La sindrome del Burnout

Description
La sindrome del Burnout..come non bruciarsi in oncologia Maria Giuseppina Colatruglio Resp. Servizio Psicologia Ospedaliera Osp. Fatebenefratelli Benevento 9 Giugno 2011 burn-out può essere descritto come

Please download to get full document.

View again

of 19
All materials on our website are shared by users. If you have any questions about copyright issues, please report us to resolve them. We are always happy to assist you.
Information
Category:

Healthcare

Publish on:

Views: 3 | Pages: 19

Extension: PDF | Download: 0

Share
Transcript
La sindrome del Burnout..come non bruciarsi in oncologia Maria Giuseppina Colatruglio Resp. Servizio Psicologia Ospedaliera Osp. Fatebenefratelli Benevento 9 Giugno 2011 burn-out può essere descritto come sindrome da esaurimento emotivo i cui sintomi si esprimono a livello sia psichico che somatico Il primo ad utilizzare questo termine è stato Freudenberger nel 1974, mutuandolo dal gergo sportivo, per indicare la condizione di quegli atleti che, dopo un periodo di successi, entravano improvvisamente in crisi e non riuscivano a dare più nulla dal punto di vista agonistico; Non esistendo una traduzione italiana del tutto convincente (alcuni autori suggeriscono bruciato, altri scoppiato, fuso o usurato ), si preferisce utilizzare il termine anglosassone burnout per identificare un particolare quadro sintomatologico, osservato sempre più frequentemente in operatori sociali particolarmente esposti allo stress dovuto ad un rapporto diretto e continuativo con un utenza fortemente disagiata Fattori generali che aumentano lo stress lavorativo Aspettative nei confronti del lavoro Significato personale del lavoro, significato sociale, aspettative eccessive, lavoro come sostituto della vita sociale, lavoro come unica area da cui mutuare stima di sé Gravità della patologia dei pz Patologie croniche, patologie inguaribili. Fattori generali che aumentano lo stress lavorativo Mancata percezione della propria competenza ed efficacia lavorativa Assenza di feedback significativi sui risultati del lavoro, contrasto tra i propri criteri di competenza ed efficacia e quelli della struttura di appartenenza, assenza di risorse disponibili per migliorare il proprio lavoro, obiettivi mal definiti Aspetti relativi all organizzazione del lavoro Burocratizzazione del lavoro quotidiano, sovraccarico di lavoro, ruoli e mansioni ambigue, turni lavorativi irregolari ed imprevedibili, assenza di un primario o caposala capaci di leadership, mancanza di supporto nel gruppo di lavoro e di capacità di strutturare un équipe Burnout è dunque fenomeno multidimensionale in cui interagiscono fattori socioambientali (aspetti fisici e organizzativi del luogo di lavoro) e variabili individuali (caratteristiche motivazionali e tratti di personalità) Sviluppo della sindrome del burn-out (Freudenberger) Aspirazioni e mete nel lavoro Rinuncia significa essere deboli e falliti Confronto con la realtà Le aspirazioni sono eccessive ed irrealistiche Negazione di sentimenti e di situazioni conflittuali Rinuncia e cambiamento delle mete Adattamento Perseverazione negli obiettivi iniziali Sintomi di burn-out Fatica, Indifferenza, Cinismo Irritabilità ed impazienza, Sentirsi insostituibile, Sentirsi sottovalutato Vittimismo, Disorientamento, disturbi psicosomatici Sintomi Fisici Psichici stanchezza stato tensione emotiva dolore alla schiena senso di frustr e fallimento mal di testa apatia inappetenza noia crisi di pianto distacco emotivo alt. ritmo circadiano ridotta produttività sul lavoro diarrea reazioni neg par, fam colleghi Dallo Stress Lavorativo al Burnout Richieste Risorse Disponibili Tensione Fatica Irritabilità Distacco Emotivo Ritiro Cinismo Rigidità Spesso gli operatori sono del tutto inconsapevoli degli atteggiamenti di difesa che sviluppano verso i malati oncologici e danno motivazioni fittizie / difensive: la mancanza di tempo, il timore di danneggiare o disturbare il paziente nel suo intimo Tali comportamenti difensivi diventano strategie che l operatore inconsciamente mette in atto per difendersi dall eccessivo coinvolgimento emotivo. Studi e ricerche Whippen: a 1000 oncologi questionario che indaga anni di pratica, percentuale di tempo dedicata all assistenza ai pazienti, il grado di realizzazione delle aspettative professionali, la valutazione soggettiva del burn-out Risultati: 56% del campione totale risulta afflitto da burn-out I più colpiti da burn-out sono gli oncologi medici (58%) seguiti dagli infermieri, dai radioterapisti (52%), e dai pediatri oncologi (44%) I Costi del Burnout Riduzione produttività Aumento assenteismo Aumento patologie legate allo stress Il Burnout è evitabile?????? Possiamo prevenire la sindrome del burnout negli operatori sanitari? Come evitare che questi si brucino per l esposizione continua ai vissuti emotivi incontenibili che questi pazienti trasferiscono (transfert) sui curanti? Come aiutare i curanti a riconoscere ed elaborare le emozioni (pathos) che i pazienti inducono in loro generando emozioni reattive, (che chiamiamo controtransfert?) Cruciale nella prevenzione del burnout è la formazione Training formativi Gruppi di supporto Supervisione Il burn-out ha andamento inversamente correlato alla formazione e all aggiornamento, esperienza lavorativa, organizzazione aziendale definita Strategie di gestione e prevenzione a livello INDIVIDUALE: - tecniche ad orientamento cognitivo-comportamentale per modificare cognizioni erronee (aspettative irrealistiche, false speranze...) - tecniche di rilassamento, di gestione dello stress, di gestione del tempo, di rafforzamento di abilità sociali (assertività) - strategie diverse di coping (spostare interessi al contesto extralavorativo, imparare a dire no, prendersi pause, vacanze, valorizzare i rinforzi che arrivano, enfatizzare la cooperazione e lo scambio sistematico di informazioni e commenti) Strategie di gestione e prevenzione a livello ORGANIZZATIVO: - sviluppo professionale dello staff -cambiamenti nella struttura di lavoro e di ruolo - incremento delle modalità di problem solving organizzativo e di presa di decisioni - definizione degli obiettivi aziendali e di modelli di gestione - lavorare per obiettivi e piani - promuovere la partecipazione del personale ai momenti decisionali - favorire la centralità dell operatore nell organizzazione azien per evitare che malati curino altri malati Il corpo umano è un tempio e come tale va curato e rispettato Ippocrate
Related Search
We Need Your Support
Thank you for visiting our website and your interest in our free products and services. We are nonprofit website to share and download documents. To the running of this website, we need your help to support us.

Thanks to everyone for your continued support.

No, Thanks