COMUNE DI VILLACIDRO

Description
COMUNE DI VILLACIDRO Provincia del Sud Sardegna Servizio Tecnico Lavori Pubblici, Servizi Tecnologici, Patrimonio, Politiche ambientali ed energetiche e Sicurezza sul Lavoro Codice fiscale n

Please download to get full document.

View again

of 18
All materials on our website are shared by users. If you have any questions about copyright issues, please report us to resolve them. We are always happy to assist you.
Information
Category:

Government Documents

Publish on:

Views: 3 | Pages: 18

Extension: PDF | Download: 0

Share
Transcript
COMUNE DI VILLACIDRO Provincia del Sud Sardegna Servizio Tecnico Lavori Pubblici, Servizi Tecnologici, Patrimonio, Politiche ambientali ed energetiche e Sicurezza sul Lavoro Codice fiscale n Partita Iva n Villacidro - Piazza Municipio, Sito web: Indirizzo PEC: REALIZZAZIONE DEL CENTRO DI RACCOLTA DI TIPO A RAS: Linee guida per la realizzazione e la gestione degli ecocentri Comunali- agosto 2009 Aggiornamento al D.M. 13/05/2009 PROGETTO RELAZIONE TECNICO DESCRITTIVA Pagina 1 di 18 PREMESSA La Regione Autonoma della Sardegna con propria deliberazione della Giunta Regionale n. 69/15 del 23 dicembre 2016 ha adottato il nuovo Piano Regionale di gestione dei rifiuti Sezione rifiuti urbani aggiornando il Piano originario del 1998 alla luce delle innovazioni tecnologiche, della nuova organizzazione degli Enti Locali, dei progressi raggiunti in materia di raccolta differenziata, recependo le più recenti normative comunitarie e nazionali, come il Decreto Lgs. n. 152/2006. In quest ultimo rapporto ambientale, in sintonia con i principi e le norme comunitarie, si impone il superamento definitivo del concetto di raccolta indifferenziata, promuovendo i sistemi di raccolta differenziata capaci di responsabilizzare i cittadini e di coinvolgerli direttamente in una gestione dei rifiuti rispettosa dell ambiente. Tra le azioni finalizzate all implementazione delle raccolte differenziate emerge quella della realizzazione di ecocentri comunali, nella misura di almeno uno per ogni Comune, organizzato in più sedi nei centri maggiori (oltre i abitanti), o di valenza sovracomunale per i centri minori (al di sotto dei abitanti). Nello specifico poi, l Assessorato Regionale della Difesa dell Ambiente ha adottato le Linee guida per la realizzazione e la gestione degli ecocentri comunali aggiornamento al D.M. 13/05/2009 , pubblicate sulla Gazzetta Ufficiale del 18/07/2009. In linea con la legislazione nazionale e regionale il Comune di Villacidro ha redatto il proprio progetto per la realizzazione dell ecocentro Comunale. 1. INTRODUZIONE Il centro di raccolta Comunale di tipo A, in seguito per brevità denominato ecocentro, costituisce una struttura di supporto alla gestione moderna ed integrata dei rifiuti urbani. Se realizzato secondo le disposizioni in materia, è capace di garantire un servizio pubblico migliore, di consolidare la raccolta differenziata e di semplificare i successivi processi di smaltimento e recupero, contenendo i costi ambientali e d economici per l intera collettività. Il servizio di igiene urbana attivato dall Amministrazione Comunale, è incentrato sulle raccolte domiciliari dei rifiuti e mira a favorire il raggiungimento degli obiettivi fissati dalla legislazione vigente in materia di rifiuti urbani, attraverso l'attivazione di un processo di collaborazione fra popolazione, amministrazione locale e società appaltante dei servizi di raccolta, al fine di realizzare le condizioni strutturali e di servizio per una partecipazione attiva dei cittadini a processi fortemente rispettosi dell'ambiente ed economicamente sostenibili. La legislazione nazionale e quella della Regione Autonoma della Sardegna (con i suoi Atti di Indirizzo), prevedono infatti l'attivazione di misure volte alla realizzazione della gestione integrata dei rifiuti attraverso la riduzione della produzione, la raccolta differenziata, il reimpiego e il riciclaggio. Nello specifico della nostra Regione la situazione attuale presenta numerosi elementi di difficoltà in relazione alla incompletezza della dotazione di infrastrutture, ai problemi derivanti dalla commercializzazione delle materie prime secondarie valorizzabili, agli oneri del servizio di raccolta ed al difficile raggiungimento di livelli elevati di raccolta. In accordo con gli indirizzi derivanti dalla Pagina 2 di 18 legislazione nazionale, il Piano Regionale per la gestione dei rifiuti urbani prevede che all'interno dei singoli ambiti provinciali vengano definite le strategie più efficaci per le raccolte differenziate. Il raggiungimento di questi obiettivi passa attraverso una serie di passaggi chiave: a) Attivazione dei Centri di Conferimento e Stoccaggio Comunali e delle Raccolte Differenziate monomateriale; b) Realizzazione e Attivazione dei Centri di Valorizzazione e Trattamento dei Materiali da Raccolte Differenziate; c) Realizzazione e Attivazione di impianti di Compostaggio. Mentre le attività di cui ai punti b) e c) sono portate avanti da Società Private o dagli Enti identificati dall'amministrazione Regionale come titolari delle opere impiantistiche pubbliche di trattamento delle frazioni differenziate a monte, la primaria attività di avvio delle raccolte differenziate e dell'istituzione delle rifiuterie comunali e/o delle piattaforme intercomunali di primo trattamento continuano ad essere di pertinenza dei Comuni, sia per un contenimento dei costi ed una razionalizzazione dell intero servizio di raccolta ma anche al fine del raggiungimento di obiettivi univoci ed in linea con gli atti programmatori. In questa ottica l Amministrazione di Villacidro intende avviare la realizzazione di tale struttura collocata nell area comunale dell autorimessa/cantiere Comunale sita in Via Todde, con accesso diretto dalla strada Provinciale n. 60 Villacidro-Samassi, distinta al Catasto al Foglio 305 mapp parte di mq ,50, come meglio individuata e attrezzata secondo il progetto redatto dal Servizio Tecnico Lavori Pubblici. Il presente progetto si propone di dotare l'area di tutti i presidi ambientali e logistici tale da renderlo idoneo sia per l'attivazione della struttura sia per la funzione di Ecocentro Comunale che per quella di Area di Raggruppamento, in modo da offrire alla comunità un servizio completo ed efficace oltreché funzionale al raggiungimento di importanti livelli di raccolta differenziata. La struttura in oggetto vuole pertanto dare costanza e concretezza alle attività precisate al punto a) nell'ambito delle quali deve innestarsi l'azione del sistema di raccolta integrata dei rifiuti urbani del Comune di Villacidro. La Piattaforma Comunale proposta si configura come una struttura fissa e permanente adibita a: 1. Ecocentro Comunale, ovvero centro di conferimento presidiato finalizzato al conferimento diretto dei rifiuti prodotti dalle utenze domestiche in modo da integrare i servizi di igiene urbana ed essere un punto polivalente di riferimento per tutte le problematiche inerenti i rifiuti urbani; 2. Area attrezzata di raccolta per ottimizzare i trasporti dei materiali raccolti agli impianti di recupero e/o smaltimento; 2. PIATTAFORMA COMUNALE 2.1. Generalità La Piattaforma Comunale deve intendersi come area presidiata deputata al raggruppamento dei materiali differenziati provenienti dalle operazioni di raccolta nel Comune di Villacidro e/o di conferimento diretto da parte degli utenti. Pagina 3 di 18 Pertanto, come indicato in premessa, la Piattaforma Comunale verrà utilizzata come supporto al sistema complessivo di raccolta configurandosi come: - Punto di conferimento per le utenze domestiche (Ecocentro Comunale), riferito sia alle tradizionali frazioni merceologiche del rifiuto urbano (frazioni secche valorizzabili frazione umida - ex RUP - imballaggi - ingombranti e beni durevoli) che ad altre tipologie di rifiuti, purché prodotte esclusivamente in ambito domestico, quali ad esempio: - oli minerali esausti; - oli vegetali; - batterie e accumulatori; - lampade al neon; - prodotti del fai da te; - Pneumatici fuori uso; - toner e cartucce per stampanti; - tessili e indumenti usati; - inerti da piccole ristrutturazioni; - beni durevoli anche pericolosi; - sfalcio verde e potature; - Piattaforma di stoccaggio e prima valorizzazione del materiale secco valorizzabile (imballaggi, carta, cartone, vetro, plastiche, barattolame, ingombranti recuperabili), di raggruppamento del materiale non valorizzabile (quali ad esempio gli ingombranti allo smaltimento), al fine di ottimizzare i successivi conferimenti agli utilizzatori e/o alle piattaforme di ambito provinciale del CONAI e/o agli impianti di conferimento; - Centro attrezzato per l'ottimizzazione delle attività legate al trasporto a distanza dei rifiuti Ubicazione della Piattaforma Comunale L area prescelta per la realizzazione dell ecocentro Comunale è quella individuata nell area comunale dell autorimessa/cantiere Comunale sita in Via Todde, con accesso diretto dalla strada Provinciale n. 60 Villacidro-Samassi, distinta al Catasto al Foglio 305 mapp parte di mq ,50, come meglio individuata e attrezzata secondo il progetto redatto dal Servizio Tecnico Lavori Pubblici di questo Comune. La scelta di ubicare il sito in tale area trova ragione nella disponibilità dell area da parte della Amministrazione Comunale e nella localizzazione in area destinata a servizi generali, ideale sia dal punto di vista della viabilità, si accede dalla Via Todde e dalla S.S. 196, che per l assenza di interferenza con le attività residenziali Descrizione delle opere per la realizzazione della Piattaforma Gli interventi realizzati nell area suddetta si riferiscono in sostanza ad una struttura di appoggio e completamento per tutte le attività previste nel sistema di raccolta integrato previsto nel Comune di Villacidro, in modo che l opera consenta anche il deposito preliminare di rifiuti ai fini dell avvio al conferimento/smaltimento in impianti dedicati. Schematicamente gli interventi posti in essere possono essere così riassunti: Pagina 4 di 18 - Sistemazione dell'area interna con la pulizia dei depositi di terre e di materiale vegetativo, delle alberature e dei cespugli e il successivo scavo di sbancamento per la preparazione del piano di posa; - Ricarica del fondo con misto naturale per la predisposizione alla realizzazione del pavimento industriale; - Sistemazione del piazzale d ingresso esterno sulla Via Todde, convogliamento delle acque di cunetta mediante cavalcafosso e pavimentazione dell intera area in lastroni di cemento; - Realizzazione dell accesso carrabile dalla Via Todde, mediante varco sulla recinzione muraria esistente e chiusura mediante cancello metallico scorrevole; - Demolizione e rifacimento a nuovo della recinzione metallica sul lato destro del lotto; - Realizzazione del piazzale in cls tipo industriale, separato in due quote differenti collegate da rampa carrabile e da scalinata, per permettere il travaso, lo stoccaggio, il compattamento e la movimentazione dei rifiuti e dei cassoni scarrabili; - Realizzazione di pensilina metallica a copertura dell area RUP RAEE; - Fornitura e posa in opera di box prefabbricato per il servizio di guardiania e servizi igienici; - Scavi per la predisposizione impiantistica interna; - Realizzazione impianto idrico e fognario; - Realizzazione impianto di raccolta delle acque bianche; - Realizzazione impianto di irrigazione delle aree verdi; - Allaccio dell'impianto fognario alla rete pubblica; - Realizzazione impianto elettrico, di illuminazione interna e di messa a terra; - Realizzazione dell impianto di videosorveglianza interno ed esterno; - Realizzazione di una cordonata in cls; - Fornitura e posa di terra vegetale per la sistemazione a verde; - Piantumazione in doppio filare di essenze arbustive e arboree autoctone lungo i lati a vista sulla strada, al fine di mitigare l impatto visivo dell impianto e costituire un idonea barriera frangivento; - Fornitura di estintori a polvere; - Cartellonistica e segnaletica per il funzionamento e l'organizzazione del centro di raccolta; 3. L Ecocentro Comunale: Centro di raccolta tipo A L Ecocentro rappresenta il punto di conferimento volontario da parte del cittadino: al suo interno saranno previste tutte quelle attrezzature necessarie per favorire e facilitare il conferimento dei rifiuti da parte degli utenti, nonché quelle attrezzature che si rendono necessarie ai fini di una corretta gestione dei rifiuti (stoccaggio, movimentazione, monitoraggio delle varie frazioni merceologiche in ingresso ed in uscita, cernita e selezione, ecc. ). All interno del Ecocentro sarà pertanto possibile conferire i materiali di seguito specificati: carta e cartone, plastica, vetro, ferro e acciaio, imballaggi metallici, rifiuti ingombranti, legno, tessili e indumenti usati, beni durevoli, inerti da piccole ristrutturazioni, scarti vegetali, lampade al neon e tubi catodici, farmaci, pile, batterie e accumulatori, prodotti del fai da te, contenitori etichettati T e/o F, schede elettroniche, toner e cartucce per stampanti, oli minerali esausti, oli e grassi vegetali di origine animale, polistirolo. Per la tipologia di Ecocentro da realizzare (tipo A, ai sensi delle Linee Guida regionali) i rifiuti pericolosi, allo stato attuale, non possono essere conferiti presso l Ecocentro anche se di provenienza domestica. Pagina 5 di 18 La ditta che gestirà il presidio si impegna fin da ora, tuttavia, ad accogliere anche i rifiuti pericolosi di origine domestica qualora le caratteristiche del Centro di Raccolta lo consentano. L Ecocentro non è idoneo per il conferimento da parte delle industrie o delle attività commerciali dei rifiuti speciali non assimilabili se non previo permesso rilasciato congiuntamente dagli uffici competenti del Comune di Villacidro e dalla società che gestirà l Ecocentro. 3.1 Materiali conferibili nell Ecocentro Comunale Nell Ecocentro Comunale potranno essere accettati i rifiuti valorizzabili e non provenienti dalla raccolta integrata effettuata nel Comune di Villacidro, esclusi, allo stato attuale, i rifiuti urbani pericolosi, che potranno essere conferiti solo successivamente ad altri adeguamenti da porre in essere. 3.2 Tipologie di rifiuti conferiti direttamente dalle utenze nell Ecocentro Nella tabella seguente vengono riportati le tipologie di rifiuti con i relativi codici CER conferibili nell Ecocentro. In essa vengono inoltre riportate la quantità massima pro-capite giornaliera conferibile da ogni singola utenza domestica. Le quantità dei rifiuti pericolosi contrassegnati con l asterisco (*) sono solo indicative per il futuro in quanto tali codici CER non sono ancora conferibili per alcuni adeguamenti necessari. Si precisa che: l impianto è strutturato per consentire il raggruppamento di materiali raccolti in modo differenziato in modo da razionalizzare il trasporto a distanza degli stessi; le quantità massime pro-capite conferibili giornalmente nell Ecocentro sono riferite esclusivamente alle utenze domestiche residenti nel Comune di Villacidro. TIPO DI RIFIUTO CODICI CER DESCRIZIONE DESTINAZIONE SOSTANZA ORGANICA DA RIFIUTO URBANO VETRO ED IMBALLAGGI IN VETRO CARTA CARTONE ED IMBALLAGGI CELLULOSICI PLASTICHE ED IMBALLAGGI IN PLASTICA RESIDUI ALIMENTARI E SCARTI DI CUCINE E MENSE VETRO IN BOTTIGLIE E OGGETTISTICA CARTA GRAFICA MISTA ED IMBALLAGGI IN CARTA/CARTONE CONTENITORI PER ALIMENTI E PER LIQUIDI E OGGETTISTICA ABBIGLIAMENTO INDUMENTI USATI IMBALLAGGI MISTI INGOMBRANTI METALLICI ALTRI INGOMBRANTI ELETTRODOMESTICI CONTENENTI CFC ALTRE APPARECCHIATURE FUORI USO CONTENENTI (*) (*) PROVENIENTI DA RACCOLTA CONGIUNTA ES. VETRO-LATTINE OGGETTI IN METALLO (ES. RETI IN FERRO, MOBILI METALLO) INGOMBRANTI ETEROGENEI O COMUNQUE DIVERSI DAI PRECEDENTI FRIGORIFERI, CONGELATORI, CONDIZIONATORI TELEVISORI, COMPUTER, E MATERIALE / SMALTIMENTO / SMALTIMENTO QUANTITÀ MASSIMA PRO-CAPITE GIORNALIERA CONFERIBILE NEL CENTRO SERVIZI DALL UTENZA DOMESTICA 50 LITRI VETRO IN BOTTIGLIE: N 20 PZ VETRO INGOMBRANTE: N 2-3 PZ 250 LITRI 250 LITRI N 10 PZ N 20 PZ N 2-3 PZ N 2-3 PZ N 1 PZ N 1-2 PZ Pagina 6 di 18 COMPONENTI PERICOLOSI ALTRE APPARECCHIATURE FUORI USO NON CONTENENTI COMPONENTI PERICOLOSE PILE E BATTERIE (*) PNEUMATICI USATI MEDICINALI SCADUTI CONTENITORI ETICHETTATI T O F (*) ELETTRONICO IN GENERE LAVATRICI, LAVASTOVIGLIE, SCALDACQUA BATTERIE E ACCUMULATORI PNEUMATICI USATI DI PROVENIENZA DOMESTICA MEDICINALI DIVERSI DAI CITOTOSSICI E CITOSTATICI CONTENITORI VUOTI DI VERNICI, ACIDI, / SMALTIMENTO SMALTIMENTO N 1 PZ N 1 PZ. (N 10 PZ SE RIFERITE A PILE ESAUSTE) N 1 PZ 5 KG 5 KG LAMPADE AL NEON (*) TUBI FLUORESCENTI 5 KG OLI MINERALI ESAUSTI (*) OLI DA OPERAZIONI DI CAMBIO OLIO MOTORE 5 LITRI OLI VEGETALI E ANIMALI OLI DA MENSE, CUCINE 5 LITRI RIFIUTI VEGETALI DA SFALCI E POTATURE RIFIUTI INERTI TONER E CARTUCCE PER STAMPA (*) Presidi dell Ecocentro Comunale SCARTI DELLA CURA DEL VERDE PUBBLICO/PRIVATO INERTI DA PICCOLE MANUTENZIONI DOMESTICHE CARTUCCE E TONER PER STAMPANTI ESAUSTI /SMA LTIMENTO /SMA LTIMENTO 1 MC. 25 LITRI Il presidio e la gestione dell Ecocentro Comunale sarà assicurata da una unità lavorativa. Per quanto riguarda gli orari di apertura, è previsto che il centro sia aperto (minimo) per tre giorni a settimana, in giorni e orari da concordare, che comunque possono presumersi nei giorni di lunedì, mercoledì e venerdì per 6,08 ore. Gli addetti al presidio dell Ecocentro Comunale saranno riconoscibili attraverso un capo di vestiario recante la dicitura: Comune di Villacidro - Servizi di igiene urbana e Servizi complementari e un tesserino di riconoscimento. Gli orari di apertura dell Ecocentro Comunale saranno opportunamente pubblicizzati di concerto con l'amministrazione Comunale. 3.4 Protocollo operativo gestionale dell Ecocentro Comunale Il protocollo gestionale dell'ecocentro Comunale risponderà ai seguenti vincoli: l area avrà la recinzione sempre efficiente, risulterà con pavimentazione sempre efficiente nelle zone critiche e dotata di presidi di contenimento di effluenti; l accesso agli utenti esterni sarà ammesso, in giorni ed in orari predefiniti e solo in presenza di personale di controllo ed accettazione, nella zona di conferimento del materiale (Ecocentro); nelle zone operative di travaso e raggruppamento dei materiali l accesso sarà consentito ai soli addetti al servizio di igiene urbana del Comune di Villacidro; all atto dell accettazione dei rifiuti il personale provvederà al riconoscimento del conferente al fine di accertarne l iscrizione al ruolo, la residenza, il controllo qualitativo e quantitativo 5 KG Pagina 7 di 18 (in numero o volumetrico) dei materiali da conferire, provvedendo inoltre alla trascrizione dei dati rilevati in apposito registro; nell area potranno essere eseguite solo operazioni di suddivisione dei materiali per il raggruppamento secondo tipologie omogenee; (quando verrà attivato il conferimento dei rifiuti pericolosi) le operazioni di movimentazione dei frigoriferi, degli altri beni durevoli classificati pericolosi dai codici CER o di altri materiali che possono rilasciare sostanze pericolose per l ambiente devono essere condotte in modo da evitare rotture dei materiali e dispersioni incontrollate delle sostanze lesive dell ozono o delle sostanze pericolose in essi contenute; all interno dell Ecocentro Comunale non potrà essere eseguita alcuna operazione di disassemblaggio del materiale ingombrante e/o di separazione della parte del bene durevole contenente sostanze lesive dell ozono o pericolose, salvo la cernita per disaggregare la diversa tipologia merceologica qualora l ingombrante sia pluricomponente (es. ferroso insieme a legno); tutti i materiali ingombranti dovranno essere stoccati in modo distinto e ben ordinato; il materiale alla rinfusa deve essere stoccato in appositi contenitori anche scarrabili a tenuta; in ogni caso i contenitori saranno dotati di copertura anche del tipo amovibile (teloni) in grado garantire la protezione dei materiali dagli agenti atmosferici; sarà predisposto un elenco completo dei materiali conferibili da parte dell utenza domestica nell area attrezzata con specificata la quantità massima conferibile, secondo quanto precisato nel paragrafo 3.2 e le modalità di riconoscimento dell utenza domestica; le operazioni di conferimento da parte dell utenza esterna devono essere seguite dal personale di controllo che ha anche l obbligo di garantire lo svolgimento in sicurezza delle operazioni e di accertare che non vengano occultati all interno di altri materiali rifiuti e materiali non ammessi; sarà ben
Related Search
We Need Your Support
Thank you for visiting our website and your interest in our free products and services. We are nonprofit website to share and download documents. To the running of this website, we need your help to support us.

Thanks to everyone for your continued support.

No, Thanks