9 La democrazia comincia dal basso/ LUISELLA GARLATI. Dizionario previdenziale. 51 L abc della previdenza/ A CURA DI CLAUDIO GUANETTI

Description
inarcassa T r i m e s t r a l e della Cassa Nazionale di Previdenza ed Assistenza Ingegneri ed Architetti Liberi Professionisti Anno 37 luglio/settembre 2009 Direttore responsabile Ing. Luisella

Please download to get full document.

View again

of 66
All materials on our website are shared by users. If you have any questions about copyright issues, please report us to resolve them. We are always happy to assist you.
Information
Category:

News & Politics

Publish on:

Views: 2 | Pages: 66

Extension: PDF | Download: 0

Share
Transcript
inarcassa T r i m e s t r a l e della Cassa Nazionale di Previdenza ed Assistenza Ingegneri ed Architetti Liberi Professionisti Anno 37 luglio/settembre 2009 Direttore responsabile Ing. Luisella Garlati Direttore di redazione Ing. Tiziano Suffredini Comitato di redazione Arch. Marco Bosi Ing. Riccardo Capello Arch. Laura Cortinovis Ing. Lucio D Orazio Ing. Fabio Fabiani Ing. Vittorio Gaeta Arch. Sebastiano Li Vigni Ing. Renato Morsiani Arch. Erminio Petecca Ing. Gianluigi Petrini Ing. Antonio Porcheddu Ing. Marco Ratini Arch. Gian Luigi Ricci Arch. Mauro Trapè Coordinamento redazionale e segreteria di redazione Tiziana Bacchetta Direzione e amministrazione Via Salaria, Roma La collaborazione a Inarcassa, su argomenti di natura previdenziale o che interessano la libera professione, è aperta a tutti gli iscritti agli Albi professionali di ingegnere o architetto. Gli articoli e le note firmate esprimono l'opinione dell'autore e non impegnano l'editrice e la redazione. Realizzazione, composizione e stampa Maggioli Editore Rimini Viale Vespucci, n. 12/n Progetto grafico Giuseppe Mazzotti Redazione Marco Agliata Corrado Corradi Paolo De Bernardin Mara Marincioni Pubblicità PUBLIMAGGIOLI Divisione pubblicità di Maggioli Editore S.p.A. Sede via F. Albani, Milano tel. 02/ fax 02/ Sede operativa via del Carpino 8/10 Santarcangelo (RN) tel. 0541/ fax 0541/ Editrice inarcassa Via Salaria, Roma Tel. 06/ Fax 06/ Internet: Aut. del Tribunale di Roma n del 10 maggio 1973 Pubblicazione inviata a tutti gli ingegneri e gli architetti iscritti e pensionati di Inarcassa nonché ai non iscritti in possesso di Partita Iva. La tiratura di questo numero è di copie. Editoriale 9 La democrazia comincia dal basso/ LUISELLA GARLATI Previdenza 13 Bilancio consuntivo I nodi periferici di Inarcassa/ TIZIANO SUFFREDINI 25 Il patrimonio immobiliare: obiettivi e prospettive di valorizzazione/ MARCO RATINI E SEBASTIANO LI VIGNI 29 La Gestione Separata Inps/ FRANCESCA COREZZI E UGO INZERILLO Professione 33 Inarcassa apre il credito ai giovani/ TERESA PITTELLI 36 Ultime da INARCommunity/ ORLANDO BIANCHI 38 Risposta alla nota inviata dall Ordine degli Architetti dell Aquila l 11 agosto La voce di CNI e CNAPPC/ GIANLUIGI PETRINI E MARCO BOSI 45 Etica e legalità nella professione di Architetto/ EMANUELE NICOSIA 49 La voce dei Sindacati Dizionario previdenziale 51 L abc della previdenza/ A CURA DI CLAUDIO GUANETTI Attività organi collegiali 53 A CURA DI TIZIANA BACCHETTA Spazio aperto 57 A CURA DI MAURO DI MARTINO Argomenti 63 Napoli Teatro Festival/ LUISELLA GARLATI 67 Saint Francis Millennium Centerin Betlemme Centro Multifunzionale in Gerusalemme/ PIER LODOVICO RUPI Aggiornamento informatico 73 I problemi non finiscono mai/ A CURA DI MARCO AGLIATA Terza pagina 78 Quando Gerda Taro inventò Robert Capa/ CORRADO CORRADI 84 Tango Melingo/ PAOLO DE BERNARDIN 8... ipaul Andreu Le illustrazioni di questo numero sono tratte dal volume di Philip Jodidio, Paul Andreu. Architect, Birkhäuser, Basel PAUL ANDREU Paul Andreu nasce nel 1938 a Bordeaux Cauderan in Gironda, nel Sud Ovest della Francia; studia presso l Ècole Nationale des Ponteset Chaussées, dove si laurea nel 1963 in ingegneria e nel 1968 consegue la laurea in architettura presso l Ècole des Beaux Arts di Parigi. Nello stesso anno entra a far parte della socità Aéroports de Paris per assumere in seguito il ruolo di Direttore. Nel 2003 fonda un proprio studio a Parigi. Ingegnere e architetto, Paul Andreu è considerato tra i più importanti progettisti internazionali di aeroporti e di spazi pubblici culturali. È molto conosciuto per aver progettato oltre 50 aeroporti in tutto il mondo tra cui quello di Abu Dhabi (Emirati Arabi Uniti, 1982), Dar-Es-Salaam (Tanzania, 1984), Jakarta (Indonesia, 1985), Cairo (Egitto, 1986), Nizza (Francia, 1987), Brunei (Indonesia, 1987), Osaka (Giappone, 1994), Bordeaux (Francia, 1996), Parigi (Francia, 1997), Manila (Filippine, 1999), Shanghai (Cina, 1999), Dubai (Emirati Arabi Uniti, 2005). Specializzato nella progettazione di grandi infrastrutture, realizza numerosi spazi pubblici tra i quali il Terminale francese della Galleria sotto la Manica (Francia, 1986), il Museo Marittimo di Osaka (Giappone, 2000), il Centro sportivo di Guangzhou (Cina, 2001), il Centro delle Arti Orientali di Shanghai (Cina, 2004), il Grande Teatro Nazionale di Pechino (Cina, 2005). Attraverso l esperienza dei grandi progetti, Andreu ha saputo coniugare l ingegneria con l architettura, mettendo a punto una concezione globale in cui si fondono tecnologia avanzata, semplicità formale e paesaggio esistente. Eleganza, suggestione e ricerca sono qualità specifiche dei suoi progetti dove il fine principale è quello di realizzare un architettura a disposizione della collettività. Editoriale 9 La democrazia comincia dal basso Sono tante le novità di cui parlare in questo breve editoriale. Presto due scadenze importanti: in autunno le candidature per il rinnovo del Comitato Nazionale Delegati, in primavera 2010 le elezioni! Siamo quasi alla fine di questo mandato, che ha visto una grande attività del CND rivolta soprattutto alle modifiche statutarie per la sostenibilità e per uno snellimento dello Statuto vigente, con separazione delle norme di carattere regolamentare da quelle fondamentali e una migliore definizione delle attribuzioni degli organi collegiali. Non tutto il percorso ha raggiunto gli scopi prefissati, spesso ci sono stati momenti di tensione e contrasto, ma il dibattito in seno al Comitato è stato vivace, proficuo, sicuramente nel prossimo quinquennio si potrà portare a termine quanto iniziato. È appunto sul futuro che voglio richiamare l attenzione degli iscritti. La candidatura, dapprima, e la scelta del candidato, poi, sono estremamente importanti: il Delegato è la voce degli iscritti, che devono perciò porsi come obiettivo di mandare all assemblea chi meglio impersoni i loro interessi, quelli cioè dei liberi professionisti che da Inarcassa si attendono la sicurezza per la propria vecchiaia. Abbiamo una fortuna: il nostro Ente previdenziale privatizzato, governato da noi attraverso i nostri delegati! Non vediamolo come un esattore vorace che ci vuole obbligare a pagamenti esosi, vediamolo come una risorsa, un risparmio forzoso, peraltro deducibile fiscalmente, che ci darà i suoi frutti all atto del pensionamento. Attualmente il nostro sistema funziona, bisognerà tenerlo monitorato e aggiornato, sia pure con sacrifici di tutti, per garantirne la sopravvivenza nel tempo. È a questo obiettivo che devono tendere tutte le decisioni del CND, è a questo obiettivo che vi invito a guardare all atto della scelta del vostro rappresentante! Luisella Garlati Previdenza 13 Bilancio consuntivo 2008 Una panoramica del bilancio consuntivo 2008 a cura della Direzione Amministrazione e Controllo Il Comitato Nazionale dei Delegati ha approvato nella riunione del 24 giugno 2009 il bilancio consuntivo dell anno Il 2008 è stato un anno importante per la sostenibilità del sistema previdenziale della Cassa nel lungo periodo: nelle riunioni di giugno-luglio 2008, il Comitato Nazionale dei Delegati ha deliberato un articolato pacchetto di modifiche strutturali, che costituisce il punto di arrivo di un lungo confronto in seno agli Organi Collegiali. La riforma interviene sia dal lato delle Entrate contributive sia dal lato delle Uscite ed è volta a coniugare l esigenza di garantire la sostenibilità finanziaria di lungo termine con quelle, non meno importanti, dell adeguatezza delle prestazioni e dell equità inter-generazionale. Il 2008 è stato anche l anno del 50 anniversario della fondazione della Cassa; in questa occasione Inarcassa ha organizzato una manifestazione presso l Auditorium Parco della Musica di Roma, nel cui ambito ha trovato spazio il Convegno Il welfare in una società che cambia che ha visto la partecipazione di autorevoli esperti in materia previdenziale e della libera professione. Il Bilancio relativo all esercizio 2008 presenta un Avanzo economico di euro, in diminuzione del 70,5% rispetto ai euro realizzati nel 2007 e del 72,9% rispetto ai euro del Bilancio preventivo La diminuzione è legata alla crisi che ha travolto i mercati finanziari nel 2008; infatti i Proventi ed oneri finanziari, considerati Conto Economico per grandi aggregati e patrimonio netto, 2007 e 2008 importi in euro Consuntivo 2007 Consuntivo2008 Variazione % Proventi del servizio ,9 Costi del servizio ,1 Proventi ed oneri finanziari, rettifiche di valore e partite straordinarie ,8 Imposte dell esercizio ,0 Avanzo Economico ,5 Stato patrimoniale per grandi aggregati, 2007 e 2008 importi in euro Consuntivo 2007 Consuntivo 2008 Variazione % Immobilizzazioni ,8 - Immobili ,3 - Titoli ,3 - Altro ,8 Attivo circolante ,3 - Titoli, liquidità e crediti verso banche ,1 - Altro ,2 Altre attività (Ratei e risconti) ,9 Totale attività ,1 Patrimonio netto ,0 Fondi e debiti ,2 Altre passività ,9 Totale passività ,1 insieme alle Rettifiche di valore e partite straordinarie, hanno registrato un valore negativo per euro, contro il dato positivo di euro del precedente esercizio. Questo risultato, come accennato, va inquadrato nella drammatica crisi che ha investito l economia a livello mondiale e che ha determinato il crollo 14 Previdenza Cairo Airport-Terminal 2, particolare interno, Egitto delle quotazioni azionarie e obbligazionarie. Riguardo alle altre voci di bilancio, i Proventi del servizio sono aumentati del 5,9%, a riflesso della positiva evoluzione delle entrate per contributi, sospinta dal favorevole trend degli iscritti, mentre i Costi del servizio, riconducibili in prevalenza alle prestazioni istituzionali, hanno evidenziato una crescita dell 13,1%. Il patrimonio netto di Inarcassa alla fine del 2008 è risultato pari a euro, in aumento del 3% rispetto ai euro del Esso supera abbondantemente il limite minimo previsto dall ex art. 6 dello Statuto, coprendo, nel 2008, 18,1 annualità delle pensioni in essere e 55,4 annualità delle pensioni in essere nel Quanto al patrimonio complessivo, la componente immobiliare, valutata al costo storico al netto del fondo di ammortamento, rappresenta il 19% e quella mobiliare l 81%; i titoli obbligazionari rappresentano il 34% del patrimonio totale, gli investimenti in azioni e in strumenti alternativi si collocano, rispettivamente, al 15% e al 22%. Nel contesto della crisi finanziaria che ha investito nel 2008 tutti i mercati mondiali, Consistenza del patrimonio investito e rendimento contabile netto importi in euro Consistenza Consistenza Composizione % Rendimento 2008 al al TOTALE PATRIMONIO ,64 PATRIMONIO IMMOBILIARE ,73 PATRIMONIO MOBILIARE ,22 - Monetario ,62 - Obbligazionario ,91 - Azionario ,72 - Alternativi ,60 15 Previdenza i proventi totali derivanti dalla gestione del patrimonio di Inarcassa, al netto di imposte e oneri, sono risultati negativi per euro; considerando la giacenza media del patrimonio investito, pari a euro, il rendimento netto contabile è risultato del -5,64%. In relazione al patrimonio immobiliare, i redditi netti del patrimonio immobiliare sono stati pari a euro, con una redditività dell 1,73%; i proventi derivanti dall investimento in valori mobiliari si sono attestati a euro, registrando un rendimento netto contabile negativo pari al -7,22%. Sul versante istituzionale, a fine 2008, i professionisti iscritti a Inarcassa erano in crescita del 4,1% rispetto ai di fine 2007; l evoluzione dei pensionati è risultata più sostenuta rispetto a quella degli iscritti, con una crescita del 7,8% ( pensioni totali contro del 2007), per effetto, anche, della più rapida crescita, all interno di Inarcassa, delle pensioni da totalizzazione e delle prestazioni previdenziali contributive. Al netto di queste due tipologie di prestazioni di recente introduzione, l aumento dei pensionati risulta più contenuto, ma sempre superiore alla crescita degli iscritti. L andamento congiunto di queste due variabili ha determinato un peggioramento del rapporto fra il numero degli assicurati e quello dei pensionati pari a 10,9, in lieve riduzione rispetto all 11,3 del 2007 dopo un decennio di continua e costante crescita; al netto delle totalizzazioni e delle prestazioni contributive, il rapporto, invece, si mantiene pressoché costante nel 2008 (11,3 rispetto all 11,4 del 2007). Il rapporto fra il contributo soggettivo medio e la pensione media risulta, nel 2008, in Architetti e Ingegneri: modalità di esercizio dell attività lavorativa, 2008 Fonte: Inarcassa Architetti e Ingegneri iscritti alla Cassa, 2008 Fonte: Inarcassa lieve crescita (17,3% in luogo del 16,9% del 2007), per effetto del forte aumento del numero delle prestazioni contributive che registrano importi medi inferiori al complesso delle pensioni. Al netto delle pensioni da totalizzazione e di quelle contributive, il rapporto fra contributo soggettivo medio e pensione media si attesta al 16,7%, in linea con il 16,6% del Nel 2008 il numero degli Architetti e degli Ingegneri iscritti agli Albi professionali è aumentato del 3,4% rispetto al 2007, arrivando a unità. I liberi professionisti iscritti ad Inarcassa (inclusi i pensionati contribuenti) rappresentano il 57,5% fra gli Architetti e il 29,9% fra gli Ingegneri; i lavoratori dipendenti che nel 2008 hanno svolto anche la libera professione, rappresentano rispettivamente, il 10,9% e l 11,6%. Il complemento a 100 è costituito dagli Architetti e Ingegneri che svolgono esclusivamente attività di lavoro dipendente. 16 Previdenza Numero di pensioni per tipologia a fine anno, Tipologia (variaz. % e dati di flusso) Var. % Var. % Nuove Cessaz. su 2006 su 2007 pensioni Vecchiaia , , Vecchiaia , , Anzianità , , Invalidità , , Inabilità , , Superstiti , , Reversibilità , , SUB TOTALE , , Totalizzazioni , Contributive , TOTALE , , Fonte: Inarcassa Numero e onere delle pensioni per tipologia, 2008 Fonte: Inarcassa A fine 2008 i liberi professionisti iscritti a Inarcassa hanno raggiunto le unità. Gli Architetti iscritti a fine 2008 sono (il 55,5% degli iscritti), in crescita del 3,8% rispetto al 2007, gli Ingegneri (il 45,5%), in aumento del 4,5%. Come ormai si registra da diversi anni, le donne hanno presentato il trend più dinamico, con un tasso di crescita del 6,3% rispetto al 3,4% degli uomini. Nel 2008, le nuove iscrizioni (intese come iscritti alla Cassa per la prima volta) sono state 8.844, in leggera diminuzione rispetto alle del 2007 e alle circa della media annua del periodo La distribuzione per età evidenzia che l 80,7% dei neoiscritti del 2008 ha un età inferiore o pari ai 35 anni. Nel 2008 si è verificata una diminuzione del 2,4% del numero dei professionisti iscritti a contribuzione ridotta; essa è spiegata dal fatto che dal primo gennaio del 2007 e 2008 sono passati da contribuzione ridotta a contribuzione intera tutti i giovani professionisti che si sono iscritti nel 2004 e 2005, anni di forte incremento di neoiscritti giovani. Da rilevare, sempre nel 2008, l aumento di quasi il 10% dei pensionati contribuenti. Riguardo alla composizione percentuale per fasce di età, il 46,8% degli Architetti e quasi il 47,4% degli Ingegneri presentano un età inferiore o pari ai 40 anni. Per gli Ingegneri, la percentuale più elevata si colloca nella fascia di età anni, per gli Architetti in quella immediatamente successiva, compresa fra 36 e 40 anni. Nelle fasce di età più elevate gli iscritti evidenziano un trend via via decrescente fino ai 65 anni. Il monte redditi complessivo relativo ai professionisti iscritti ad Inarcassa che hanno presentato la dichiarazione nel 2007 è cresciuto del 7,7% in termini nominali; la crescita è sensibilmente inferiore rispetto al 13,1% dell anno precedente, ma di gran lunga superiore rispetto a quella fatta registrare nel 2005 (+2,8%). Anche il 2007 ha fatto registrare una crescita del reddito medio, risultato pari a euro rispetto ai euro del L incremento più consistente del 2007 riguarda la categoria degli Architetti (+3,4%) rispetto a quella degli Ingegneri (+1,9%); permane un divario di oltre euro del reddito tra le due categorie (rispettivamente, pari a euro e a euro), più 17 Previdenza ampio per gli uomini rispetto alle donne. Il reddito mediano, ossia quel reddito al di sotto del quale si colloca la metà della popolazione dei professionisti dichiaranti, è risultato pari a euro, in crescita del 3,2% rispetto ai euro del 2006 e dell 11,4% rispetto ai euro del Nel 2007 il volume di affari medio ha registrato una crescita del 2,2% rispetto al 2006, inferiore a quella del reddito medio. Il rapporto tra volume d affari e reddito, che nel 2006 aveva accelerato al ribasso in maniera piuttosto consistente toccando la soglia di 1,34, nel 2007 è rimasto pressoché stabile. A fine 2008, al netto dei trattamenti integrativi, sono state erogate pensioni. L aumento del 7,8% rispetto alle dell anno precedente è dovuto principalmente agli incrementi delle pensioni di anzianità (+24,7%), di invalidità (+21,3%) e, soprattutto, delle pensioni da totalizzazione (+438%) e delle pensioni contributive (+155%). La tabella Architetti e Ingegneri iscritti alla Cassa evidenzia la distribuzione per classi di età delle pensioni di vecchiaia e di anzianità a fine Nel 2008 sono state inoltre erogate 332 prestazioni previdenziali contributive di vecchiaia e 2 di reversibilità; le 156 prestazioni da totalizzazione si dividono in 24 totalizzazioni attive (prestazioni erogate da Inarcassa come Ente principale), 3 totalizzazioni passive (erogate da altri Enti, cui Inarcassa trasferisce la quota di propria competenza) e 129 in base al D.L. 42 del 2006 (pagate direttamente dall INPS per l intero importo di pensione e che successivamente richiede il rimborso delle quote di competenza ai vari Enti previdenziali). Il numero dei pensionati contribuenti (coloro che continuano l esercizio della professione dopo il pensionamento) è stato, a fine 2008, di professionisti (31,5% del totale pensionati), con una crescita, rispetto all anno precedente, del 4,1%. I trattamenti integrativi, che costituiscono un fenomeno in progressivo esaurimento, sono stati 2.176, in riduzione del 4,3% rispetto ai del 2007; essi hanno rappresentato il 14,2% del totale delle pensioni, con onere inferiore allo 0,3% delle prestazioni correnti. Con riferimento alla composizione percentuale della spesa complessiva per le pensioni, l onere delle prestazioni di vecchiaia, che numericamente hanno rappresentato nel 2008 il 48,9% dei beneficiari totali, è del 68,6%, mentre quello delle pensioni di anzianità, pur rappresentando il 4,3% dei be- Aeroporto Abu Dhabi, modulo 2, Emirati Arabi Uniti, 18 Previdenza Aeroporto Charles-de-Gaulle, Terminale 1, particolare interno, Francia neficiari, incide per il 7,7% sulla spesa totale. La quota dei titolari delle pensioni di reversibilità e ai superstiti, pari al 38%, ha assorbito una quota decisamente inferiore (19,9%) dell onere per pensioni. La composizione interna evidenzia delle differenze rispetto al 2007 soprattutto per quanto riguarda la numerosità delle pensioni grazie agli incrementi fatti registrare dalle totalizzazione e dalle prestazioni previdenziali contributive. Nel 2008 l onere per pensioni è stato pari a euro, in crescita del 7,9% rispetto all esercizio precedente. L aumento maggiore (se si escludono le prestazioni da totalizzazione e quelle contributive che, essendo di numero ridotto nel 2008, hanno registrato variazioni elevate) si è verificato per le prestazioni di anzianità, con una crescita sul 2007 di quasi il 30%. L importo medio delle pensioni di nuova liquidazione è stato di euro (in continua diminuzione rispetto ai del 2007 e ai euro del 2006 a causa dell aumento del peso delle prestazioni contributive e delle totalizzazioni), con una differenza elevata all interno delle diverse tipologie di trattamento. L importo medio delle nuove pensioni di vecchiaia è stato di euro (in aumento rispetto ai euro del 2007); ciò è dovuto anche alla diminuzione dei professionisti che sono andati
Related Search
We Need Your Support
Thank you for visiting our website and your interest in our free products and services. We are nonprofit website to share and download documents. To the running of this website, we need your help to support us.

Thanks to everyone for your continued support.

No, Thanks