ISTITUTO NAZIONALE DI FISICA NUCLEARE

Description
ge26gen2018 ISTITUTO NAZIONALE DI FISICA NUCLEARE CONSIGLIO DIRETTIVO DELIBERAZIONE N Il Consiglio Direttivo dell'istituto Nazionale di Fisica Nucleare riunito in Roma in data 26 gennaio 2018, alla

Please download to get full document.

View again

of 20
All materials on our website are shared by users. If you have any questions about copyright issues, please report us to resolve them. We are always happy to assist you.
Information
Category:

Philosophy

Publish on:

Views: 4 | Pages: 20

Extension: PDF | Download: 0

Share
Transcript
ge26gen2018 ISTITUTO NAZIONALE DI FISICA NUCLEARE CONSIGLIO DIRETTIVO DELIBERAZIONE N Il Consiglio Direttivo dell'istituto Nazionale di Fisica Nucleare riunito in Roma in data 26 gennaio 2018, alla presenza di n. 33 dei suoi componenti su un totale di n. 34; Visto la Legge n. 168/1989; la Legge n. 165/2007 recante norme in tema di Delega al Governo in materia di riordino degli enti di ricerca ; il Decreto Legislativo n. 213/2009, recante norme in materia di Riordino degli enti di ricerca in attuazione della Legge 27 settembre 2007, n. 165 ; il Decreto Legislativo n. 218/2016, recante norme in materia di Semplificazione delle attività degli enti pubblici di ricerca ai sensi dell articolo 13 della legge 7 agosto 2015, n. 124 ; Visto il Regolamento di Organizzazione e Funzionamento dell INFN adottato con deliberazione del Consiglio Direttivo n del 27 ottobre 2017; la deliberazione del Consiglio Direttivo n del 30 novembre 2017 con la quale viene istituito, a far data dal 1 dicembre 2017, il Centro Nazionale di Studi Avanzati denominato Galileo Galilei Institute for Theoretical Physics (GGI) quale nuova Struttura dell INFN; la nota del Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca (MIUR) prot. n del 5 gennaio 2018, con la quale si richiede di recepire le seguenti osservazioni: 1) articolo 9, comma 5: Si suggerisce di inserire la seguente dicitura senza nuovi o maggiori oneri per la finanza pubblica ; 2) articolo 11, comma 1, lettera d): Si suggerisce di eliminare la dicitura nel rispetto della normativa vigente ; 3) articolo 12, comma 3, primo capoverso: Si suggerisce di modificare il primo capoverso nel modo seguente: ovvero anche tecnologi o ricercatori nel rispetto della normativa vigente ; 4) articolo 12, comma 3, secondo capoverso: Si suggerisce di inserire la dicitura nel rispetto della normativa vigente ; 5) articolo 12, comma 4: Si suggerisce di inserire la dicitura nel rispetto della normativa vigente ; 6) articolo 19, comma 1: Si suggerisce di inserire la seguente dicitura senza nuovi o maggiori oneri per la finanza pubblica ; 7) articolo 22, comma 2: Si suggerisce di inserire la seguente dicitura senza nuovi o maggiori oneri per la finanza pubblica. Preso atto che, per un mero refuso il testo del precedente punto 2) (articolo 11, comma 1, lettera d) è da intendersi: Si suggerisce di inserire la dicitura nel rispetto della normativa vigente ; Considerato di non condividere le osservazioni di cui al precedente punto 1) (articolo 9, comma 5), tenuto conto che il Coordinatore tecnico dell'infrastruttura per la ricerca è una figura che risponde ad una specifica ed irrinunciabile esigenza dei Laboratori, i cui oneri relativi rientreranno nel Fondo ordinario per gli enti e le istituzioni di ricerca (FOE) finanziato dal MIUR e a disposizione dell'ente, nel rispetto del limite di cui all articolo 9 del Decreto Legislativo n. 218/2016; Direzione Generale cd-a/01 di condividere le osservazioni relative ai precedenti punti 2), 3), 4) e 5) (inserimento della dicitura nel rispetto della normativa vigente ); di ritenere opportuno, relativamente al precedente punto 2), di modificare l articolo 11, comma 1 lettera d) in oggetto nel seguente modo (sostituzione del termine nomina con conferisce incarichi di funzione dirigenziale analogamente alla dicitura utilizzata all articolo 12, comma 3, secondo capoverso): d) conferisce incarichi di funzione dirigenziale, sentito il Presidente, ai dirigenti con profilo amministrativo di secondo livello preposti alle funzioni di cui al comma 1 dell'articolo 30 dello Statuto, nel rispetto della normativa vigente; ; di non condividere l osservazione di cui al precedente punto 6), poiché la Commissione Calcolo e Reti è un organo che risponde ad una specifica ed irrinunciabile esigenza dell Istituto, i cui oneri relativi rientreranno nel Fondo ordinario per gli enti e le istituzioni di ricerca (FOE) finanziato dal MIUR e a disposizione dell'ente, nel rispetto del limite di cui all articolo 9 del Decreto Legislativo n. 218/2016; di non condividere l osservazione di cui al precedente punto 7), poiché il Comitato di Coordinamento della Terza Missione è un organo che risponde ad una specifica ed irrinunciabile esigenza dell Istituto, i cui oneri relativi rientreranno nel Fondo ordinario per gli enti e le istituzioni di ricerca (FOE) finanziato dal MIUR e a disposizione dell'ente, nel rispetto del limite di cui all articolo 9 del Decreto Legislativo n. 218/2016; Considerato la necessità di dover integrare l Allegato (Elenco delle Strutture dell INFN) al Regolamento di Organizzazione e Funzionamento dell INFN adottato con deliberazione del Consiglio Direttivo n /2017 con: G.G.I. - Centro Nazionale di Studi Avanzati Galileo Galilei Institute for Theoretical Physics, di cui alla deliberazione del Consiglio Direttivo n /2017 citata in premessa, quale nuova Struttura dell INFN; la proposta della Giunta Esecutiva; con voti n. 33 voti a favore; D E L I B E R A 1) Di approvare, in sostituzione del Regolamento di Organizzazione e Funzionamento dell INFN adottato con deliberazione del Consiglio Direttivo n /2017, il documento allegato che costituisce parte integrante e sostanziale della presente deliberazione, contenente il Regolamento di Organizzazione e Funzionamento dell Istituto Nazionale di Fisica Nucleare. 2) Il Regolamento di Organizzazione e Funzionamento, ai sensi dell articolo 4 del citato Decreto Legislativo n. 218/2016: a) verrà inviato al Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca, il quale entro il termine di sessanta giorni eserciterà il controllo di legittimità e di merito; b) verrà pubblicato, successivamente all approvazione da parte del Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca, nel sito istituzionale dell Istituto e del Ministero stesso. 3) Nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana sarà data notizia della pubblicazione del Regolamento di Organizzazione e Funzionamento sui siti istituzionali. 4) Il Regolamento di Organizzazione e Funzionamento entrerà in vigore il primo giorno del mese successivo a quello dell avvenuta pubblicazione sul sito istituzionale dell Ente. 2 (Allegato n. 1 alla deliberazione del Consiglio Direttivo n del 26 gennaio 2018) REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DELL ISTITUTO NAZIONALE DI FISICA NUCLEARE (INFN) A cura dell Ufficio Ordinamento del Direttore Generale dell INFN ( ) I N D I C E TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI ORGANI E STRUTTURE CAPO I Disposizioni generali Articolo 1 - Finalità e principi generali pag. 3 Articolo 2 - Funzioni di indirizzo, gestione e controllo pag. 3 CAPO II Gli Organi Articolo 3 - Il Presidente pag. 4 Articolo 4 - Il Consiglio Direttivo pag. 4 Articolo 5 - La Giunta Esecutiva pag. 6 Articolo 6 - Il Collegio dei Revisori dei Conti pag. 7 CAPO III L articolazione della Ricerca Scientifica Articolo 7 - Le Strutture pag. 7 Articolo 8 - Le Sezioni pag. 8 Articolo 9 - I Laboratori Nazionali pag. 9 Articolo 10 - I Centri Nazionali pag. 10 CAPO IV L Amministrazione dell Istituto Articolo 11 - Il Direttore Generale pag. 11 Articolo 12 - L Amministrazione Centrale pag. 12 TITOLO II PROCESSI DECISIONALI E GESTIONALI CAPO I Programmazione delle attività Articolo 13 - Criteri generali di programmazione pag. 12 Articolo 14 - Il Piano Triennale di Attività pag. 13 Articolo 15 - Il processo di programmazione pag. 14 CAPO II Gestione delle attività Articolo 16 - Ruolo delle Strutture pag. 15 Articolo 17 - La gestione dei progetti finanziati da fondi esterni pag. 16 Articolo 18 - L attività di trasferimento tecnologico pag. 16 Articolo 19 - Le attività di calcolo e reti informatiche pag. 17 Articolo 20 - I rapporti con le Università, gli Enti di ricerca e altri organismi pubblici e privati pag. 17 Articolo 21 - Organismi costituiti/controllati dall Istituto pag. 17 Articolo 22 - Attività di Terza Missione pag. 18 Articolo 23 - La formazione del personale pag. 19 Articolo 24 - Borse di studio, dottorati di ricerca e assegni di ricerca pag. 19 CAPO III Consuntivazione e valutazione delle attività Articolo 25 - Consuntivazione amministrativa e finanziaria pag. 20 Articolo 26 - Autovalutazione e valutazione interna pag. 20 Articolo 27 - Valutazione esterna pag. 21 TITOLO III DISPOSIZIONI TRANSITORIE E FINALI Articolo 28 - Norme transitorie e finali pag. 21 Allegato - Elenco delle Strutture dell INFN pag pag. 2 - TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI ORGANI E STRUTTURE CAPO I Disposizioni generali Articolo 1 Finalità e principi generali 1. Il Regolamento di Organizzazione e Funzionamento definisce l organizzazione complessiva dell Istituto, comprensiva dell architettura generale della struttura e degli uffici, nonché delle specifiche funzioni e responsabilità e dei criteri generali dei flussi decisionali e dei processi interni e relative variazioni. 2. Il presente Regolamento recepisce le prescrizioni del Decreto Legislativo 25 novembre 2016, n Articolo 2 Funzioni di indirizzo, gestione e controllo 1. L Istituto, in conformità alla programmazione scientifica prevista nell articolo 4 dello Statuto, attua l attività di ricerca sulla base di proposte provenienti dalla comunità scientifica di riferimento, anche tenuto conto degli indirizzi programmatici del Ministero dell Istruzione, Università e Ricerca (MIUR). A tal fine: a) le funzioni di indirizzo sono svolte dal Consiglio Direttivo nelle forme e con le modalità previste dagli articoli 12 e 13 dello Statuto; b) le funzioni di gestione delle risorse umane, finanziarie e strumentali assegnate dal Consiglio Direttivo a ciascuna Struttura sono svolte dai Direttori delle Strutture secondo quanto previsto dagli articoli 20, 21, 22 e 23 dello Statuto. Il coordinamento nazionale della gestione dei mezzi strumentali, finanziari e di personale dell Istituto è esercitato dalla Giunta Esecutiva, attraverso l azione dell Amministrazione Centrale, secondo quanto previsto dagli articoli 28 e 29 dello Statuto; c) le funzioni valutative e di controllo sono svolte avvalendosi degli organismi di cui all articolo 7 dello Statuto, nonché dei meccanismi di valutazione e revisione delle attività scientifiche e tecnologiche dell Istituto, tramite le Commissioni Scientifiche Nazionali (articolo 17 dello Statuto). - pag. 3 - CAPO II Gli Organi Articolo 3 Il Presidente 1. Il Presidente è a capo dell Istituto, ne ha la rappresentanza legale e assicura l unitarietà dell indirizzo scientifico e gestionale. Il Presidente, in caso di assenza o di impedimento, è sostituito dal vice Presidente più anziano di nomina, la cui firma fa fede dell assenza o dell impedimento del Presidente stesso. 2. Il Presidente: a) indice e presiede le riunioni del Consiglio Direttivo e della Giunta Esecutiva; b) sostituisce in caso di urgenza la Giunta Esecutiva adottando provvedimenti che devono essere sottoposti alla Giunta stessa per la ratifica nella prima seduta utile e comunque entro trenta giorni; c) assume tutte le iniziative necessarie alla promozione ed alla verifica del corretto sviluppo e del raggiungimento degli obiettivi prefissati delle attività di ricerca scientifica e tecnologica; d) indice le riunioni delle Commissioni Scientifiche Nazionali e delega componenti della Giunta Esecutiva a seguirne l attività; e) indice almeno una volta l anno le riunioni delle assemblee nazionali dei rappresentanti del personale ricercatore e tecnologo e dei rappresentanti del personale tecnico e amministrativo, componenti dei Consigli delle Strutture di cui agli articoli 25 e 27 dello Statuto; f) adotta i provvedimenti di sua competenza previsti dai regolamenti dell Istituto; g) sottoscrive provvedimenti conseguenti a deliberazioni adottate dal Consiglio Direttivo e dalla Giunta Esecutiva; h) può delegare l esercizio di proprie funzioni ai vice Presidenti di cui all articolo 12, comma 4, lettera b) dello Statuto; i) esercita le funzioni a lui delegate dal Consiglio Direttivo. 3. Il Presidente si avvale di un Servizio di Presidenza con funzioni istruttorie e di supporto tecnico-professionale in relazione ai compiti del Presidente, della Giunta Esecutiva e del Consiglio Direttivo; del Servizio di Presidenza fa parte l Ufficio Comunicazione. Il Servizio, la cui strutturazione è definita in un apposito Disciplinare Organizzativo, è alle dirette dipendenze del Presidente. ArtIcolo 4 - Il Consiglio Direttivo 1. Il Consiglio Direttivo esercita le funzioni di indirizzo sulla base delle indicazioni generali determinate nei piani pluriennali e opera le scelte di programmazione scientifica avvalendosi dei pareri delle Commissioni Scientifiche Nazionali e del Consiglio Tecnico- Scientifico. - pag. 4 - 2. Il Consiglio Direttivo: a) designa il Presidente; b) elegge i componenti della Giunta Esecutiva di sua competenza e tra questi elegge su proposta del Presidente i due vice Presidenti, a maggioranza assoluta dei suoi componenti; c) istituisce o sopprime, a maggioranza assoluta dei suoi componenti, Sezioni, Laboratori Nazionali, Centri Nazionali e Gruppi Collegati; d) nomina a maggioranza assoluta dei suoi componenti i Direttori delle Sezioni, dei Laboratori Nazionali, dei Centri Nazionali, nonché i Responsabili dei Gruppi Collegati; e) nomina a maggioranza assoluta i componenti del Comitato di Valutazione Internazionale (articolo 7 dello Statuto), del Consiglio Tecnico-Scientifico (articolo 18 dello Statuto), dei Comitati Scientifici dei Laboratori Nazionali (articolo 24 dello Statuto), dei Comitati Tecnico Scientifici dei Centri Nazionali Scientifico Tecnologici e dei Comitati Scientifici dei Centri Nazionali di Studi Avanzati (articolo 26 dello Statuto); f) adotta a maggioranza di due terzi dei suoi componenti lo Statuto dell Ente e a maggioranza assoluta dei suoi componenti norme in materia di organi e funzioni, nonché il Regolamento di Amministrazione, finanza e contabilità e il Regolamento del Personale e i relativi aggiornamenti, ai sensi della normativa vigente; g) adotta, ai sensi della normativa vigente, il Documento di Visione Decennale, il Piano Triennale di Attività e i relativi aggiornamenti annuali, compreso il piano triennale di fabbisogno del personale; h) delibera l organizzazione complessiva dell Ente, comprensiva dell architettura generale della struttura e degli uffici, nonché delle specifiche funzioni e responsabilità e dei criteri generali dei flussi decisionali e dei processi interni e relative variazioni; i) adotta a maggioranza assoluta dei suoi componenti i Disciplinari, in particolare in materia di elezioni, di organizzazione, e funzionamento interni; j) approva i finanziamenti relativi ai programmi annuali e pluriennali di ricerca ed adotta i provvedimenti volti alla verifica e al regolare svolgimento di tali programmi; k) delibera in merito al bilancio preventivo, alle sue variazioni, e al conto consuntivo e relative relazioni di accompagnamento, nonché la relazione annuale di verifica dei risultati gestionali ed economici dell Ente; l) delibera in materia di fabbisogno del personale, nel rispetto dei limiti derivanti dalla legislazione vigente in materia di spese per il personale, ai sensi degli artt. 7 e 9 del D.Lgs. 218/2016, salvaguardando le risorse finanziarie necessarie alle attività di ricerca; adotta i provvedimenti di sua competenza previsti dal Regolamento del Personale; m) delibera l ordinamento concernente la sicurezza sui luoghi di lavoro, definendo in particolare la figura e le competenze del datore di lavoro e l articolazione degli incarichi dei responsabili, preposti e addetti alla sicurezza sul lavoro; n) adotta le opportune misure ai sensi dell art. 12, comma 4, del D.Lgs. 213/2009; o) organizza l attività di ricerca in linee scientifiche, per ciascuna delle quali istituisce, con voto a maggioranza di due terzi dei componenti, una Commissione Scientifica Nazionale; approva i Progetti Strategici e quelli Speciali; p) formula direttive in materia di partecipazione a bandi e inviti pubblici e privati, convenzioni, accordi di collaborazione scientifica con le Università, con Enti, società e imprese pubbliche e private, con consorzi, società di ricerca e società - pag. 5 - consortili locali, nazionali, internazionali, comunitari e stranieri di competenza dei Direttori delle Strutture stabilendo, in particolare, le tipologie nonché gli eventuali limiti di valore di loro competenza; q) delibera in materia di partecipazione a bandi e inviti pubblici e privati, convenzioni, accordi di collaborazione scientifica con le Università, con Enti, società ed imprese pubbliche e private, con consorzi, società di ricerca e società consortili locali, nazionali, internazionali, comunitari e stranieri, che esulano dalla competenza dei Direttori; r) adotta regolamenti e disciplinari, nel rispetto della legislazione comunitaria e nazionale e della regolamentazione interna, in materia di contratti per lavori, forniture e servizi e prestazioni d opera e professionali di competenza della Giunta Esecutiva e dei Direttori delle Strutture stabilendo, in particolare, le categorie di beni e prestazioni, nonché gli eventuali limiti di valore di loro competenza; s) delibera in materia di gettoni di presenza nel rispetto della normativa vigente e delle eventuali direttive specifiche diramate dal MIUR; t) può delegare, con voto a maggioranza assoluta dei suoi componenti, l esercizio di proprie attribuzioni al Presidente e alla Giunta Esecutiva, specificandone l oggetto e i termini temporali; u) delibera su ogni altra materia non specificamente attribuita alla competenza di altri Organi; v) assicura il pieno rispetto delle procedure, forme, casi e modalità di relazione con le Organizzazioni Sindacali ai sensi del D.Lgs. 30 marzo 2001, n. 165 e successive modificazioni nonché gli adempimenti previsti in attuazione del Regolamento del Personale e della vigente contrattazione collettiva nazionale di riferimento. 3. Le deliberazioni del Consiglio Direttivo sono immediatamente esecutive salvi i casi in cui lo Statuto non preveda altrimenti. Articolo 5 - La Giunta Esecutiva 1. La Giunta Esecutiva assicura il coordinamento nazionale della gestione dei mezzi strumentali, finanziari e di personale dell Istituto. 2. La Giunta Esecutiva: a) predispone l ordine del giorno delle sedute del Consiglio Direttivo e i relativi atti; b) sostituisce in caso di urgenza il Consiglio Direttivo adottando provvedimenti che devono essere sottoposti al Consiglio stesso per la ratifica nella prima seduta utile e comunque entro tre mesi; c) esamina le proposte per lo sviluppo delle attività dell Istituto e le richieste di risorse finanziarie e di personale, esprimendo parere motivato al Consiglio Direttivo; d) vigila sulla esecuzione delle proprie delibere e di quelle consiliari anche con specifiche azioni di monitoraggio e di coordinamento operativo fra Amministrazione Centrale e Strutture periferiche; e) segue le attività delle Sezioni, dei Laboratori Nazionali, dei Centri Nazionali e dell Amministrazione Centrale; f) fornisce direttive per l attività del Direttore Generale; - pag. 6 - g) segue l attività delle Commissioni Scientifiche Nazionali e lo sviluppo e l attuazione dei Progetti Strategici e Speciali; h) conferisce l incarico di Direttore Generale, al quale può delegare proprie funzioni determinandone specifici limiti temporali ed economico finanziari, e ne determina la retribuzione; i) delibera in materia di contratti per lavori, forniture e servizi e prestazioni d opera e professionali che esulano dalla competenza dei Direttori delle Strutture, secondo quanto previsto nel Regolamento di Amministrazione, finanza e contabilità; j) esercita le attribuzioni ad essa delegate dal Consiglio Direttivo; k) riferisce al Consiglio Direttivo su specifiche materie qualora richiesto da almeno un terzo dei componenti del Consiglio Direttivo. Articolo 6 Il Collegio dei Revisori dei Conti 1. Il Collegio dei Revisori dei Conti provvede al riscontro degli atti di gestione, accerta la regolare tenuta dei libri e delle scritture contabili, esamina
Related Search
We Need Your Support
Thank you for visiting our website and your interest in our free products and services. We are nonprofit website to share and download documents. To the running of this website, we need your help to support us.

Thanks to everyone for your continued support.

No, Thanks