Dal 2 al19 novembre 2017 ALESSANDRO HABER LUCREZIA LANTE DELLA ROVERE IL PADRE di Florian Zeller regia Piero Maccarinelli

Description
Dal 2 al19 novembre 2017 ALESSANDRO HABER LUCREZIA LANTE DELLA ROVERE IL PADRE di Florian Zeller regia Piero Maccarinelli Andrea è un uomo molto attivo, nonostante la sua età, ma mostra i primi segni di

Please download to get full document.

View again

of 5
All materials on our website are shared by users. If you have any questions about copyright issues, please report us to resolve them. We are always happy to assist you.
Information
Category:

Food

Publish on:

Views: 3 | Pages: 5

Extension: PDF | Download: 0

Share
Transcript
Dal 2 al19 novembre 2017 ALESSANDRO HABER LUCREZIA LANTE DELLA ROVERE IL PADRE di Florian Zeller regia Piero Maccarinelli Andrea è un uomo molto attivo, nonostante la sua età, ma mostra i primi segni di una malattia che potrebbe far pensare al morbo di Alzheimer. Anna, sua figlia, che è molto legata a lui, cerca solo il suo benessere e la sua sicurezza. Lo spettacolo racconta con sorriso e ironia, delicatezza e intelligenza, lo spaesamento di un uomo la cui memoria inizia a vacillare e a confondere tempi, luoghi e persone. Dal 23 novembre al 3 dicembre BIAGIO IZZO DI CHE TI MANDA PICONE di Lucio Aiello Spin of del famoso film Mi manda Picone di Nanni Loy, che immagina dopo 33 anni il figlio Antonio ormai adulto, disoccupato, sposato, forse futuro papà, esaurito e perseguitato da oscuri personaggi. In più il padre Picone che entra, come uno spirito, nel povero Antonio, sdoppiandone la personalità, come Jekyll e Hyde. Risate, suoni, rumori, ricordi di una Napoli che fu e non c'è più. E nel finale sotto gli occhi di Antonio Picone junior, al caso Biagio Izzo, la canzone Assaje di Pino Daniele, cantata da Lina Sastri, esploderà come un rimpianto, una speranza. Dal 7 al 17 dicembre 2017 GIANFELICE IMPARATO, CAROLINA ROSI NICOLA DI PINTO, MASSIMO DE MATTEO NON TI PAGO di Eduardo De Filippo regia Luca De Filippo Non ti pago è la commedia tra le più brillanti del repertorio eduardiano che lo stesso grande drammaturgo napoletano ha definito «una commedia molto comica che secondo me è la più tragica che io abbia mai scritto». Ferdinando Quagliuolo, gestore di un botteghino di banco lotto a Napoli, gioca con accanimento ma non indovina mai un numero vincente. Al contrario, il suo impiegato e futuro genero Mario Bertolini, interpretando i sogni, colleziona vincite su vincite fino ad arrivare a fare quaterna con i numeri dati in sogno dal defunto padre del suo datore di lavoro. Accecato da una feroce invidia Don Ferdinando si rifiuta di pagargli la vincita... Dal 28 dicembre 2017 al 7 gennaio 2018 ALESSANDRO HABER - ROCCO PAPALEO - SERGIO RUBINI - GIOVANNI VERONESI A RUOTA LIBERA di Alessandro Haber, Rocco Papaleo, Segio Rubini, Giovanni Veronesi diretto in diretta da Giovanni Veronesi orchestra dal vivo Musica da ripostiglio Dopo il grandissimo successo dello scorso anno ritorna A Ruota Libera la chiacchierata musicale sul cinema, sullo spettacolo e sui mille aneddoti vissuti, sulla vita. È uno spettacolo, incontro-scontro tra 4 amici, dove si ride, ci si emoziona e si scopre una veste inattesa degli artisti. È un vortice di racconti ed emozioni che non ti mollano mai. È una volata, un eruzione vulcanica, un secchio di acqua gelata di sentimenti e di risate. Tutto rigorosamente senza rete di protezione e a ruota libera! Dall 11 al 28 gennaio 2018 PIERFRANCESCO FAVINO LA NOTTE POCO PRIMA DELLA FORESTA di Bernard Marie Koltés Regia Lorenzo Gioielli Essere stranieri. Abbordare un nuovo e giovane amico sotto la pioggia. Avere in cuore una ragazza notturna, un ectoplasma da lungofiume. Odiare gli specchi. Amare le puttane matte. Distinguere il nervosismo dei macrò usciti dritti dritti dalle gonne di mamma. Farsi un idea di qualcuno solo se te lo scopi- E però poi filarsela, senza discorsi. Denunciare la divisione in zone di lavoro settimanale, in zone per le moto, o per rimorchiare, o per le donne, o per gli uomini, o per i froci, e avvilirsi per zone della tristezza, della chiacchiera, dei venerdì sera. L intelaiatura di quest opera è un paradigma straordinario, un testo fluentissimo e irto nella sua prosa vertiginosa, aliena da punteggiatura ferma, tutta pervasa di anacoluti e biasimi come un romanzo-pamphlet di Céline. I temi assoluti di questo autore prematuramente scomparso a quarant anni affiorano in una comunicazione per voce solista, un poema teatralissimo che sconta i problemi dell identità, della moralità, dell isolamento, dell amore non facile. Dall 1all 11 febbraio 2018 ISABELLA FERRARI IAIA FORTE COME STELLE NEL BUIO di Igor Esposito regia Valerio Binasco Una black comedy che vede protagoniste due delle migliori interpreti del cinema e del teatro italiano, tra umorismo nero e sofisticata ironia, Isabella Ferrari e Iaia Forte saranno le protagoniste di Come stelle nel buio di Igor Esposito, la regia è di Valerio Binasco, regista tra i più apprezzati e premiati della scena italiana. Come stelle nel buio è una commedia velata di malinconia, dai risvolti ironici e grotteschi; dove due sorelle convivono con i ricordi del loro passato fatto di successi ormai tramontati. Mentre la loro vita scorre nel rancore e nell'incomprensione, fino al momento d'una imprevedibile pacificazione. Igor Esposito Dal15 al 25 febbraio 2018 VINICIO MARCHIONI, FRANCESCO MONTANARI ZIO VANIA di Anton Pavlovič Čhecov adattamento Letizia Russo regia Vinicio Marchioni I temi universali della famiglia, dell arte, dell amore, dell ambizione e del fallimento, inseriti in una proprietà ereditata dai protagonisti della vicenda di Zio Vanja, sono il centro della messa in scena. Cosa resta delle nostre ambizioni con il passare della vita? E se fossimo in Italia oggi, anziché nella Russia di fine 800? La nostra analisi del capolavoro cechoviano parte da queste due domande, che aprono squarci di riflessioni profondissime, attraverso quello sguardo insieme compassionevole, cinico e ironico proprio di A.Cechov finalizzato a mettere in scena gli uomini per quello che sono, non per come dovrebbero essere. Dal 1 al 11 marzo 2018 STEFANO ACCORSI FAVOLA DEL PRINCIPE CHE NON SAPEVA AMARE liberamente tratto da Lo cunto de li cunti di Gianbattista Basile Ne Lo cunto de li cunti, del Basile, da cui lo spettacolo prende sostanza, il mistero del nostro vivere si dipana in una mappa di storie, con un andamento fiabesco. Molta vita si addensa in queste storie, ognuna racchiude più di un Destino, ma il nostro teatro ne svela solo una parte, lasciando nell animo dello spettatore la sensazione che non tutto è stato detto,che l Arcana Favola nasconde ancora molti altri tesori. Dal 13 al 15 marzo 2018 STEFANO ACCORSI, MARCO BALIANI GIOCANDO CON ORLANDO Liberamente tratto dal Orlando Furioso di Ludovico Ariosto In questa nuova versione di Giocando con Orlando c è molta fisicità, senza scene, senza illustrazioni di alcun tipo, ogni gesto, parola, suono, musica, temporale, vento e accidenti vari viene emesso da quei nostri due corpi affannati e saltellanti. Il centro resta sempre il tema dell amore, corrisposto e non, violento e non, tradito e non, con le due coppie di Orlando e Angelica e Bradamante e Ruggiero, e noi due che entriamo e usciamo dai personaggi, creandone altri intorno, mostri compresi, giocando, appunto, sulla corrispondenza delle rime infilate in un ritmo galoppante, con molta improvvisazione verbale, con rime difficili da trovare, con gesti difficili da compiere.[...] Dal 16 al 18 marzo 2018 STEFANO ACCORSI, MARCO BALIANI DECAMERONE Vizi, Virtù, Passioni Liberamente tratto dal Decamerone di Giovanni Boccaccio Abbiamo scelto di raccontare alcune novelle del Decamerone di Boccaccio perché oggi ad essere appestato è il nostro vivere civile. [...]Per raccontarci storie che ci rendano più aperti alla possibilità di altre esistenze, fuori da questo reality in cui ci ritroviamo a recitare come partecipanti di un globale Grande Fratello. Perché, anche se le storie sembrano buffe, quegli amorazzi triviali, quelle strafottenti invenzioni che muovono al riso e allo sberleffo, mostrano poi, sotto sotto, il mistero della vita stessa o quell amarezza lucida che risveglia di colpo la coscienza. Dal 22 al 25 marzo 2018 ANTONIO ORNANO HORNY Crostatina Stand up vol.ii di Antonio Ornano regia Antonio Ornano Horny è l ideale prosecuzione di Crostatina Stand Up, un monologo da stand up comedian dal ritmo incalzante e senza orpelli scenografici o travestimenti. Chi e' Horny? Horny è il soprannome di Antonio Ornano, un uomo adulto che ancora deve capire cosa si aspetta dalla vita. Horny è la cronaca spietata delle sue fragilità come marito e come padre. Un inno all'incompiutezza emotiva e sentimentale del maschio adulto , un'ode all'imperfezione che in chiave comica si propone di squarciare l'ipocrisia di una società che ci vorrebbe sempre infallibili e di successo. Dal 5 al 15 Aprile 2018 SERGIO RUBINI LUIGI LO CASCIO DELITTO/CASTIGO da Fëdor Dostoevskij adattamento teatrale Sergio Rubini e Carla Cavalluzzi regia Sergio Rubini Dopo il successo di PROVANDO DOBBIAMO PARLARE, un nuovo progetto sul Teatro non Teatro partorito dalla mente di Sergio Rubini. Attraverso la riscrittura e l ausilio di un rumorista e di una cantante ci condurranno in un viaggio tra i capitoli di uno dei più grandi romanzi mai scritti facendoci rivivere l epico romanzo dello scrittore russo Fëdor Dostoevskij. Dal 19 al 29 aprile TERESA MANNINO SENTO LA TERRA GIRARE di Teresa Mannino Dopo 154 date nei teatri italiani con il suo spettacolo Sono nata il ventitré, con cui ha raccontato la sua infanzia, la sua vita e come è cambiato il mondo attorno a lei, Teresa Mannino torna in teatro con il suo nuovo spettacolo, ispirato sempre dalla sua amata Sicilia. Dal 3 al 13 maggio SERENA AUTIERI TOSCA D AQUINO INGRESSO INDIPENDENTE di Maurizio de Giovanni regia Vincenzo Incenzo La storia ha come protagonista Massimo, il quale vive in un appartamentino con ingresso indipendente e che spesso presta al proprio capo, Ludovico, per i suoi incontri con l amante, Rosalba. Una sera Massimo incontra Rosalba che ha deciso di non andarsene più dall appartamento per costringere l amante a lasciare la moglie Giuliana. Massimo è in grande difficoltà, anche per l arrivo della fidanzata Valeria, diffidente e moralista, che attende la promozione di Massimo per sposarlo. Per cercare di risolvere la situazione arrivano Ludovico e successivamente sua moglie, apparentemente ignara della relazione. Da quel momento si snodano una serie di confronti e di equivoci, in esito ai quali i protagonisti apriranno gli occhi sulla realtà delle proprie vite e sul vero valore delle relazioni.
Related Search
Similar documents
View more...
We Need Your Support
Thank you for visiting our website and your interest in our free products and services. We are nonprofit website to share and download documents. To the running of this website, we need your help to support us.

Thanks to everyone for your continued support.

No, Thanks