ACEF S.p.A. E.GLICERICO CAMOMILLA BIOLOGICA. Scheda Dati di Sicurezza

Description
Pagina n. 1 / 6 Scheda Dati di Sicurezza 1. Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto Codice: Denominazione E.GLICERICO CAMOMILLA BIOLOGICA

Please download to get full document.

View again

of 6
All materials on our website are shared by users. If you have any questions about copyright issues, please report us to resolve them. We are always happy to assist you.
Information
Category:

Health & Lifestyle

Publish on:

Views: 3 | Pages: 6

Extension: PDF | Download: 0

Share
Transcript
Pagina n. 1 / 6 Scheda Dati di Sicurezza 1. Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto Codice: Denominazione E.GLICERICO CAMOMILLA BIOLOGICA Codici segnalati all' ISS: - Azienda Sostanza o Preparato Pertinenti usi identificati della sostanza o miscela e usi sconsigliati Descrizione/Utilizzo ESTRATTI VEGETALI PER L'INDUSTRIA COSMETICA 1.3. Informazioni sul fornitore della scheda di dati di sicurezza Ragione Sociale ACEF S.p.A. Indirizzo Via Umbria, 8/14 Località e Stato Fiorenzuola d'arda PC Italia tel. 0523/ fax 0523/ della persona competente, responsabile della scheda dati di sicurezza 1.4. Numero telefonico di emergenza Per informazioni urgenti rivolgersi a Centro Antiveleni Milano Niguarda - Tel.02/ Identificazione dei pericoli 2.1. Classificazione della sostanza o della miscela Il prodotto non è classificato pericoloso ai sensi delle disposizioni di cui alle direttive 67/548/CEE e 1999/45/CE e/o del Regolamento (CE) 1272/2008 (CLP) (e successive modifiche ed adeguamenti). Il prodotto, comunque, contenendo sostanze pericolose in concentrazione tale da essere dichiarate alla sezione n.3, richiede una scheda dati di sicurezza con informazioni adeguate, in conformità al Regolamento (CE) 1907/2006 e successive modifiche Regolamento 1272/2008 (CLP) e successive modifiche ed adeguamenti Classificazione e indicazioni di pericolo: Direttiva 67/548/CEE e successive modifiche ed adeguamenti Simboli di pericolo: Nessuno Frasi di rischio (R): Nessuna 2.2. Elementi dell etichetta Il prodotto non richiede etichettatura di pericolo ai sensi del Regolamento (CE) 1272/2008 (CLP) e successive modifiche ed adeguamenti. Pittogrammi: -- Avvertenze: -- Indicazioni di pericolo: -- Consigli di prudenza: -- Scheda dati di sicurezza disponibile su richiesta per gli utilizzatori professionali. Pagina n. 2 / Altri pericoli 3. Composizione/informazioni sugli ingredienti 3.1. Sostanze Informazione non pertinente 3.2. Miscele Contiene: Identificazione Conc. % Classificazione 67/548/CEE Classificazione 1272/2008 (CLP) GLICEROLO CAS CE Misure di primo soccorso 4.1. Descrizione delle misure di primo soccorso OCCHI: lavare immediatamente ed abbondantemente con acqua per almeno 15 minuti. Consultare immediatamente un medico. PELLE: lavarsi immediatamente ed abbondantemente con acqua. Togliersi di dosso gli abiti contaminati. Se l'irritazione persiste, consultare il medico. Lavare gli indumenti contaminati prima di riutilizzarli. INALAZIONE: portare il soggetto all'aria aperta. Se la respirazione è difficoltosa, consultare immediatamente il medico. INGESTIONE: consultare immediatamente il medico. Indurre il vomito solo su indicazione del medico. Non somministrare nulla per via orale se il soggetto è incosciente e se non autorizzati dal medico Principali sintomi ed effetti, sia acuti che ritardati Per sintomi ed effetti dovuti alle sostanze contenute vedere al cap Indicazione dell eventuale necessità di consultare immediatamente un medico e trattamenti speciali Seguire le indicazioni del medico. 5. Misure antincendio 5.1. Mezzi di estinzione MEZZI DI ESTINZIONE IDONEI I mezzi di estinzione sono quelli tradizionali: anidride carbonica, schiuma, polvere ed acqua nebulizzata. MEZZI DI ESTINZIONE NON IDONEI Nessuno in particolare Pericoli speciali derivanti dalla sostanza o dalla miscela PERICOLI DOVUTI ALL'ESPOSIZIONE IN CASO DI INCENDIO Evitare di respirare i prodotti di combustione (ossidi di carbonio, prodotti di pirolisi tossici, ecc.) Raccomandazioni per gli addetti all estinzione degli incendi INFORMAZIONI GENERALI Raffreddare con getti d'acqua i contenitori per evitare la decomposizione del prodotto e lo sviluppo di sostanze potenzialmente pericolose per la salute. Indossare sempre l'equipaggiamento completo di protezione antincendio. Raccogliere le acque di spegnimento che non devono essere scaricate nelle fognature. Smaltire l'acqua contaminata usata per l'estinzione ed il residuo dell'incendio secondo le norme vigenti. EQUIPAGGIAMENTO Elmetto protettivo con visiera, indumenti ignifughi (giacca e pantaloni ignifughi con fasce intorno a braccia, gambe e vita), guanti da intervento (antincendio, antitaglio e dielettrici), una maschera a sovrapressione con un facciale che ricopre tutto il viso dell'operatore oppure l'autorespiratore (autoprotettore) in caso di grosse quantità di fumo. 6. Misure in caso di rilascio accidentale 6.1. Precauzioni personali, dispositivi di protezione e procedure in caso di emergenza Eliminare ogni sorgente di ignizione (sigarette, fiamme, scintille, ecc.) o di calore dall'area in cui si è verificata la perdita. In caso di prodotto solido evitare la formazione di polvere spruzzando il prodotto con acqua se non ci sono controindicazioni. In caso di polveri disperse nell'aria o vapori adottare una protezione respiratoria. Bloccare la perdita se non c'è pericolo. Non manipolare i contenitori danneggiati o il prodotto fuoriuscito senza aver prima indossato l'equipaggiamento protettivo appropriato. Per le informazioni relative ai rischi per l'ambiente e la salute, alla protezione delle vie respiratorie, alla ventilazione ed ai mezzi individuali di protezione, fare Pagina n. 3 / 6 riferimento alle altre sezioni di questa scheda Precauzioni ambientali Impedire che il prodotto penetri nelle fognature, nelle acque superficiali, nelle falde freatiche e nelle aree confinate Metodi e materiali per il contenimento e per la bonifica Assorbire il prodotto fuoriuscito con materiale assorbente inerte (sabbia, vermiculite, terra di diatomee, Kieselguhr, ecc.). Raccogliere la maggior parte del materiale risultante e depositarlo in contenitori per lo smaltimento. Eliminare il residuo con getti d'acqua se non ci sono controindicazioni. Provvedere ad una sufficiente areazione del luogo interessato dalla perdita. Lo smaltimento del materiale contaminato deve essere effettuato conformemente alle disposizioni del punto Riferimento ad altre sezioni Eventuali informazioni riguardanti la protezione individuale e lo smaltimento sono riportate alle sezioni 8 e Manipolazione e immagazzinamento 7.1. Precauzioni per la manipolazione sicura Non fumare durante la manipolazione e l'utilizzo Condizioni per l immagazzinamento sicuro, comprese eventuali incompatibilità Conservare in luogo fresco e ben ventilato, lontano da fonti di calore, fiamme libere, scintille ed altre sorgenti di accensione Usi finali particolari 8. Controllo dell esposizione/protezione individuale 8.1. Parametri di controllo Denominazione Tipo Stato TWA/8h STEL/15min mg/m3 ppm mg/m3 ppm GLICEROLO TWA I Controlli dell esposizione Osservare le misure di sicurezza usuali nella manipolazione di sostanze chimiche. PROTEZIONE RESPIRATORIA In caso di superamento del valore di soglia di una o più delle sostanze presenti nel preparato, riferito all esposizione giornaliera nell ambiente di lavoro o a una frazione stabilita dal servizio di prevenzione e protezione aziendale, indossare una maschera con filtro di tipo B o di tipo universale la cui classe (1, 2 o 3) dovrà essere scelta in relazione alla concentrazione limite di utilizzo (rif. Norma EN 141). PROTEZIONE DEGLI OCCHI Non necessario. PROTEZIONE DELLE MANI Non necessario. PROTEZIONE DELLA PELLE Non necessario. 9. Proprietà fisiche e chimiche 9.1. Informazioni sulle proprietà fisiche e chimiche fondamentali Stato fisico liquido Colore marrone/giallo Odore caratteristico Soglia di odore ph 4,5-6,5 100 g/l Punto di fusione o di congelamento 18 C Punto di ebollizione 280 C Intervallo di distillazione Punto di infiammabilità 100 C Tasso di evaporazione Infiammabilità di solidi e gas Limite inferiore infiammabilità Pagina n. 4 / 6 Limite superiore infiammabilità Limite inferiore esplosività 2,6 % (v/v) 0 C Limite superiore esplosività 11,3 % (v/v) 0 C Pressione di vapore Densità Vapori Peso specifico 1,050-1,250 Solubilità Solubile in acqua Coefficiente di ripartizione: n-ottanolo/acqua: -1,76 Temperatura di autoaccensione 400 C Temperatura di decomposizione Viscosità Proprietà ossidanti none 9.2. Altre informazioni VOC (Direttiva 1999/13/CE) : 0% Il dato relativo al punto di ebollizione, temperatura di autoaccensione e limiti di esplosività si riferiscono al solvente. 10. Stabilità e reattività Reattività Non vi sono particolari pericoli di reazione con altre sostanze nelle normali condizioni di impiego Stabilità chimica Il prodotto è stabile nelle normali condizioni di impiego e di stoccaggio. Il prodotto non si decompone se utilizzato secondo le norme Possibilità di reazioni pericolose In condizioni di uso e stoccaggio normali non sono prevedibili reazioni pericolose Condizioni da evitare Nessuna in particolare. Attenersi tuttavia alla usuali cautele nei confronti dei prodotti chimici. A temperature 300 C si forma acroleina Materiali incompatibili Prodotti di decomposizione pericolosi Per decomposizione termica o in caso di incendio si possono liberare gas e vapori potenzialmente dannosi alla salute. Prodotti di decomposizione pericolosi: aldeidi, monossido di carbonio e anidride carbonica. 11. Informazioni tossicologiche Matricaria chamomilla/chamomilla recutita irritazione cutanea negli animali e nell'uomo, irritazione oculare, sensibilizzazione negli animali e nell'uomo, fototossicità, fotosensibilizzazione, tossicità orale acuta, tossicità cutanea acuta (Plants in cosmetics - Council of Europe Publishing, June 2006) Informazioni sugli effetti tossicologici Irritazione oculare (rabb): nessuna irritazione. Irritazione cutanea (rabb): nessuna irritazione. Sensibilizzazione (patch-test, uomo): negativo. Mutagenicità (Ames test): negativo. GLICEROLO LD50 (Oral): 12600,000 mg/kg rat LD50 (Dermal): 18700,000 mg/kg rabbit 12. Informazioni ecologiche Degradazione biologica: 63 %/14d (OECD 301 C). LC 50 (C. auratus): 5000 mg/l/24h IC 50 (Sc. quadricauda): mg/l/7d EC 50 (Daphnia magna): mg/l/24h BOD: 71 % da TOD/5d COD: 95 % da TOD TOD: 1,217 g/g Tossicità LC 50 (C. auratus): 5000 mg/l/24h IC 50 (Sc. quadricauda): mg/l/7d EC 50 (Daphnia magna): mg/l/24h. Utilizzare secondo le buone pratiche lavorative, evitando di disperdere il prodotto nell'ambiente. Avvisare le autorità competenti se il prodotto ha raggiunto corsi d'acqua o fognature o se ha contaminato il suolo o la vegetazione. Pagina n. 5 / Persistenza e degradabilità Degradazione biologica: 63 %/14d (OECD 301 C) Potenziale di bioaccumulo Mobilità nel suolo Risultati della valutazione PBT e vpvb Altri effetti avversi BOD: 71 % da TOD/5d COD: 95 % da TOD TOD: 1,217 g/g. 13. Considerazioni sullo smaltimento Metodi di trattamento dei rifiuti Riutilizzare, se possibile. I residui del prodotto tal quali sono da considerare rifiuti speciali non pericolosi. Lo smaltimento deve essere affidato ad una società autorizzata alla gestione dei rifiuti, nel rispetto della normativa nazionale ed eventualmente locale. IMBALLAGGI CONTAMINATI Gli imballaggi contaminati devono essere inviati a recupero o smaltimento nel rispetto delle norme nazionali sulla gestione dei rifiuti. 14. Informazioni sul trasporto Il prodotto non è da considerarsi pericoloso ai sensi delle disposizioni vigenti in materia di trasporto di merci pericolose su strada (A.D.R.), su ferrovia (RID), via mare (IMDG Code) e via aerea (IATA). 15. Informazioni sulla regolamentazione Norme e legislazione su salute, sicurezza e ambiente specifiche per la sostanza o la miscela Categoria Seveso Nessuna Sostanze in Candidate List (Art. 59 REACH) Nessuna Sostanze soggette ad autorizzazione (Allegato XIV REACH) Nessuna Controlli Sanitari Valutazione della sicurezza chimica Non è stata elaborata una valutazione di sicurezza chimica per la miscela e le sostanze in essa contenute. 16. Altre informazioni BIBLIOGRAFIA GENERALE: 1. Direttiva 1999/45/CE e successive modifiche 2. Direttiva 67/548/CEE e successive modifiche ed adeguamenti 3. Regolamento (CE) 1907/2006 del Parlamento Europeo (REACH) 4. Regolamento (CE) 1272/2008 del Parlamento Europeo (CLP) 5. Regolamento (CE) 790/2009 del Parlamento Europeo (I Atp. CLP) 6. Regolamento (CE) 453/2010 del Parlamento Europeo 7. The Merck Index. Ed Handling Chemical Safety 9. Niosh - Registry of Toxic Effects of Chemical Substances 10. INRS - Fiche Toxicologique 11. Patty - Industrial Hygiene and Toxicology 12. N.I. Sax - Dangerous properties of Industrial Materials-7 Ed., 1989 Pagina n. 6 / 6 Nota per l utilizzatore: Le informazioni contenute in questa scheda si basano sulle conoscenze disponibili presso di noi alla data dell ultima versione. L utilizzatore deve assicurarsi della idoneità e completezza delle informazioni in relazione allo specifico uso del prodotto. Non si deve interpretare tale documento come garanzia di alcuna proprietà specifica del prodotto. Poichè l'uso del prodotto non cade sotto il nostro diretto controllo, è obbligo dell'utilizzatore osservare sotto la propria responsabilità le leggi e le disposizioni vigenti in materia di igiene e sicurezza. Non si assumono responsabilità per usi impropri. Modifiche rispetto alla revisione precedente Sono state apportate variazioni alle seguenti sezioni: 01/02/03/04/08/09/10/11/12/13/14/15/16 Prodotto da Arda Natura S.r.l. Società Unipersonale.
Related Search
We Need Your Support
Thank you for visiting our website and your interest in our free products and services. We are nonprofit website to share and download documents. To the running of this website, we need your help to support us.

Thanks to everyone for your continued support.

No, Thanks
SAVE OUR EARTH

We need your sign to support Project to invent "SMART AND CONTROLLABLE REFLECTIVE BALLOONS" to cover the Sun and Save Our Earth.

More details...

Sign Now!

We are very appreciated for your Prompt Action!

x