazione, ritorno sugli investimenti Milano, 10 marzo – 13 aprile 2011
  • 2. INTRODUZIONEQueste Slides presentano:• i risultati di una recente ricerca svolta dal BenchmarkingClub sull’utilizzo del benchmarking tra le aziende italiane• la metodologia di lavoro del Benchmarking Club che verràutilizzato per il confronto sulle politiche di Work Life Balance
  • 3. IL BENCHMARKING HA MOLTE DEFINIZIONI…..Benchmark“pietra di paragone” (….valore/azienda di riferimento a cui tendere)Termine che ha origine nella topografia/agrimensura: segno che indicauna posizione precedentemente misurata, utilizzato come punto diriferimento per misurare o valutare qualcosa Benchmarking Processo di confronto strutturato che permette di identificare il benchmark
  • 4. EVOLUZIONE DEL …BENCHMARKING“è il processo mediante il quale le aziendepossono identificare, condividere ed utilizzare“conoscenza” e “good practice”. Il focus è sucome migliorare un processo adottando unapproccio di successo piuttosto che limitarsi amisurare le migliori performance”(APQC 2009)
  • 5. OGGI WIKIPEDIA RIPORTA ………..Il Benchmarking è unefficace metodologia per misurare eincrementare le performance di un’impresa o di una PubblicaAmministrazione. L’utilizzo sistematico di metodologie e di strumenti dibenchmarking stimola e integra i processi di apprendimento ecambiamento e, allo stesso tempo, stimola l’efficacia el’efficienza dei processi aziendali e il rinnovamento dellacultura aziendale, assicurando un miglioramento continuograzie al costante confronto con l’esterno.
  • 6. LA CLASSIFICAZIONE DEL BENCHMARKING BenchmarkingBenchmarking Informale Benchmarking Formale Performance Best Practice Benchmarking Benchmarking
  • 7. LA CLASSIFICAZIONE DEL BENCHMARKINGBenchmarking Informale:si può definire come un processo “non strutturato” diapprendimento dall’esperienza di altreaziende/organizzazioniBenchmarking Formale:a) Performance Benchmarking: mette a confronto i livelli diperformance di un processo specifico (risultati) peridentificare opportunità di miglioramento e definire obiettivia cui tendereb) Best Practice Benchmarking: prevede un’analisi delleaziende di un determinato settore/area di interesse peridentificare le soluzioni migliori adottate per adattarle nelproprio contesto. Pianificazione Ricerca e Analisi Implementazione Valutazione
  • 8. L’UTILIZZO DEL BENCHMARKING IN ITALIA Quali tra i seguenti strumenti utilizza più frequentemente nella sua azienda per il miglioramento della performance?  Formazione  66  Consulenza  55  Benchmarking  33  Convegni  31  Letteratura  17  Altro  6Fonte: “Il confronto rafforza le Aziende”, IlSole24Ore, 17 gennaio 2011.Survey condotta da Business International su 100 aziende operanti nel mercato italiano
  • 9. L’UTILIZZO DEL BENCHMARKING IN ITALIA Quali sono le aree e le tematiche sulle quali sono stati effettuati benchmarking nel passato?  Sales  36  Information Technology  34  Acquisti  28  Risorse Umane  26  Produzione  25   Amministrazione Finanza e Controllo   25  Logistica  22  Marketing  20Fonte: “Il confronto rafforza le Aziende”, IlSole24Ore, 17 gennaio 2011.Survey condotta da Business International su 100 aziende operanti nel mercato italiano
  • 10. L’UTILIZZO DEL BENCHMARKING IN ITALIA Qual è la valutazione complessiva dello strumento benchmarking? Per niente utile 0 Poco utile 2 Sufficiente 11 Molto utile 22 Abbastanza utile 57Fonte: “Il confronto rafforza le Aziende”, IlSole24Ore, 17 gennaio 2011.Survey condotta da Business International su 100 aziende operanti nel mercato italiano
  • 11. IL MODELLO BENCHMARKING CLUBDue giornate di incontro, a distanza di circa un mese l’unadall’altra.La metodologia prevede il coinvolgimento attivo di tutti ipartecipanti, per un numero massimo di 20 responsabilidel processo esaminato, chiamati a condividere lapropria esperienza fornendo dati e informazioni utili alconfronto.Il gruppo è guidato da un Team Leader, esperto delprocesso, e coordinato da un Benchmarking Specialist diBusiness International.
  • 12. BENCHMARKING GROUP - OBIETTIVIUna opportunità di confronto con aziende che si riconoscono in valoriquali miglioramento continuo, orientamento al cliente, supportoorganizzativoObiettivi• Identificare il proprio posizionamento rispetto a standard diprocesso e ad altre aziende• Individuare soluzioni e prassi innovative trasferibili• Sviluppare un network di contatti e di relazioni con altri partecipanti
  • 13. PRIMA GIORNATAIntroduzione al benchmarking e alla metodologia deigruppi di lavoroRaccolta degli aspetti di interesse dei partnerIntroduzione al tema e presentazione del progetto edell’ambito del confrontoPresentazione dei risultati del questionario diassessment del gruppoCondivisione delle aree di approfondimento con ipartecipantiPresentazione e condivisione del questionarioanalitico per la raccolta dei dati per il confronto
  • 14. SECONDA GIORNATAPresentazione e commento dei dati raccolti dalquestionario analitico in tabelle comparativeAnalisi di dettaglio delle prassi, identificazione dellegood practice, posizionamento di ciascuna aziendarispetto agli standard di processo condivisiIndividuazione delle prassi “trasferibili” e definizionedelle opportunità di cambiamento da proporre all’internodelle aziendeValutazione dell’attività svolta
  • 15. OUTPUT DEL BENCHMARKING GROUPSviluppo del Benchmarking Study, un report contenente:• introduzione di scenario in ambito italiano emultinazionale• analisi dei risultati emersi dal confronto strutturato• presentazione dettagliata delle good practice identificate• lessons learned e spunti di miglioramento
  • 16. CONTATTIFulvia D’IppolitoBenchmarking Group CoordinatorBusiness InternationalTel. 06 8454 1312f.dippolito@businessinternational.it
  • 17. BENCHMARKING CLUB MEMBERSAchieve Italia, A.C.R.A.F. Angelini, Alk Abello, ANAS, AragAssicurazioni, Artelia Italia, Astrazeneca, Autostrade per l’Italia,Basf, Banca di Credito Cooperativo di Sala Cesenatico, Bennet,Brother Italia, Camst, Chiesi Farmaceutici, Cofimer, CompagniaSurgelati Italiana (Findus), Creative Consulting, CRIF, Davines,Diageo, Diennea, Dolomiti Energia, Edison, EG LaboratoriEurogenetici, Ferrero, FNM Ferrovie Nord Milano, Formez, Genesys,Ghella, Giunti O.S., Good Year Dunlop Tyres, Gruppo CreditAgricole, Gruppo Iride, GSE Gestore Servizi Elettrici, I.N.P.S.,Infocert, Ikea Italia Retail, Ipsen, Janssen, Johnson & Johnson,Johnson & Johnson Medical Holding, Manutencoop, MemcElectronic Materials, Micron Technology, Milano-SerravalleTangenziali, Natuzzi, Northrop Grumman Italia, Novartis Farma, OcèItalia, Paglieri Sell System, Patalano & Associati, PepsiCo BeverageItalia, Petroltecnica, Prelios, Philips, Prysmian, Progetto Lavoro,Renault, Sas Institute, Sca Packaging, SDA Express Courier, Sibeg,STMicroelectronics, Shenker, Smart VCO Consulting, SutterIndustries, Tecnimont KTI, Terna, Tirreno Power, Unicredit Banca,Unilever, Xerox, Zambon Group.
  • Related Search
    We Need Your Support
    Thank you for visiting our website and your interest in our free products and services. We are nonprofit website to share and download documents. To the running of this website, we need your help to support us.

    Thanks to everyone for your continued support.

    No, Thanks