pag. 4 pag. 9 pag. 17 pag. 7 pag. 3

Description
Anno XIV CO D A À IT V a a O N ns n Pioma R la Scena di Roma Sud G OM NS RA I EG TU CIL NE IT IO E N DICEMBRE 2016 copia gratuita IL IL RISTORANTE RISTORANTE A A CASA CASA TUA TUA

Please download to get full document.

View again

of 20
All materials on our website are shared by users. If you have any questions about copyright issues, please report us to resolve them. We are always happy to assist you.
Information
Category:

Environment

Publish on:

Views: 3 | Pages: 20

Extension: PDF | Download: 0

Share
Transcript
Anno XIV CO D A À IT V a a O N ns n Pioma R la Scena di Roma Sud G OM NS RA I EG TU CIL NE IT IO E N DICEMBRE 2016 copia gratuita IL IL RISTORANTE RISTORANTE A A CASA CASA TUA TUA V.LE CITTÀ D EUROPA MVIII San Paolo: il Municipio propone le strisce blu per migliorare la situazione parcheggi MIX Torri dell Eur: è ufficiale l addio di Tim. Adesso l'importante è non regalarle MXI Portuense: prevista a dicembre l apertura del raddoppio del sottopasso. Sarà così? pag. 4 pag. 7 MXII Area Verde Quattro Venti: a breve l'acquisizione del Comune e l'inizio dei lavori pag. 17 pag. 9 editoriale SISTEMA RIFIUTI ALLA PROVA DI FINE ANNO LE VITTIME DELL ODIO a pag.19 Il Campidoglio vara il nuovo Piano sulla Differenziata: 10 nuove isole ecologiche, il ripristino del ritiro a domicilio degli ingombrati e la sperimentazione sulle utenze non domestiche. Parte la corsa ad aumentare la percentuale di riciclo, per evitare una nuova discarica di servizio pag. 3 n di Gia versa luca A re Parruccishexie& Bambini Un olarium Estetica - S Fonte Meravigliosa (Eur) Roma Via Andrea Meldola, 77 - Tel VIA OSTIENSE ROMA - tel Lunedì - Sabato Box di Natale con prodotti artigianali Prodotti natalizi in collaborazione con G E L AT E R I A i Mannari TALE BIRRE DI NA ONI REGALO CONFEZI O ALTRO! E TANT di Serena Savelli Il 25 novembre scorso è stata celebrata la giornata mondiale per l eliminazione della violenza sulle donne per ricordare (e denunciare) gli innumerevoli casi di discriminazione di genere, psicologica, fisica e verbale, che ancora oggi si susseguono ogni giorno. Un efficace denuncia è stata fatta da Laura Boldrini sulla sua pagina Facebook. Grazie ad alcuni screenshots la Presidente della Camera ha inchiodato le persone che più l hanno offesa tramite i social network nell ultimo mese, con tanto di nomi e cognomi. E ciò che ne è emerso è che non si tratta più della parolaccia fuori luogo o dell insulto gratuito, che restano comunque opinabili. Questa è diffamazione, discriminazione, violenza verbale e, decisamente, minaccia. Quando uno di questi personaggi scrive, parafrasando, vorrei avere un accetta e inizierei tagliandoti le mani, si valica un limite e tale atto deve essere perseguito e non per proteggere un alta carica dello Stato ma per salvaguardare una donna, o meglio, un essere umano dalla crudeltà dei nostri tempi. Buon senso e rispetto sono concetti probabilmente troppo elevati per chi ha avuto solo il modo di concepire tali oscenità, credendosi protetto dallo schermo di uno smartphone o di un pc. La Boldrini, oltre a denunciare un fenomeno di cui molte donne sono ancora vittime, ha evidenziato un fattore essenziale: la rete può diventare una vera e Viale dell'aeronautica, 51 ROMA EUR 2 STORIE E MISTERI LA ChIESA DI SAN NICOLA DA TOLENTINO È situata nel rione Sallustiano, sulla salita omonima vicino piazza Barberini, ed è dedicata al santo marchigiano morto a Tolentino nel Venne edificata alla fine del Cinquecento ma rimodellata cinquant anni dopo a spese dei Pamphilj su disegni del Baratta. Infatti il nipote di Papa Innocenzo X finanziò la ricostruzione della chiesa in seguito ad un voto da lui fatto per salvare la moglie da una grave malattia. La splendida facciata di gusto barocco, preceduta da una scalinata, venne realizzata anni dopo, nel 1670, da Giovanni Maria Baratta, ma con la regia e la supervisione di Alessandro Algardi. Essa è divisa da due ordini e tripartita da colonne corinzie e paraste. L'ordine inferiore è costituito da un portale, sormontato da un timpano con la dedica al Principe Camillo Borghese. Ai lati del portale ci sono due nicchie con timpano triangolare, decorate con le colombe che portano nel becco un ramoscello d'ulivo, simbolo della famiglia Pamphilj. Nella parte superiore si trova un grande finestrone con timpano triangolare con lo stemma dei Pamphilj, sormontato dalla croce. L'interno è a croce latina, con navata unica sulla quale si aprono tre cappelle per lato. Inoltre l Algardi e il suo allievo Baratta disegnarono anche gli altari, ispirati ad un monumentalismo classicheggiante. L altare maggiore, disegnato sempre dall Algardi, presenta in una nicchia un gruppo di statue raffiguranti La vi- MISTERI di Roma a cura di Massimiliano Liverotti GALENO. CURIOSITà SUL FAMOSO MEDICO DELL'ANTIChITà (PARTE I) Galeno ( d.c. circa) è stato un medico talmente conosciuto e importante che i suoi punti di vista hanno dominato la medicina occidentale per 13 secoli, fino al Rinascimento, quando si cominciò con cautela a metterli in discussione. Il nome con cui è ricordato Galeno, ossia Claudio, non è documentato prima del Rinascimento, ma secondo alcuni studiosi dovrebbe essere frutto di un'errata decifrazione dell'espressione Cl. Galenus presente nei codici latini: cl. stava probabilmente per Clarissimus, un termine adoperato per indicare ogni persona di elevato rango sociale in epoca imperiale. Nacque a Pergamo, ora in territorio turco ma, all'epoca, ai confini dell'impero Romano. Il padre Nikon, un ricco architetto, intuendo il talento del figlio gli fece impartire una buona istruzione che comprendeva filosofia e matematica. Sembra che, in seguito a un sogno particolarmente vivido, suo padre decise di fargli intraprendere la professione medica. Galeno cambiò studi dedicandosi alla medicina, senza però trascurare la filosofia. Dopo la morte del padre, l'eredità ricevuta gli consentì di trascorrere parecchi anni viaggiando e studiando. Durante questo periodo passò molto tempo nella famosa biblioteca di Alessandria. Tornato a Pergamo fece pratica diventando medico dei gladiatori. Galeno aveva il compito di rimetterli in sesto tra una sanguinaria esibizione e l'altra. Secondo quanto egli stesso racconta, le sue cure furono molto efficaci. Sembra che in questo modo divenne esperto del trattamento chirurgico delle ferite. Nel frattempo si fece conoscere tra i ceti più ricchi e intorno al 160 d.c. si trasferì a Roma dove iniziò a scrivere di anatomia e fisiologia. sione di San Nicola con la Vergine, sant Agostino e santa Monica. Particolarità di questa chiesa è la cupola che all esterno appare molto semplice, con Al via la storia Via di Grottapinta un tamburo ottagonale, ma all interno è affrescata nella calotta con interessanti effetti prospettici da Filippo Gherardi e Giovanni Colli. Non può passare inosservata neanche la cappella Gavotti, considerata uno dei capolavori del barocco romano, realizzata da Pietro da Cortona nel 1668 e abbellita con statue di Antonio Raggi ed Ercole Ferrata. Inoltre nella prima cappella di sinistra è ospitata una riproduzione del Santo Sepolcro di Gerusalemme. Annesso alla chiesa è un convento che ospitò prima gli Agostiniani Scalzi. Successivamente vi dimorarono le monache dette battistine. Nel 1883 papa Leone XIII lasciò la chiesa al Pontificio Collegio Armeno e da allora divenne luogo di culto ufficiale della comunità armena, il cui rito viene officiato ancora oggi. Emanuela Maisto Situata nel Rione Parione, si snoda da piazza dei Satiri a largo del Pallaro. Ogni fondaco, ogni androne oscuro, ogni cantina che sorgeva a Roma prendeva anticamente il nome di grotta o grottino. Il toponimo della via, quindi, discende da questo e indica il tuttora esistente arco che unisce la piazzetta, un tempo anch essa chiamata Grottapinta, con quella del Biscione, che aveva la particolarità di essere completamente affrescato. Da qui il nome di Grotta Dipinta e successivamente Grottapinta. Alcuni studiosi fanno discendere la denominazione della strada da un immagine dipinta su una parete, che nel 1468 fu spostata e portata nella chiesa di San Lorenzo in Damaso, dove si trova ancora oggi, e che fu sostituita da un quadretto davanti al quale arde perenne una lampada. L immagine ci fu certamente in quanto più volte questa effige della Santa Maria di Grottapinta viene menzionata dagli storici. Il nome, in realtà, la strada lo ebbe dalla chiesetta ad essa adiacente che a sua volta era così chiamata per l arcone dipinto, posto al lato della stessa. Su questa via al numero 34 alcuni storici ricordano l esistenza di una trattoria-albergo detta del Leone, così chiamata per un leone domestico che un cliente si portava appresso come un cagnolino e al quale aveva insegnato a bere nel bicchiere. Difatti l oste aveva alzato come insegna del locale un leone con un bicchiere tra le zampe. Sulla piazzetta davanti alla chiesa, costruita nel 1343 e che acquisì lo stesso nome della strada, si teneva il mercato di bottiglie, bicchieri ed oggetti di vetro. Emanuela Maisto DIRETTORE RESPONSABILE Luca Migliorati Per la tua pubblicità la Scena di Roma Sud DIRETTORE EDITORIALE Marco Caria VICE DIRETTORE Leonardo Mancini CAPOREDATTORE Serena Savelli REDAZIONE Andrea Calandra, Leonardo Mancini, Serena Savelli, Anna Paola Tortora HANNO COLLABORATO Ilaria Campodonico, Guido Carnevale, Simone Dell Unto, Andrea Etnasi, Andrea Falaschi, Davide Gallì, Massimiliano Liverotti, Emanuela Maisto FOTOGRAFIE E GRAFICA Publigiovane via G. Armellini, Roma Tel Fax TIRATURA: copie STAMPA: Arti Grafiche Srl - Pomezia Il materiale inviato alla redazione non sarà restituito. Registrazione al Tribunale di Roma n 258/2002 del 23/5/2002 Registrazione R.O.C. n P EDITORE GG P PUBLIGIOVANE M E D I A P U B L I S H I N G Publigiovane Soc.Coop.arl via E. Spalla Roma P.IVA Tel Fax Il numero è stato chiuso il giorno 6/12/2016 ora 23,40 URLO è distribuito mensilmente in circa 850 punti, nei seguenti quartieri: MUNICIPIO VIII OSTIENSE SAN PAOLO SOGNO GARBATELLA MONTAGNOLA TOR MARANCIA POGGIO AMENO ROMA 70 RINNOVAMENTO OTTAVO COLLE ARDEATINO FOTOGRAFIA VALCO SAN PAOLO MUNICIPIO IX EUR FONTE MERAVIGLIOSA COLLE DI MEZZO FONTE LAURENTINA GIULIANO DALMATA TORRINO CESARE PAVESE CASAL BRUNORI LAURENTINO MEZZOCAMMINO CECCHIGNOLA MOSTACCIANO SPINACETO TOR PAGNOTTA FALCOGNANA TOR DÉ CENCI CASTEL DI LEVA VITINIA TRIGORIA MUNICIPIO XI MARCONI PORTUENSE TRULLO PIAN DUE TORRI ODERISI DA GUBBIO MAGLIANA VILLA BONELLI MUNICIPIO XII GIANICOLENSE COLLI PORTUENSI PISANA MONTEVERDE BRAVETTA QUATTRO VENTI XII XI IX VIII web.com ROMA Rifiuti: presentato il nuovo Piano del Campidoglio Ritiro ingombranti, 10 nuove isole ecologiche e utenze non domestiche 3 Raggi: Isole ecologiche sono strumento essenziale per l aumento della raccolta differenziata, cuore del programma Rifiuti Zero RIFIUTI - Il 31 dicembre prossimo è la data entro la quale si dovrà indicare il sito per la discarica di servizio della Capitale. La struttura che dovrebbe ricevere il materiale trattato dagli impianti TMB (Trattamento Meccanico Biologico), viene fortemente richiesta dalla Regione, mentre Roma Capitale punta sull incremento della differenziata per far quadrare i conti. Lo dico ai cittadini e anche alle Istituzioni, in questi anni la ricerca ha fatto passi da gigante ha spiegato l Assessore all Ambiente, Paola Muraro - Stiamo verificando vari brevetti in Italia per utilizzare quel materiale, visto che rimane una materia molto fina che in altre regioni viene utilizzata per fare i sottofondi stradali. Noi comunque vogliamo puntare sulla differenziata per ridurre ancora di più quello scarto . IL NUOVO PIANO Parte integrante della strategia capitolina è il nuovo piano presentato nei giorni scorsi che si fonda su tre assi, come spiega Virginia Raggi: Ripristino del servizio di ritiro a domicilio per gli ingombranti (partito il primo dicembre, ndr), con un numero telefonico dedicato; progettazione di nuove isole ecologiche, collocate perlopiù in periferia e in quei quartieri che ne erano sprovvisti; un piano articolato per garantire, nell arco di un anno, lo sviluppo a 360 gradi della raccolta differenziata presso le utenze non domestiche. RITIRO INGOMBRANTI Il primo dicembre è partito il nuovo servizio di raccolta a domicilio dei rifiuti ingombranti. Il servizio è gratuito, per le utenze domestiche, per ciò che riguarda il ritiro al piano strada di materiali fino a 2 metri cubi di volume. Il servizio era stato bloccato il 18 giugno scorso per delle inidoneità nella gara per l assegnazione. Questo blocco, assieme allo stop (da giugno a settembre) dell iniziativa Il tuo quartiere non è una discarica, ripotenziata poi nelle ultime settimane, ha causato in questi mesi un aumento insostenibile dei rifiuti nelle isole ecologiche, assieme all abbandono indiscriminato degli stessi. NUOVE ISOLE ECOLOGICHE Altro elemento del piano è, appunto, la realizzazione di 10 nuove isole ecologiche. Non ci sono grosse novità sull indicazione dei siti, tutti più o meno già selezionati in passato dai Municipi. La prima area vedrà la luce in Municipio VI entro il 2017, mentre per le restanti ci vorranno mesi. I siti individuati sono: via Virgilio Guidi (V Municipio), via Pontina (Tor de Cenci IX Municipio), via di Langosco QUALITÀ DELLA VITA: ROMA ALL 80 POSTO La qualità della vita a Roma peggiora, come afferma la ricerca de La Sapienza per ItaliaOggi: la Capitale passa in tre anni dal 57 posto del 2014, al 69 del 2015 all attuale 80. Quelli su Roma sono dati che abbiamo ereditato dal passato ha scritto Virginia Raggi La città è stata abbandonata per anni. Stiamo lavorando per raccogliere le macerie che ci hanno lasciato e invertire il trend negativo. I dati della ricerca segnalano una diminuzione generale della qualità della vita nella Capitale. In primis i dati sulla sicurezza, con Roma che scende al 106 (rispetto al 102 del 2015). Anche sul disagio sociale c è una flessione: 58 posto rispetto al 42 dell anno prima. Sulla salute la discesa è minore, ma in un settore di questo genere anche soli due posti (dal 10 all 8 ) contano molto. Sette posti in meno sui servizi scolastici, mentre per quanto riguarda l ambiente la Capitale si attesta all 83 posto, all interno del gruppo 3 che indica una qualità scarsa. In generale sono aumentate le province italiane censite in questo gruppo, che passano dalle 31 del 2015 alle 35 di questa edizione. Ciò, come affermato nella stessa ricerca, evidenzia come i progressi conseguiti sul versante della qualità ambientale segnano già da alcuni anni una battuta di arresto. Ma su alcuni dati, come quello dei giorni di superamento dei livelli di PM10 (le polveri sottili nell aria), la Capitale (63 posto) supera Milano (82 ). Mentre la vera sorpresa sta nel 5 posto (sotto Cagliari, Milano, Siena e Venezia) per l uso del trasporto pubblico. Sulla Produzione rifiuti urbani ci si attesta all 87 posto, con la Raccolta differenziata al 72 posto. La necessità di lavorare sul sistema rifiuti è palese, e nelle prossime settimane lo scontro sul tema non potrà non tenere conto dei dati e dei trend nazionali (XII Municipio), via di Casal Selce e via Baceno (XIII Municipio), via Villa del Bosco, viale Giardini di Ottavia e via Grezzago (XIV Municipio) oltre a via Enrico Ortolani (X Municipio). Su gli altri territori ha spiegato Virginia Raggi in conferenza stampa - stiamo terminando le interlocuzioni con i Municipi per trovare le aree più adeguate. Nel 2015, attraverso le isole ecologiche, è stato possibile raccogliere oltre 47mila tonnellate di rifiuti seguita Sono quindi elemento essenziale per l aumento della raccolta differenziata che è il cuore del programma Rifiuti Zero. UTENZE NON DOMESTICHE Non ci sarà scelta per le utenze non domestiche ha spiegato in conferenza stampa Stefano Bina, Direttore generale di Ama ma sarà comunque vantaggioso per loro aderire perché ci sarà una riduzione dei costi: pagheranno in base al rifiuto prodotto. Una sorta di tariffa puntuale basata sulla produzione di rifiuti e sulla frequenza di svuotamento. I primi risultati, secondo l Assessore all Ambiente Paola Muraro, potrebbero essere visibili tra un anno e mezzo almeno, poiché il nuovo piano andrà a regime da novembre Intanto da febbraio partirà la sperimentazione in due aree: il quadrante del I Municipio attorno al quartiere ebraico, compreso tra c.so Vittorio Emanuele, lungotevere da piazza P. Paoli e via del Foro Olitorio, e la zona dell XI municipio compresa tra viale Marconi, via Oderisi da Gubbio, via Fermi e via Grimaldi. In totale si coinvolgeranno utenze non domestiche (1.800 nel I Municipio e nell XI) Muraro: Da metà dicembre i rifiuti indifferenziati andranno in Austria e Germania. Il Piano per la raccolta differenziata per le utenze non domestiche a regime da novembre 2017 Il blitz del Sindaco nel centro storico puntando a raggiungere in queste aree il 70% di rifiuti differenziati. I RIFIUTI DI NATALE Oltre alla scadenza per l indicazione della discarica di servizio, si avvicina anche il periodo più nero per il sistema rifiuti capitolino: le festività natalizie. Quest anno i giorni di festa non creeranno lunghi ponti, coincidendo quasi completamente con le normali giornate festive. Il servizio quindi, seppur ridotto, non dovrebbe subire un lungo stop. Inoltre dall assessorato fanno sapere che entro metà dicembre verrà attivato il trasporto all'estero dei rifiuti indifferenziati, che andranno prima in Austria e poi in Germania. Questo ha detto la Muraro - innanzitutto per scaricare l'impianto TMB Salario, che verrà riconvertito: non ci saranno più lavorazioni e verrà smantellato il biofiltro. Noi puntiamo alla selezione. Anche se non si verificheranno i consueti accumuli natalizi, le prossime saranno comunque settimane calde per il sistema rifiuti della Capitale e per il rapporto con la Regione. Leonardo Mancini i Mannari G E L A T E R I A w w w. i m a n n a r i g e l a t e r i a. c o m 16 anni! PREMIATI DA: GAMBERO ROSSO, IL SAPORARIO E TRIPADVISOR GELATO SEMPRE FRESCO, TORTE GELATO... E TANTO ALTRO... PRODOTTI NATALIZI in collaborazione con GIOCHI E CREAZIONI NATALIZIE DI CIOCCOLATO PARTNER VALRHONA APERTO FINO AL 24 DICEMBRE Via di Grotta Perfetta, 125 Roma 4 Ormai è ufficiale: Tim lascia le Torri dell Eur La società non realizzerà più il suo headquarter. Allontanati, per ora, problemi e disagi, ma edifici di nuovo a rischio degrado EUR - L annuncio ufficiale è arrivato: Tim rinuncia al progetto di realizzare nelle Torri dell Eur il suo prestigioso headquarter. La scelta è determinata dall impossibilità di avere gli uffici entro il 31 dicembre 2017, quindi abbiamo già espresso ufficialmente la nostra posizione. Ci stringeremo dove siamo, ha dichiarato l Amministratore Delegato di Tim, Flavio Cattaneo, durante un evento a Tor Bella Monaca. USCITA SENZA PENALE La revoca del permesso a costruire, operata dal Comune di Roma a fine luglio, permetterà alla società di uscire dal piano senza pagare alcun tipo di penale. Tale blocco dei lavori, operata da Roma Capitale per il mancato pagamento (e preventivazione) degli oneri concessori di 24 milioni di euro, era stato oggetto (insieme alla questione degli oneri) di un ricorso al TAR effettuato dalla società Alfiere (50% Telecom e 50% Cassa Depositi e Prestiti). Il Tribunale aveva dato ragione alla società, facendo ritornare valido il permesso a costruire, mentre sul tema degli oneri concessori non si era espresso. Dunque, nonostante si potesse riaprire il cantiere, Telecom ha comunque deciso di non continuare l opera. LE REAZIONI Tim non va nelle Torri dell Eur? Chiedetelo ai responsabili che hanno governato la città prima di noi, ha dichiarato Paolo Berdini, Assessore all Urbanistica capitolino, probabilmente riferendosi all intricato e poco limpido iter che ha costretto il Comune di Roma a dare uno stop ai lavori. Un percorso che, durante la passata consiliatura per mano dell assessore Caudo, portò alla rinuncia di ben 24 milioni di euro di oneri ( grazie al cambio Berdini: Tim non va nelle Torri dell Eur? Chiedetelo ai responsabili che hanno governato la città prima di noi. Pelonzi: Oggi siamo di fronte a una triste vicenda con finale già annunciato di destinazione d uso) che sarebbero dovuti entrare nelle casse capitoline per poter realizzare alcune migliorie al quadrante: infrastrutture, soluzioni per la viabilità e parcheggi in primis. Il progetto Telecom, quindi, avrebbe portato dipendenti all Eur, ma il quartiere e i cittadini non avrebbero avuto nessun beneficio struttural
Related Search
We Need Your Support
Thank you for visiting our website and your interest in our free products and services. We are nonprofit website to share and download documents. To the running of this website, we need your help to support us.

Thanks to everyone for your continued support.

No, Thanks