ALLEGATI. Determinazione aliquote IMU. COMUNE DI PRATA DI PORDENONE Provincia di Pordenone Gestione ambientale verificata Reg.

Description
COMUNE DI PRATA DI PORDENONE Provincia di Pordenone Gestione ambientale verificata Reg. N IT Determinazione aliquote IMU ESERCIZIO FINANZIARIO 2017 ALLEGATI APPENDICE NORMATIVA PER IMU E TASI Allegato

Please download to get full document.

View again

of 7
All materials on our website are shared by users. If you have any questions about copyright issues, please report us to resolve them. We are always happy to assist you.
Information
Category:

Magazines/Newspapers

Publish on:

Views: 2 | Pages: 7

Extension: PDF | Download: 0

Share
Transcript
COMUNE DI PRATA DI PORDENONE Provincia di Pordenone Gestione ambientale verificata Reg. N IT Determinazione aliquote IMU ESERCIZIO FINANZIARIO 2017 ALLEGATI APPENDICE NORMATIVA PER IMU E TASI Allegato A E confermata l esclusione prevista per legge nei seguenti casi: l abitazione principale e relative pertinenze, ad esclusione di quelle appartenenti alle categorie catastali A/1, A/8 e A/9 (cd. immobili di lusso), per le quali continuano ad applicarsi l aliquota deliberata dal Comune e la detrazione annua di 200 euro; le unità immobiliari appartenenti alle cooperative edilizie a proprietà indivisa, adibite ad abitazione principale e relative pertinenze dei soci assegnatari; i fabbricati di civile abitazione destinati ad alloggi sociali, come definiti dal decreto del Ministero delle infrastrutture, di concerto con il Ministero della solidarietà sociale, con il Ministero delle politiche per la famiglia e con quello per le politiche giovanili e le attività sportive del 22 aprile Per l art. 10, comma 3 del D.L , n. 47, convertito dalla legge n. 80 del , e gli indirizzi applicativi forniti dal MEF, nella nozione di alloggio sociale rientrano altresì gli alloggi appartenenti e/o gestiti dagli ex IACP comunque denominati, conseguentemente, l esclusione dall IMU si applica anche ai predetti alloggi, mentre la detrazione prevista per l abitazione principale, si applica agli alloggi che, benché appartenenti e/o gestiti dagli ex IACP, non abbiano le caratteristiche dell alloggio sociale come definito dal comma 3 dell art. 10, del D.L. n. 47/2014. la casa coniugale assegnata al coniuge, a seguito di provvedimento di separazione legale, annullamento, scioglimento o cessazione degli effetti civili del matrimonio; l unico immobile, iscritto o iscrivibile nel catasto edilizio urbano come unica unità immobiliare, posseduto e non concesso in locazione, dal personale in servizio permanente appartenente alle Forze armate, alle Forze di polizia ad ordinamento civile o militare, nonché dal personale del Corpo nazionale dei vigili del fuoco e dal personale appartenente alla carriera prefettizia, per il quale non sono richieste le condizioni della dimora abituale e della residenza anagrafica; E confermata altresì l esclusione degli immobili assimilati all abitazione principale nei seguenti casi: per una ed una sola unità immobiliare posseduta dai cittadini italiani non residenti nel territorio dello Stato e iscritti all'anagrafe degli italiani residenti all'estero (AIRE), già pensionati nei rispettivi Paesi di residenza, a titolo di proprietà o di usufrutto in Italia, a condizione che non risulti locata o data in comodato d'uso (dal 2015); per l'unità immobiliare posseduta a titolo di proprietà o di usufrutto da anziani o disabili che acquisiscono la residenza in istituti di ricovero o sanitari a seguito di ricovero permanente, a condizione che la stessa non risulti locata (dal 2014). In caso di più unità immobiliari, la predetta agevolazione può essere applicata ad una sola unità immobiliare. E confermata l esenzione nei seguenti casi: i fabbricati rurali ad uso strumentale ai sensi dell articolo 1, comma 708 della L. 27 dicembre 2013, n. 147; i fabbricati costruiti e destinati dall impresa costruttrice alla vendita, fintanto che permanga tale destinazione e non siano in ogni caso locati ai sensi dell articolo 2, del D.L. 31 agosto 2013, n. 102; gli immobili posseduti dallo Stato, nonché gli immobili posseduti, dalle regioni, dalle province, dai comuni, dalle comunità montane, dai consorzi fra detti enti, ove non soppressi, dagli enti del servizio sanitario nazionale, destinati esclusivamente ai compiti istituzionali, ai sensi dell art. 9, comma 8 D.Lgs. n. 23/2011. gli immobili delle ONLUS, ai sensi dell art. 21 del D.Lgs. 4 dicembre 1997, n. 460; 1 e unità immobiliari di cui all art. 7, comma 1 del D.Lgs. n. 504/1992: a) i fabbricati classificati o classificabili nelle categorie catastali da E/1 a E/9; b) i fabbricati con destinazione ad usi culturali di cui all articolo 5-bis del D.P.R. 29 settembre 1973, n. 601, e successive modificazioni; c) i fabbricati destinati esclusivamente all esercizio del culto, purché compatibile con le disposizioni degli articoli 8 e 19 della Costituzione, e le loro pertinenze; d) i fabbricati di proprietà della Santa Sede indicati negli artt. 13, 14, 15 e 16 del Trattato lateranense, sottoscritto l 11 febbraio 1929 e reso esecutivo con Legge 27 maggio 1929, n. 810; e) i fabbricati appartenenti agli Stati esteri e alle organizzazioni internazionali per i quali è prevista l esenzione dall imposta locale sul reddito dei fabbricati in base ad accordi internazionali resi esecutivi in Italia; f) i terreni agricoli ricadenti in aree montane o di collina delimitate ai sensi dell art. 15 della Legge 27 dicembre 1977, n. 984; g) gli immobili posseduti ed utilizzati dai soggetti di cui all art. 73, comma 1, lettera c) del TUIR, approvato con D.P.R. n. 917/1986, destinati esclusivamente allo svolgimento con modalità non commerciali di attività assistenziali, previdenziali, sanitarie, di ricerca scientifica (dal 2014), didattiche, ricettive, culturali, ricreative e sportive, nonché delle attività di cui all art. 16, lettera a), della Legge 20 maggio 1985, n 1 ALLEGATO ALLA DELIBERA DI CONSIGLIO COMUNALE N. DEL FABBRICATI ABITAZIONE PRINCIPALE DI CATEGORIA DA A/2 AD A/7 E RELATIVE PERTINENZE NELLA MISURA MASSIMA DI UNA UNITÀ PERTINENZIALE PER CIASCUNA DELLE CATEGORIE CATASTALI C/2, C/6 E C/7, LA SECONDA UNITÀ PERTINENZIALE AVENTE PARI CATEGORIA CATASTALE È TASSATA AI FINI IMU CON L ALIQUOTA DEL 7,95 PER MILLE UNITA' IMMOBILIARI APPARTENENTI ALLE COOPERATIVE EDILIZIE A PROPRIETA' INDIVISA, ADIBITE AD ABITAZIONE PRINCIPALE E RELATIVE PERTINENZE DEI SOCI ASSEGNATARI, IVI INCLUSE LE UNITA' IMMOBILIARI APPARTENENTI ALLE COOPERATIVE EDILIZIE A PROPRIETA' INDIVISA DESTINATE A STUDENTI UNIVERSITARI SOCI ASSEGNATARI, ANCHE IN DEROGA AL RICHIESTO REQUISITO DELLA RESIDENZA ANAGRAFICA FABBRICATI DI CIVILE ABITAZIONE DESTINATI AD ALLOGGI SOCIALI COME DEFINITI DAL DECRETO DEL MINISTRO DELLE INFRASTRUTTURE 22 APRILE 2008, PUBBLICATO NELLA GAZZETTA UFFICIALE N. 146 DEL 24 GIUGNO PER L ART. 10, COMMA 3 DEL D.L , N. 47, CONVERTITO DALLA LEGGE N. 80 DEL , E GLI INDIRIZZI APPLICATIVI FORNITI DAL MEF, NELLA NOZIONE DI ALLOGGIO SOCIALE RIENTRANO ALTRESÌ GLI ALLOGGI APPARTENENTI E/O GESTITI DAGLI EX IACP COMUNQUE DENOMINATI. CONSEGUENTEMENTE, I FABBRICATI DI CIVILE ABITAZIONE APPARTENENTI E/O GESTITI DAGLI EX IACP, CHE NON HANNO LE CARATTERISTICHE DELL ALLOGGIO SOCIALE COME DEFINITI DAL DECRETO DEL MINISTRO DELLE INFRASTRUTTURE 22 APRILE 2008, PUBBLICATO NELLA GAZZETTA UFFICIALE N. 146 DEL 24 GIUGNO 2008, SONO IMPONIBILI AI FINI DELL IMU, CON APPLICAZIONE DELLA DETRAZIONE PREVISTA PER L ABITAZIONE PRINCIPALE, FATTA SALVA L APPROVAZIONE DI UNA SPECIFICA ALIQUOTA AGEVOLATA DA PARTE DEL COMUNE CASA CONIUGALE ASSEGNATA AL CONIUGE, A SEGUITO DI PROVVEDIMENTO DI SEPARAZIONE LEGALE, ANNULLAMENTO, SCIOGLIMENTO O CESSAZIONE DEGLI EFFETTI CIVILI DEL MATRIMONIO; UN UNICO IMMOBILE, ISCRITTO O ISCRIVIBILE NEL CATASTO EDILIZIO URBANO COME UNICA UNITA' IMMOBILIARE, POSSEDUTO, E NON CONCESSO IN LOCAZIONE, DAL PERSONALE IN SERVIZIO PERMANENTE APPARTENENTE ALLE FORZE ARMATE E ALLE FORZE DI POLIZIA AD ORDINAMENTO MILITARE E DA QUELLO DIPENDENTE DELLE FORZE DI POLIZIA AD ORDINAMENTO CIVILE, NONCHE' DAL PERSONALE DEL CORPO NAZIONALE DEI VIGILI DEL FUOCO, E, FATTO SALVO QUANTO PREVISTO DALL'ARTICOLO 28, COMMA 1, DEL DECRETO LEGISLATIVO 19 MAGGIO 2000, N. 139, DAL PERSONALE APPARTENENTE ALLA CARRIERA PREFETTIZIA, PER IL QUALE NON SONO RICHIESTE LE CONDIZIONI DELLA DIMORA ABITUALE E DELLA RESIDENZA ANAGRAFICA UNA ED UNA SOLA UNITA' IMMOBILIARE POSSEDUTA DAI CITTADINI ITALIANI NON RESIDENTI NEL TERRITORIO DELLO STATO E ISCRITTI ALL'ANAGRAFE DEGLI ITALIANI RESIDENTI ALL'ESTERO (AIRE), GIA' PENSIONATI NEI RISPETTIVI PAESI DI RESIDENZA, A TITOLO DI PROPRIETA' O DI USUFRUTTO IN ITALIA, A CONDIZIONE CHE NON RISULTI LOCATA O DATA IN COMODATO D'USO (VIGENTE DAL 1 GENNAIO 2015 EQUIPARATA PER LEGGE ALL ABITAZIONE PRINCIPALE) L'UNITA' IMMOBILIARE POSSEDUTA A TITOLO DI PROPRIETA' O DI USUFRUTTO DA ANZIANI O DISABILI CHE ACQUISISCONO LA RESIDENZA IN ISTITUTI DI RICOVERO O SANITARI A SEGUITO DI RICOVERO PERMANENTE, A CONDIZIONE CHE LA STESSA NON RISULTI LOCATA. IN CASO DI PIU' UNITA' IMMOBILIARI, LA PREDETTA AGEVOLAZIONE PUO' ESSERE APPLICATA AD UNA SOLA UNITA' IMMOBILIARE (EQUIPARATA ALL ABITAZIONE PRINCIPALE PER NORMA REGOLAMENTARE) ABITAZIONE PRINCIPALE DI CATEGORIA CATASTALE A/1, A/8 E A/9 E RELATIVE PERTINENZE NELLA MISURA MASSIMA DI UNA UNITÀ PERTINENZIALE PER CIASCUNA DELLE CATEGORIE CATASTALI C/2, C/6 E C/7, NEL CASO DI DUE ANNESSI AVENTI LA STESSA CATEG. CATASTALE (C/2, C/6 E C/7), UNO SOLO DI ESSI È PERTINENZA TASSATA AI FINI IMU CON ALIQUOTA RIDOTTA; IL SECONDO ANNESSO È TASSATO AI FINI IMU CON ALIQUOTA DEL 7,95 PER MILLE. FABBRICATI EQUIPARATI ALL ABITAZIONE PRINCIPALE DI CATEGORIA CATASTALE A/1, A/8 E A/9 E RELATIVE PERTINENZE ALLEGATO B FABBRICATI DI CATEGORIA CATASTALE A E RELATIVE PERTINENZE DI CATEGORIA CATASTALE C/2, C/6 E C/7 A DISPOSIZIONE DEL SOGGETTO TITOLARE DEL DIRITTO REALE O NEL CASO IN CUI SIANO CONCESSE IN LOCAZIONE/AFFITTO DAL SOGGETTO MEDESIMO A L IQ UO TE TAS I a n no 2017 (pari al ) (colonna a) ESCLUSI DA TASI PER POSSESSORE ED UTILIZZATORE A L IQ UO TE I MU a n no 2017 (pari al 2016) (colonna b) ESCLUSI DA IMU ALIQUOTA 6,00 PER MILLE DETRAZIONE ANNUA 200,00 SOGGETTO TITOLARE DI DIRITTO REALE DI UN SOLO FABBRICATO DI CATEGORIA CATASTALE C/2, C/6, C/7 SITO NEL TERRITORIO COMUNALE FABBRICATI DI CATEGORIA C /2, C/6, C/7 PERTINENZE DI FABBRICATI AD USO INDUSTRIALE DI CATEG. D, COMMERCIALE ED ARTIGIANALE DI CATEG. A/10, C/1, C/3, C/4 FABBRICATI DI CATEGORIA A/10 (UFFICI, STUDI PRIVATI) FABBRICATI DI CATEGORIA C/1 (NEGOZI), FABBRICATI DI CATEGORIA C/3 (LABORATORI PER ARTI E MESTIERI), FABBRICATI DI CATEGORIA C/4 (FABBRICATI E LOCALI PER ESERCIZI SPORTIVI SENZA FINE DI LUCRO). NEL CASO IN CUI SIANO CONCESSE IN LOCAZIONE/AFFITTO DAL TITOLARE DEL DIRITTO REALE, L IMPOSTA TASI COMPLESSIVA DEVE ESSERE DETERMINATA CON RIFERIMENTO ALLE CONDIZIONI DEL TITOLARE DEL DIRITTO REALE. UNITÀ IMMOBILIARI DI CATEGORIA CATASTALE D (ESCLUSI GLI STRUMENTALI AGRICOLI) NEL CASO IN CUI SIANO CONCESSE IN LOCAZIONE/AFFITTO DAL TITOLARE DEL DIRITTO REALE, L IMPOSTA TASI COMPLESSIVA DEVE ESSERE DETERMINATA CON RIFERIMENTO ALLE CONDIZIONI DEL TITOLARE DEL DIRITTO REALE. FABBRICATI RURALI AD USO STRUMENTALE DI CUI ALL ART. 9, COMMA 3 BIS DEL D.L. 30/12/1993, N. 557 CONVERTITO CON MODIFICHE NELLA LEGGE 26/02/1994, N. 133 (COMPRESA LA CATEG. CATASTALE D/10) ED ANNESSI AD USO DI PERTINENZA DI CATEG. CATASTALE C/2, C/6, C/7 AD USO STRUMENTALE ALL ATTIVITÀ AGRICOLA. NEL CASO IN CUI SIANO CONCESSE IN LOCAZIONE/AFFITTO DAL TITOLARE DEL DIRITTO REALE, L IMPOSTA TASI COMPLESSIVA DEVE ESSERE DETERMINATA CON RIFERIMENTO ALLE CONDIZIONI DEL TITOLARE DEL DIRITTO REALE. ALIQUOTA 0,60 PER MILLE SE LOCATE IL 10% A CARICO DELL OCCUPANTE ALIQUOTA 0,60 PER MILLE SE LOCATE IL 10% A CARICO DELL OCCUPANTE ALIQUOTA 1,00 PER MILLE SE LOCATE IL 10% A CARICO DELL OCCUPANTE ALIQUOTA 7,60 PER MILLE ALIQUOTA DI LEGGE 7,6 VERSAMENTO RISERVATO SOLO STATO PER IL COMUNE NON PREVISTA ALCUNA MAGGIORAZIONE RISPETTO ALL ALIQUOTA STANDARD ESENTE DA IMU FABBRICATI COSTRUITI E DESTINATI DALL'IMPRESA COSTRUTTRICE ALLA VENDITA, FINTANTO CHE PERMANGA TALE DESTINAZIONE E NON SIANO IN OGNI CASO LOCATI ALIQUOTA 2,5 PER MILLE ESENTI DA IMU FABBRICATI DI INTERESSE STORICO O ARTISTICO DI CUI ALL ART. 10 DEL CODICE DI CUI AL D.LGS , N. 42 FABBRICATI DICHIARATI INAGIBILI O INABITABILI E DI FATTO NON UTILIZZATI, LIMITATAMENTE AL PERIODO DELL ANNO DURANTE IL QUALE SUSSISTONO DETTE CONDIZIONI FABBRICATI, FATTA ECCEZIONE PER QUELLE CLASSIFICATE NELLE CATEGORIE CATASTALI A/1, A/8 E A/9, CONCESSE IN COMODATO DAL SOGGETTO PASSIVO AI PARENTI IN LINEA RETTA ENTRO IL PRIMO GRADO (GENITORI/FIGLI) CHE LE UTILIZZANO COME ABITAZIONE PRINCIPALE, A PARTICOLARI CONDIZIONI. (RIDUZIONE BASE IMPONIBILE DEL 50%) IMMOBILI LOCATI A CANONE CONCORDATO DI CUI ALLA LEGGE 9 DICEMBRE 1998, N. 431, L IMU, DI DETERMINATA APPLICANDO L'ALIQUOTA STABILITA DAL COMUNE, È RIDOTTA AL 75% (RIDUZIONE DEL 25%) FABBRICATI POSSEDUTI DAGLI ISTITUTI AUTONOMI PER LE CASE POPOLARI (IACP) O DAGLI ENTI DI EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA, COMUNQUE DENOMINATI, AVENTI LE STESSE FINALITÀ DEGLI IACP, ISTITUITI IN ATTUAZIONE DELL'ARTICOLO 93 DEL DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 24 LUGLIO 1977, N. 616, DIVERSI DA QUELLI DEFINITI CON DECRETO M. INFR _ ASSEGNATI E NON ASSEGNATI CON RIDUZIONE BASE IMPONIBILE DEL 50% CON RIDUZIONE BASE IMPONIBILE DEL 50% CON RIDUZIONE BASE IMPONIBILE DEL 50% CON RIDUZIONE DELL IMPOSTA DEL 25% DETRAZIONE ANNUA EURO 200,00 SOLO PER QUELLI ASSEGNATI FABBRICATI APPARTENENTI ALLE COOPERATIVE EDILIZIE A PROPRIETÀ INDIVISA NON ASSEGNATI 2 AREE FABBRICABILI E TERRENI AGRICOLI AREE FABBRICABILI A L IQ UO TE TAS I a n no 2017 (pari al ) (colonna a) A L IQ UO TE I MU a n no 2017 (pari al 2016) (colonna b) AREE AGRICOLE ANCHE SE POSSEDUTE DA COLTIVATORI DIRETTI O IMPRENDITORI AGRICOLI PROFESSIONALI ISCRITTI NELLA PREVIDENZA AGRICOLA, SULLE QUALI È IN CORSO LA REALIZZAZIONE O LA RISTRUTTURAZIONE DI UN FABBRICATO, CONSIDERATO CHE L AREA INTERESSATA NON PUÒ ESSERE UTILIZZATA MEDIANTE L ESERCIZIO DI ATTIVITÀ DIRETTE ALLA COLTIVAZIONE DEL FONDO, ALLA SELVICOLTURA, ALLA FUNGHICOLTURA E ALL ALLEVAMENTO DI ANIMALI TERRENI AGRICOLI POSSEDUTI E CONDOTTI DA COLTIVATORI DIRETTI E IMPRENDITORI AGRICOLI PROFESSIONALI ISCRITTI NELLA PREVIDENZA AGRICOLA. ESCLUSI DA TASI ESCLUSI DA IMU DAL 1 GENNAIO 2016 TERRENI AGRICOLI POSSEDUTI DA SOGGETTI NON COLTIVATORI DIRETTO E SOGGETTI I.A.P. AI FINI DELL ESCLUSIONE DAL TRIBUTO IMU, ENTRO IL 30 GIUGNO DELL ANNO D IMPOSTA SUCCESSIVO A QUELLO INTERESSATO, DOVRÀ ESSERE PRESENTATA LA DICHIARAZIONE IMU, SUPPORTATA DA IDONEA DOCUMENTAZIONE COMPROVANTE LA SITUAZIONE DICHIARATA Elenco firmatari ATTO SOTTOSCRITTO DIGITALMENTE AI SENSI DEL D.P.R. 445/2000 E DEL D.LGS. 82/2005 E SUCCESSIVE MODIFICHE E INTEGRAZIONI Questo documento è stato firmato da: NOME: SORBELLO SALVATORE CODICE FISCALE: SRBSVT61B21E017N DATA FIRMA: 16/03/ :00:17 IMPRONTA: 04DDF1E50C146091FE77A227CAC201CE CB7B0979BC9757AFEA CB7B0979BC9757AFEA133B9B128CEDE7E3BDAC706FB F7E B9B128CEDE7E3BDAC706FB F7EB2F242E4542E3CBDBD349548F73CAF88 B2F242E4542E3CBDBD349548F73CAF88111F06791F22EEA73DFFE9A85EF2254A NOME: MASSIMO PEDRON CODICE FISCALE: PDRMSM73M01F770O DATA FIRMA: 30/03/ :57:30 IMPRONTA: 16A031F950D19BDE7B30F728BB30CF01EBC465D42581A63E20FF2C7C306EEE0C EBC465D42581A63E20FF2C7C306EEE0CA26C426CBA13FA6EEB418EE8B032D1D9 A26C426CBA13FA6EEB418EE8B032D1D974EE0D5AD413B8DDD792B794E7461AF4 74EE0D5AD413B8DDD792B794E7461AF4C8536E5A993E96A BB356609F NOME: DORINO FAVOT CODICE FISCALE: FVTDRN66E28I403R DATA FIRMA: 31/03/ :08:09 IMPRONTA: 9D649E51640E8E19F4BC58997F81B1C487D134E7604B D487FE3D3A 87D134E7604B D487FE3D3A6888F925273D9F4751D15FD44591A F925273D9F4751D15FD44591A228F26123A098584D7D909407F0C524EBBE F26123A098584D7D909407F0C524EBBEBF F8966A2F E48950E Atto n. 4 del 27/03/2017
Related Search
We Need Your Support
Thank you for visiting our website and your interest in our free products and services. We are nonprofit website to share and download documents. To the running of this website, we need your help to support us.

Thanks to everyone for your continued support.

No, Thanks