1. Soggetto banditore

Description
Premessa Nell anno delle celebrazioni dei 150 anni dell Unità d Italia, DNA associazione culturale, in collaborazione con Edi.Cer. Spa, presenta il Concorso di idee Una nuova pelle architettonica _I 150

Please download to get full document.

View again

of 10
All materials on our website are shared by users. If you have any questions about copyright issues, please report us to resolve them. We are always happy to assist you.
Information
Category:

Travel/ Places/ Nature

Publish on:

Views: 2 | Pages: 10

Extension: PDF | Download: 0

Share
Transcript
Premessa Nell anno delle celebrazioni dei 150 anni dell Unità d Italia, DNA associazione culturale, in collaborazione con Edi.Cer. Spa, presenta il Concorso di idee Una nuova pelle architettonica _I 150 anni dell Unità d Italia: Torino, Firenze e Roma, in occasione di Cersaie 2011, Salone Internazionale della ceramica per l architettura e dell arredobagno, che si svolge a Bologna dal 20 al 24 settembre, promosso da Confindustria Ceramica e organizzato dalla controllata Edi.cer Spa. Il Concorso, organizzato con il sostegno del Politecnico di Torino, della Facoltà di Architettura di Firenze e della Facoltà di Architettura di Roma La Sapienza, è aperto agli iscritti di tutte le Facoltà di Architettura in Italia, e rappresenta un occasione per unire gli studenti in un momento di approfondimento e progettazione. Oggetto di studio la progettazione di una concreta realtà urbana, nelle città di Torino, Firenze e Roma, capitali storiche e quindi simbolo dell Unità d Italia. Ai partecipanti sarà richiesto di progettare, scegliendo una tra le tre aree urbane d intervento proposte, una nuova pelle architettonica attraverso l uso di materiale ceramico italiano utilizzato come rivestimento o parete ventilata. La tipologia e le caratteristiche del materiale idoneo all idea da rappresentare dovrà essere scelto all interno della vasta gamma di prodotti offerti dalle aziende italiane, aderenti al marchio Ceramic Tiles of Italy presenti alla fiera Cersaie, con l obiettivo di promuovere tra gli studenti di architettura la cultura del prodotto ceramico. Il Concorso di idee vedrà un primo momento di studio in cui gli iscritti avranno la possibilità di entrare in contatto diretto con il mondo della produzione delle piastrelle di ceramica, attraverso una visita guidata facoltativa, prevista nel mese di luglio, all interno di aziende italiane produttrici di ceramica oppure attraverso la consultazione dei seguenti siti internet: L approfondimento tecnico e culturale sul mondo della ceramica sarà propedeutico alla progettazione e alla realizzazione degli elaborati finali. Indice 1. Soggetto banditore 2. Oggetto del concorso 3. Iscrizione al concorso e requisiti richiesti ai partecipanti 4. Cause di esclusione e incompatibilità alla partecipazione 5. Elaborati di concorso e modalità di presentazione 6. Composizione della Commissione Giudicatrice e criteri generali di valutazione 7. Esito del concorso e premiazione vincitori 8. Calendario del concorso 9. Informativa sul trattamento personale dei dati personali 10. Diritti d autore e proprietà dei progetti 11. Accettazione delle clausole del bando 1. Soggetto banditore Organizzato da DNA associazione culturale - Via XX Settembre 100, Firenze in collaborazione con Edi.Cer. Spa, in occasione di Cersaie 2011, Salone Internazionale della ceramica per l architettura e dell arredobagno, che si svolge a Bologna dal 20 al 24 settembre, promosso da Confindustria Ceramica e organizzato dalla controllata Edi.cer Spa. 2. Oggetto del concorso Progettazione di una pelle architettonica in materiale ceramico da utilizzare in una concreta realtà urbana nelle città di Torino, Firenze e Roma, capitali storiche e simbolo dell Unità d Italia. Il tema generale del concorso è la progettazione e ridefinizione di quegli elementi urbani che, allo stato attuale si presentano come limiti ciechi ed inespressivi all interno della città. Che siano mura che delimitano assi viari di scorrimento, che siano pareti cieche di edifici o mura che delimitano parti urbane diverse, ognuno di questi elementi è di fatto disturbo ma anche mediazione all interno di un contesto urbano. Torino, Firenze e Roma, accomunate storicamente dal loro essere capitali e simbolo dell Unità italiana, possono essere in questo senso laboratorio di studio e di ricerca. La pelle architettonica, da realizzarsi con le tecnologie e i materiali propri del mondo della ceramica per l edilizia, diventa non più un limite ma un medium in grado di restituire vitalità e capacità comunicativa agli spazi urbani contemporanei. Torino La Spina Centrale è il boulevard urbano ad alto scorrimento in corso di completamento a Torino, la cui realizzazione è stata resa possibile dall abbassamento del piano della ferrovia che attraversa la città da nord a sud. In corrispondenza di piazza Statuto - storicamente luogo di cerniera tra la città storica ed i suoi ampliamenti otto e novecenteschi - il viale urbano in parte è interrato, al fine di consentire la razionalizzazione dei flussi di traffico in un nodo oggi particolarmente congestionato. Al di sotto della carreggiata veicolare è collocata la sede dei binari ferroviari, che consentiranno l accesso ai treni alla nuova stazione passante di Porta Susa, nodo principale per il traffico passeggeri dell Alta Velocità nell immediato futuro. Il tema scelto per il concorso è la sistemazione dei muri di delimitazione del sistema a sandwich per la mobilità: pareti di delimitazione della sede viaria del boulevard e del tunnel ferroviario. Le ampie dimensioni a disposizione (più di 14 metri complessivi in altezza e più di 300 metri in lunghezza su due fronti), la complessità morfologico-spaziale dei muri stessi (pareti verticali e a gradoni, rispettivamente in corrispondenza dei tunnel interrati e del boulevard a cielo aperto), il valore simbolico che è possibile attribuire agli stessi (in quanto configurabili come vere e proprie quinte scenografiche in forma di porta di accesso al cuore della città, ipotizzando anche una loro parziale visibilità nell area pedonale come elementi integrati con la sistemazione dello spazio aperto), costituiscono potenziali elementi di stimolo alla progettazione. Firenze Progettazione di un nuovo muro urbano lungo i viali di circonvallazione di Firenze, simbolo del periodo Firenze capitale d Italia. Nello specifico, si richiede ai partecipanti la progettazione di una nuova pelle architettonica del muro perimetrale del complesso de Le Murate a Firenze, sito lungo il Viale Giovane Italia, attraverso l uso di materiale ceramico sotto forma di rivestimento o parete ventilata, per fornire un idea di contemporaneità come momento di comunicazione percettiva del sistema architettonico ed urbano rappresentato da Le Murate. L occasione di riprogettare, attraverso sistemi tecnologici con materiale ceramico, un limite storico che si affaccia lungo i viali ottocenteschi caratterizzati da un approccio visivo legato alla velocità percettiva dell auto, può essere una riflessione sia sulle capacità espressive del materiale ceramico in un contesto storicizzato, sia sulla possibilità di dialogo fra tradizione e modernità. Tutto questo attraverso un limite urbano definito e presente, come il muro di confine delle Murate, che ha bisogno di rappresentare all esterno il sistema Murate esempio di riconversione funzionale di un contenitore storico con valenze architettoniche ed urbane. Questo nuovo muro, ovvero questa nuova pelle architettonica, rappresenta inoltre il limite fra il centro storico patrimonio dell Unesco ed un sistema infrastrutturale cittadino, come i viali di circonvallazione, nati con Firenze capitale, caratterizzati da approcci sensoriali e percettivi ritmati da tempi completamente diversi da quelli caratterizzanti un luogo storicizzato. Roma Architettura in performance. Le superfici cieche degli edifici della metropoli contemporanea. La facciata è una superficie di mediazione; ma quando questa nel contesto di una metropoli viene privata dei suoi stessi significati sembra interrompere quel dialogo nel quale ha innestato relazioni e resta una presenza muta nel contesto. Il concorso si appropria di queste realtà contemporanee ponendole al centro di un dialogo di ridefinizione e rifunzionalizzazione, attuabile attraverso gli strumenti della progettazione urbana e della composizione architettonica. L invito alla progettazione di queste superfici si lega alla necessità di rivitalizzare e dare nuovi significati a quegli spazi d ombra della città che per motivi diversi rimangono in stato di abbandono e di degrado; la caratteristica di questi spazi limite è quella di rappresentare un piano, una superficie verticale dove il contatto con il contesto si attua attraverso una soglia, una membrana che vorrebbe divenire parlante. Le diverse soluzioni progettuali che saranno elaborate concorrono a restituire funzione e parola ai piani muti della realtà urbana diventando testimonianza della necessità di riunire arte, nuove tecnologie e architettura all azione interattiva del city-user contemporaneo. Il concorso vuole indagare, attraverso la progettazione e l allestimento di una testata cieca di un edificio posto nel quartiere di San Lorenzo a Roma, all angolo fra via dei Sabelli e via degli Equi, uno spazio diverso, che ci porta a misurare, anche solo visivamente, i rapporti di posizione con gli strati verticali della metropoli per dire che implicare i sensi nell esperienza dello spazio contemporaneo vuol dire contattare progettualmente le interrelazioni tra le arti. 3. Iscrizione al concorso e requisiti richiesti ai partecipanti L iscrizione al concorso è gratuita ed è rivolto agli iscritti di tutte le Facoltà di Architettura in Italia. La partecipazione può essere individuale o in gruppo. Nel caso di gruppo i concorrenti dovranno nominare al loro interno un capogruppo delegato a rappresentare il gruppo nei confronti dell organismo banditore. Non si può partecipare contemporaneamente in più gruppi diversi né potranno essere presentati progetti per più di un area fra quelle indicate, pena l espulsione del concorrente individuale o del gruppo. Per l iscrizione al concorso si deve far pervenire tramite alla segreteria organizzativa la domanda di iscrizione (è possibile scaricare il bando e la domanda di iscrizione ai seguenti indirizzi: con le proprie generalità (nel caso di gruppo, è richiesta dichiarazione dei componenti con relative generalità e dichiarazione di elezione del capogruppo) e con la specifica dell area urbana di intervento prescelta. 4. Cause di esclusione e incompatibilità alla partecipazione Ai fini della validità della partecipazione costituisce motivo di esclusione la mancata osservanza delle regole contenute nel presente bando. È esclusa la partecipazione: del referente del concorso o dei componenti della Segreteria Organizzativa; dei componenti della Giuria; dei coniugi, parenti, affini fino al terzo grado compreso dei componenti delle categorie sopraccitate; dei dipendenti e dei collaboratori dei membri della Giuria, nonché dei collaboratori dei membri dell ente banditore; di coloro che hanno partecipato alla stesura del presente bando; di coloro che hanno in essere, alla data di pubblicazione del bando, rapporti di lavoro coordinato e continuativo con l ente banditore. 5. Elaborati del concorso e modalità di presentazione Il concorso si svolge in maniera palese. E necessario effettuare l iscrizione al concorso entro la data indicata al punto 8_b), inviando all indirizzo di posta elettronica il modulo di iscrizione debitamente compilato e sottoscritto dal o dai partecipanti. Nel caso del gruppo la scheda dovrà riportare le generalità e la sottoscrizione di tutti i partecipanti e la nomina del capogruppo. L indirizzo mail del mittente che ha inviato la domanda di partecipazione sarà il solo utilizzato dall organizzazione per comunicare con i partecipanti. Il modulo di iscrizione è scaricabile ai seguenti indirizzi: Successivamente sarà comunicato ai partecipanti la data e le modalità di effettuazione della visita guidata presso le industrie ceramiche. La partecipazione alla visita NON è vincolante per la partecipazione al concorso. Tuttavia all interno del progetto devono essere utilizzati principalmente materiali ceramici di rivestimento, pavimentazione e/o decorazione di aziende ceramiche italiane aderenti al marchio Ceramic Tiles of Italy. E possibile consultare i materiali ceramici ai seguenti siti internet: Il rispetto di questa clausola è vincolante per la partecipazione al concorso. I partecipanti devono far pervenire successivamente gli elaborati progettuali richiesti alla Segreteria Organizzativa entro la data indicata al punto 8_d) La consegna degli elaborati avverrà unicamente per posta elettronica. Non saranno accettati elaborati presentati in maniera diversa da quanto specificato. I partecipanti dovranno consegnare seguendo la procedura stabilita, un unico file compresso nominato con il nome+cognome+nome_area_scelta.zip (ad es. mario+rossi+firenze.zip). In caso di gruppo sarà indicato il nome del capogruppo. All interno del file compresso si dovranno trovare i seguenti documenti: copia dell apposita scheda di iscrizione del partecipante, sia individuale che gruppo già inviata; 2 (due) tavole di progetto formato A2 orizzontali (594x420 mm), una contenente indicazioni (disegni, immagini, schemi, e quant altro ritenuto utile) per comprendere la metodologia di progetto, i materiali e le soluzioni tecnico-costruttive adottate, e gli elaborati grafici che si riterrà utili (come piante, prospetti, sezioni, particolari costruttivi) alla scala più adeguata a rappresentare il progetto e farlo comprendere; la seconda tavola dovrà attraverso vedute, modelli 3D, fotoinserimenti e quanto altro si ritiene utile, mostrare il progetto nel contesto individuato e porre in evidenza la capacità del progetto, da un punto di vista comunicativo e visivo, di rispondere a quanto richiesto nel bando. Le due tavole saranno salvate in formato.jpg con risoluzione massima di 150 dpi, RGB. L ente banditore si riserva di richiedere successivamente ai vincitori lo stesso materiale, già inviato, in formato ad alta risoluzione adatto alla stampa. 1 file in formato doc, rtf o pdf contenente un testo di descrizione del progetto di massimo 3000 battute (spazi compresi). Le tecniche di rappresentazione grafica sono lasciate alla libera scelta dei partecipanti. Non sono ammesse iscrizioni e trasmissioni di elaborati effettuati in altra forma o con specifiche tecniche diverse da quanto indicato. Il file compresso dovrà essere inviato al seguente indirizzo mail: nell oggetto del messaggio dovrà essere indicato concorso unità d italia 6. Composizione della Commissione Giudicatrice e criteri generali di valutazione La Commissione Giudicatrice sarà composta da 5 membri: - n 1 rappresentante Edi.Cer. S.p.A. - n 1 rappresentante DNA Associazione culturale - n 1 docente Facoltà di Architettura di Firenze - n 1 docente Politecnico di Torino - n 1 docente della Facoltà di Architettura di Roma La Sapienza La Commissione valuterà gli elaborati pervenuti e conformi al regolamento del bando di concorso sulla base dell originalità e dei valori estetico-funzionali del progetto, senza tuttavia escludere la qualità della comunicazione e di presentazione dello stesso. La Commissione Giudicatrice delibererà a maggioranza. 7. Esito del concorso e premiazione vincitori Saranno selezionati 3 vincitori, uno per ciascuna area di intervento. Ad ogni vincitore sarà riconosciuto un premio pari a 250,00 (duecentocinquanta). - L esito del concorso sarà comunicato ai vincitori e agli eventuali menzionati tramite certificata (PEC), e sarà pubblicato online sui siti e e sul N 22 della rivista di architettura AND, in uscita a Novembre La premiazione e la presentazione degli elaborati avrà luogo durante la fiera Cersaie 2011, a Bologna. 8. Calendario del concorso a) Pubblicazione bando online: 8 Giugno 2011 b) Termine per l iscrizione al bando: 30 Giugno 2011 c) Visita guidata ad aziende italiane produttrici di piastrelle di ceramica nella zona di Sassuolo: Luglio 2011 (data da definirsi) d) Termine per la consegna degli elaborati: 31 Luglio 2011 e) Esito del concorso e pubblicazione dei risultati online: 15 Settembre 2011 f) Premiazione vincitori: Cersaie 2011, 21 settembre ore Informativa sul trattamento dei dati personali (privacy) Ai sensi dell art. 13 del D.Lgs 196/03, in ordine al procedimento instaurato da questo avviso si informa che i dati richiesti saranno trattati secondo i principi di correttezza, trasparenza e buona fede ed unicamente per le seguenti finalità: gestione amministrativa del concorso, formazione delle graduatorie; erogazione dei premi assegnati; attività funzionali al concorso stesso quali, ad esempio, valutazione di gradimento dell iniziativa; attività promozionale del concorso stesso, ad esempio, diffusione dei nominativi dei vincitori, rassegne stampa, ecc.; attività promozionali relative ad eventi (convegni, seminari, mostre, ecc.) anche successive al concorso. L unica conseguenza del mancato conferimento dei dati è l esclusione dalla possibilità di partecipare al concorso. I dati conferiti saranno trattati da DNA Associazione Culturale e da EdiCer S.p.A. I dati dei partecipanti potranno essere resi pubblici nell ambito delle manifestazioni connesse al concorso per mezzo di stampa, radio, televisione, internet. Titolari del trattamento sono gli enti promotori sopra indicati. Il responsabile del trattamento è DNA Associazione Culturale, via XX Settembre 100, Firenze, nella figura del suo legale rappresentante. A questo soggetto è possibile richiedere la cancellazione, la rettifica, l aggiornamento dei propri dati ed esercitare ogni altro diritto garantito ai sensi dell articolo 7 del D.Lgs 196/ Diritti d autore e proprietà dei progetti Il Concorso non prevede il conferimento di incarichi professionali. Nessuna richiesta potrà quindi essere avanzata dagli Autori in merito a presunti diritti, mentre resta loro garantita la proprietà intellettuale. I progetti premiati e selezionati sono acquisiti in proprietà da DNA Associazione Culturale. 11. Accettazione delle clausole del bando La partecipazione al concorso implica da parte di ogni concorrente l accettazione incondizionata di tutte le norme del presente bando. Per quanto non previsto si applicano le leggi e consuetudini riconosciute in campo nazionale. Per eventuali controversie non risolte in via bonaria il Foro competente è quello di Firenze. Segreteria organizzativa Complemento Oggetto_Ufficio Stampa e Relazioni Pubbliche Ilaria Pontello Via A. La Marmora, Firenze Tel Area di intervento Firenze Area di intervento Torino Area di intervento Roma SCHEDA DI ISCRIZIONE Il/La sottoscritto/a... nato/a a:... Prov.:... Stato:... il.../.../... - Codice Fiscale:... residente in: via/piazza... n... CAP:... Comune:... Prov.:... tel. n... fax n iscritto/a all Università di... Facoltà di...n matricola... corso di laurea (indicare anche se triennale o specialistica):... DICHIARA di aver preso visione ed aver accettato le condizioni di partecipazione contenute nel Bando del Concorso, consentendo in particolare il trattamento dei dati personali per le finalità ivi dichiarate ai sensi del D.LGS. 196/2003 di non trovarsi in condizioni di esclusione o incompatibilità con le condizioni di partecipazione al concorso chiede di essere ammesso al concorso in oggetto come : concorrente singolo componente del gruppo denominato... costituito da (ogni componente deve comunque compilare la propria scheda di iscrizione):... CAPOGRUPPO ATTENZIONE: nel caso di gruppo, è richiesta dichiarazione dei componenti con relative generalità e dichiarazione di elezione del capogruppo. Il sottoscritto dichiara inoltre di essere interessato / NON essere interessato a partecipare alla visita, da svolgersi nel mese di giugno, presso una o più aziende italiane, aderenti al marchio Ceramic Tiles of Italy presenti alla fiera Cersaie Area urbana di intervento prescelta (barrare la propria scelta): TORINO FIRENZE ROMA Luogo e data, Firma SCHEDA DI COSTITUZIONE DI GRUPPO (da allegare alla scheda di iscrizione individuale nel caso di gruppo) I sottoscritti: dichiarano di costituire il gruppo denominato... per la partecipazione al Concorso di Idee Una nuova pelle architettonica I 150 anni dell Unità d Italia: Torino, Firenze, Roma. Inoltre nominano... nato/a a:... il:.../.../... CAPOGRUPPO delegato a rappresentare il gruppo nei co
Related Search
We Need Your Support
Thank you for visiting our website and your interest in our free products and services. We are nonprofit website to share and download documents. To the running of this website, we need your help to support us.

Thanks to everyone for your continued support.

No, Thanks