Acea Distribuzione S.p.A. Pianificazione Operativa Progetti Speciali e Sviluppo Tecnologico Unificazione Impianti e Materiali

Description
Progetti Speciali e Sviluppo Tecnologico Unificazione Impianti e Materiali CORREDI DI GIUNZIONE DI RIPARAZIONE PER CAVI ELETTRICI A MEDIA TENSIONE CON ISOLAMENTO ESTRUSO E IN CARTA Elaborato da Resp. Unificazione

Please download to get full document.

View again

of 12
All materials on our website are shared by users. If you have any questions about copyright issues, please report us to resolve them. We are always happy to assist you.
Information
Category:

Business & Economics

Publish on:

Views: 6 | Pages: 12

Extension: PDF | Download: 0

Share
Transcript
Progetti Speciali e Sviluppo Tecnologico Unificazione Impianti e Materiali CORREDI DI GIUNZIONE DI RIPARAZIONE PER CAVI ELETTRICI A MEDIA TENSIONE CON ISOLAMENTO ESTRUSO E IN CARTA Elaborato da Resp. Unificazione Imp. & Mat. Resp. Progetti Spec. e Sviluppo Tecnol. Paolo Boldrini Roberto Bevilacqua Attilio Cipollone Edizione Data Modifiche introdotte Nuovo documento Sostituito il cod. SAP (8 cifre) con il nuovo cod. SAP (7 cifre) ai cap. 3, 4 e 5, nonché a pag. 12 degli allegati SOMMARIO 1 OGGETTO NORME DI RIFERIMENTO CARATTERISTICHE TECNICHE PRESCRIZIONI COSTRUTTIVE Materiali costruttivi Caratteristiche costruttive Stampigliatura Documentazione tecnica PRESCRIZIONI DI FORNITURA Prescrizioni generali per le prove Prove di tipo Prove di accettazione COLLAUDO GARANZIE SMALTIMENTO A FINE VITA OPERATIVA CONTROVERSIE E FORO COMPETENTE ALLEGATI Progetti Speciali e Sviluppo Tecnologico Unificazione Impianti e Materiali Pagina 2 di 10 1 OGGETTO La presente specifica tecnica ha per oggetto i corredi di riparazione unipolari per realizzare giunzioni di linea con tensione nominale Uo/U 18/30 kv (isolamento 36 kv), ma da applicare su cavi elettrici a media tensione con Uo/U 12/20 kv, isolamento estruso in gomma etilenpropilenica ad alto modulo (HEPR) o in polietilene reticolato (XLPE) o in elastomero termoplastico (HPTE), oppure in carta impregnata (C4), formazione a spirale visibile e conduttori in alluminio o in rame delle tipologie ARG7H1M1X, ARE4H1RX, ARE4H5EX, ARP1H5EX, RG7H1RX, RG7H1M1X e RC4HLRX. Altresì la presente specifica tecnica riguarda i corredi di riparazione tripolari per realizzare giunzioni di linea con tensione nominale Uo/U 12/20 kv (isolamento 24 kv), da applicare fra cavi elettrici a media tensione con Uo/U 12/20 kv, isolamento estruso delle tipologie suddette, e cavi cinturati con Uo/U 8,7/10 kv, isolamento in carta impregnata tipo SC4OLR, destinati alla sola rete elettrica MT a 8,4 kv. La specifica stabilisce le caratteristiche tecniche nominali, i requisiti per la costruzione, le modalità delle prove, nonché le regole per il collaudo. 2 NORME DI RIFERIMENTO Le norme sotto riportate si intendono comprensive di successivi aggiornamenti e varianti, e quindi nel testo in vigore alla data dell'ordine. I riferimenti alla medesima normativa, citati nel seguito della presente specifica, sono suscettibili di conseguenti modifiche, in congruità a tali aggiornamenti e varianti. a) CEI (EN 61442) Metodi di prova per accessori per cavi di energia con tensione nominale da 3,6/6 (7,2) kv fino a 20,8/36 (42) kv inclusa ; b) CEI 20-62/1 (HD 629.1) Requisiti di prova degli accessori per cavi di energia con tensione nominale da 3,6/6 (7,2) kv a 20,8/36 (42) kv - Parte 1: Cavi con isolante estruso ; c) CEI 20-62/2 (HD 629.2) Requisiti di prova degli accessori per cavi di energia con tensione nominale da 3,6/6 (7,2) kv fino a 20,8/36 (42) kv - Parte 2: Cavi isolati con carta impregnata ; d) CEI Cavi - Misure delle scariche parziali ; e) CEI (EN ) Metodi di prova per cavi elettrici - Parte 3: Prova per la misura delle scariche parziali su spezzoni di cavi di energia ad isolante estruso ; f) CEI 42-3 (EN 60270) Tecniche di prova in alta tensione - Misure di scariche parziali ; g) CEI (EN ) Tecniche di prova in alta tensione - Parte 1: Definizioni generali e prescrizioni di prova ; h) Regolamento (CE) n. 1907/2006 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 18 dicembre 2006, concernente la registrazione, la valutazione, l'autorizzazione e la Progetti Speciali e Sviluppo Tecnologico Unificazione Impianti e Materiali Pagina 3 di 10 Cavo Cavo Acea Distribuzione S.p.A. restrizione delle sostanze chimiche (REACH), che istituisce un'agenzia europea per le sostanze chimiche, che modifica la direttiva 1999/45/CE e che abroga il regolamento (CEE) n. 793/93 del Consiglio e il regolamento (CE) n. 1488/94 della Commissione, nonché la direttiva 76/769/CEE del Consiglio e le direttive della Commissione 91/155/CEE, 93/67/CEE, 93/105/CE e 2000/21/CE; i) Decreto Legislativo 9 aprile 2008, n. 81 Attuazione dell art. 1 della legge , n. 123, in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro, come modificato dal Decreto Legislativo 3 agosto 2009, n. 106 Disposizioni integrative e correttive del Decreto Legislativo 9 aprile 2008, n. 81, in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro. 3 CARATTERISTICHE TECNICHE Le caratteristiche elettriche generali sono le seguenti: Codice SAP Tipologia (A)RG7(C4/E4/P1)H1(L/H5)M1(R/E)X Tensione nominale [kv] 12/20 Sezioni dei conduttori [mm²] Tipo di schermo fili o nastri di rame, tubo di alluminio Soluzione costruttiva - U/U o termorestringenti - 18/30 Codice SAP Tipologia (A)RG7(C4/E4/P1)H1(L/H5)M1(R/E)X - SC4OLR Tensione nominale [kv] 12/20 Sezioni dei conduttori [mm²] Tipo di schermo fili o nastri di rame, tubo di alluminio, tubo di piombo Soluzione costruttiva - U/U o termorestringenti - 12/20 4 PRESCRIZIONI COSTRUTTIVE 4.1 Materiali costruttivi Le giunzioni oggetto della presente specifica sono costituite da uno o più manicotti preformati in gomma sintetica termorestringenti, uno o più tratti di cavo e i relativi connettori, come più avanti precisato. In tali componenti sono incorporate anche più funzioni, fra quelle di controllo del campo elettrico, di isolamento e di schermatura; i medesimi sono in grado di ripristinare tutte le caratteristiche elettriche e meccaniche del Progetti Speciali e Sviluppo Tecnologico Unificazione Impianti e Materiali Pagina 4 di 10 cavo, compresa quella dell impermeabilità della guaina protettiva ai liquidi e, in particolare, all'acqua. 4.2 Caratteristiche costruttive Tali accessori per cavi prevedono il ripristino della continuità elettrica e dello strato semiconduttivo sul conduttore, il controllo del campo elettrico, il ripristino dell isolamento, il ripristino dello schermo con la ricostituzione della continuità dello stesso e il ripristino della guaina protettiva esterna, con un manicotto di lunghezza min. 1,3 m (per il giunto cod. SAP ) o lunghezza min. 1,8 m (per il giunto cod. SAP ); sono compresi: n. 1 tratto di cavo a isolamento estruso ARG7 Uo/U 18/30 kv, sez. 185 mm² e lungh. 0,6 m (corredo cod. SAP ) oppure n. 3 tratti di cavo a isolamento estruso ARG7 Uo/U 12/20 kv, sez. 185 mm² e lungh. 1 m (corredo cod. SAP ) già intestato/i e sguainato/i per la connessione, oltreché il/i relativo/i connettore/i, con viti a rottura prestabilita o progressiva, per la giunzione del/dei conduttore/i. Ogni corredo di giunzione deve altresì comprendere, su supporto cartaceo in lingua italiana, le istruzioni dettagliate di applicazione, complete di disegni e schemi esplicativi, e le indicazioni sugli attrezzi da utilizzare. 4.3 Stampigliatura Sulla guaina esterna di ogni singola giunzione deve essere presente una stampigliatura da realizzarsi per impressione, in rilievo o ad incasso, oppure un etichetta adesiva in alluminio anodizzato recante le seguenti informazioni: ACEA nome o sigla del Fornitore sigla del giunto anno di fabbricazione . Qualora il Fabbricante abbia la concessione dell Istituto Italiano del Marchio di Qualità (IMQ) per le giunzioni in oggetto, queste debbono riportare anche il contrassegno dell Istituto secondo le modalità da questo stabilite. 4.4 Documentazione tecnica Il Fornitore dei corredi deve presentare, entro 15 (quindici) giorni solari dalla data dell ordine, pena la revoca dell aggiudicazione del medesimo ordine, la seguente documentazione ad Acea Distribuzione S.p.A. - - Progetti Speciali e Sviluppo Tecnologico - Unificazione Impianti e Materiali : a) disegni di ingombro e particolari dei corredi di giunzione; b) dettagliata descrizione delle caratteristiche costruttive; c) istruzioni per il confezionamento e indicazioni delle attrezzature da impiegare; d) modello di stampigliatura da riportare sulla guaina esterna; Progetti Speciali e Sviluppo Tecnologico Unificazione Impianti e Materiali Pagina 5 di 10 e) caratteristiche dei materiali isolanti utilizzati e, con riferimento al D.lgs. n. 133 del 14 settembre 2009, inerente al Regolamento n. 1907/2006 del Parlamento Europeo e del Consiglio (REACH), per le sostanze e/o preparati chimici contenuti nel prodotto fornito, i documenti a corredo nei quali siano descritte le modalità di uso degli stessi e la scheda di sicurezza riferita alle predette modalità di uso; tale scheda deve essere compilata secondo quanto indicato nell art. 31 del predetto Regolamento Europeo e in essa saranno descritte le precauzioni d uso con riferimento alla Sicurezza e Igiene del Lavoro; il Fornitore deve altresì fornire i successivi aggiornamenti in caso di modifiche. 5 PRESCRIZIONI DI FORNITURA 5.1 Prescrizioni generali per le prove In conformità alle norme CEI citate al precedente capitolo 2, alle norme UNI EN e , nelle versioni progressivamente aggiornate, tali prove vengono avviate, presso lo stabilimento del Fornitore o presso un laboratorio concordato con Acea Distribuzione, alla presenza di un collaudatore della medesima, previo accordi e comunicazione scritta secondo quanto previsto nell ordine di acquisto, di disponibilità della sala prove per prototipo o lotto di fornitura approntato, della data, della durata e del luogo (o dei luoghi) previsto(i) reso(i) disponibile(i) per l esecuzione delle stesse prove. Tutte le prove ed esperimenti, eseguiti in fabbrica o presso altri laboratori, sono compiuti a spese del Fornitore; queste spese comprendono anche il costo dei materiali e dei pezzi impiegati che si rendano inservibili, e ciò sia nel caso di accettazione sia in quello di rifiuto della fornitura. Dalle predette spese sono escluse quelle inerenti al collaudatore Acea che rimangono a carico di quest'ultima. Le partite rifiutate debbono essere sostituite, per essere nuovamente sottoposte alle prove prescritte, nel più breve tempo possibile e comunque entro un periodo non superiore a 1/3 dell'originario termine di consegna stabilito, ferma restando l'applicazione delle penali. Ulteriori prove con esito negativo danno luogo al rifiuto della fornitura. Acea Distribuzione effettua la verifica della conformità al tipo prevista dalle norme CEI. Acea Distribuzione stessa può soprassedere, a proprio insindacabile giudizio, all effettuazione delle prove di tipo nel caso che il Fornitore sia in grado di esibire idonea certificazione rilasciata da Organismi riconosciuti nell ambito dello SEE (Spazio Economico Europeo) compresi tra quelli indicati nel Decreto del Ministero dell Industria, del Commercio e dell Artigianato del (G.U. del ), aggiornato da successive disposizioni, oppure riconosciuti presso ACCREDIA (Ente Italiano di Accreditamento) e nell ambito dello SEE dall EA (European cooperation for Accreditation). Qualora, peraltro, Acea Distribuzione ritenesse di dover richiedere l esecuzione delle prove di tipo anche in presenza di tali certificazioni, le prove sono a carico di Acea Distribuzione nel caso di esito favorevole e del Fornitore nel caso di esito non favorevole, con conseguente rifiuto della fornitura. Sì dà facoltà al Fornitore di richiedere una prova di appello consistente nella ripetizione della prova risultata negativa; tale prova di appello deve risultare con esito Progetti Speciali e Sviluppo Tecnologico Unificazione Impianti e Materiali Pagina 6 di 10 favorevole su di una campionatura doppia di quella esaminata. Le prove previste sono di seguito elencate nei successivi p. 5.2 e Prove di tipo Acea Distribuzione si riserva la facoltà di eseguire, o far eseguire dal Fornitore, durante la messa a punto di un nuovo modello di accessorio, avente i requisiti sopra prescritti, le prove di tipo con le modalità previste dalla norma CEI e con i requisiti di prestazione e tensione riassunti nelle tabelle 5 (sequenza II B1) e 11 della norma CEI 20-62/1 (HD 629.1) o nelle tabelle 4 (sequenza II B1) e 10 della norma CEI 20-62/2 (HD 629.2), allo scopo di verificare la rispondenza della fornitura a tutte le prescrizioni di legge. Per l esecuzione di tali prove gli accessori debbono essere associati al tipo di cavo per i quali sono stati progettati e costruiti. In particolare, le giunzioni in oggetto debbono essere confezionate e provate su opportuni spezzoni di cavo MT delle tipologie descritte al precedente cap. 1, messi a disposizione dal Fornitore. Le prove richieste sono riassunte di seguito: a) prova di tensione in corrente continua (CEI 20-61, 5.1 e 5.2): la prova è da eseguirsi con accessori puliti e asciutti, a temperatura ambiente e con il metodo indicato della norma suddetta; la tensione di prova prescritta deve essere applicata tra il conduttore e lo schermo metallico messo a terra, per la durata di 15 min; la prova si ritiene superata se non si verificano perforazioni o scariche esterne; b) prova di tensione a frequenza di esercizio (CEI 20-61, 4.1): la prova è da eseguirsi con accessori puliti e asciutti, a temperatura ambiente e con il metodo indicato della norma suddetta; la tensione di prova prescritta deve essere applicata tra ogni conduttore e gli eventuali altri collegati tra loro, agli schermi metallici e messi a terra, per la durata di 5 min; la prova si ritiene superata se non si verificano perforazioni o scariche esterne; c) misura delle scariche parziali (CEI 20-61, 7.1): la prova si applica esclusivamente agli accessori per cavi con isolamento estruso, SAP , e viene eseguita secondo le prescrizioni delle norme CEI e 42-3, considerando i valori prescritti nelle tabelle 5 e 11 della norma CEI 20-62/1; d) prova d impatto a temperatura ambiente (CEI 20-61, 14): nella norma sono specificate le caratteristiche degli strumenti di prova e le modalità di esecuzione della stessa; il suo esito è da ritenersi favorevole se l accessorio non presenta alla fine della prova danni di natura meccanica e la resistenza di isolamento risulta superiore ai valori indicati nelle tabelle 5 della norma CEI 20-62/1 o 4 della norma CEI 20-62/2; e) prova a tensione di impulso a temperatura elevata (CEI 20-61, 6.2 e 6.3): la prova va eseguita con 10 impulsi ad onda piena di forma normale 1,2/50 μs per ogni polarità, secondo le modalità della norma citata; non deve verificarsi nessuna perforazione; Progetti Speciali e Sviluppo Tecnologico Unificazione Impianti e Materiali Pagina 7 di 10 f) prova ai cicli termici sotto tensione in aria (CEI 20-61, 9.1 e 9.2): gli accessori devono essere sottoposti a 63 cicli termici di riscaldamento e successivo raffreddamento, con le raccomandazioni descritte nella stessa norma, e viene ritenuta superata se non si verificano perforazioni del dielettrico o fuoriuscita di miscele isolanti; g) prova ai cicli termici sotto tensione in acqua (CEI 20-61, 9.1, 9.2 e 9.3): gli accessori devono essere sottoposti a 63 cicli termici di riscaldamento e successivo raffreddamento, con le raccomandazioni descritte nella stessa norma, e viene ritenuta superata se non si verificano perforazioni del dielettrico o fuoriuscita di miscele isolanti; h) misura delle scariche parziali a temperatura elevata e ambiente (CEI 20-61, 7.1, 7.2): la prova si applica esclusivamente agli accessori per cavi con isolamento estruso, SAP , e viene eseguita secondo le prescrizioni delle norme CEI e 42-3, applicando i valori delle tensioni di prova indicate nelle tabelle 5 e 11 della norma CEI 20-62/1; i) prova di tensione a frequenza di esercizio (CEI 20-61, 4.1): la prova si applica esclusivamente agli accessori per cavi con isolamento in carta impregnata, SAP , e va eseguita con accessori puliti e asciutti, a temperatura ambiente e con il metodo indicato della norma suddetta; la tensione di prova prescritta nella tabella 4 (p.to 7) della norma CEI 20-62/2 deve essere applicata tra ogni conduttore e gli altri collegati tra loro, agli schermi metallici e messi a terra, per la durata di 4 h; la prova si ritiene superata se non si verificano perforazioni o scariche esterne; j) prova a tensione di impulso a temperatura ambiente (CEI 20-61, 6.1 e 6.2): la prova va eseguita con 10 impulsi ad onda piena di forma normale 1,2/50 μs per ogni polarità, secondo le modalità della norma citata; non deve verificarsi nessuna perforazione; k) prova di tensione a frequenza di esercizio (CEI 20-61, 4.1): la prova è da eseguirsi con accessori puliti e asciutti, a temperatura ambiente e con il metodo indicato della norma suddetta; la tensione di prova prescritta deve essere applicata tra ogni conduttore e gli eventuali altri collegati tra loro, agli schermi metallici e messi a terra, per la durata di 15 min; la prova si ritiene superata se non si verificano perforazioni o scariche esterne; l) esame a vista finale. 5.3 Prove di accettazione Acea Distribuzione, in sede di espletamento dell ordine, si riserva la facoltà di eseguire presso il Fornitore le prove di accettazione, allo scopo di verificare la rispondenza della fornitura a tutte le prescrizioni di legge e la conformità al tipo certificata da idonei documenti in base alle norme CEI citate al precedente capitolo 2. Acea Distribuzione può rinunciare all effettuazione, parziale o totale, delle prove di accettazione qualora il Fornitore sia in grado di presentare i certificati di tali prove da lui eseguite nel corso della fabbricazione. Qualora il Fornitore sia autorizzato all uso del marchio IMQ, per le tipologie Progetti Speciali e Sviluppo Tecnologico Unificazione Impianti e Materiali Pagina 8 di 10 di giunzioni in ordine, le prove di cui trattasi non sono richieste, previa esibizione della certificazione di tale prove eseguite sugli accessori medesimi. Tali prove consistono in un esame visivo generale, sugli esemplari prelevati in maniera casuale in base alle tabelle UNI ISO (2001) e (1993) con numerosità del campione pari al 20% (venti per cento) delle unità di ciascun lotto, per verificare la conformazione della giunzione in tutti i suoi componenti e relativi accessori, le caratteristiche geometriche e dimensionali, la leggibilità delle stampigliature e l eventuale presenza di difetti superficiali. 6 COLLAUDO Il collaudo, per ciascun lotto risultato ammissibile a seguito delle prove d accettazione eseguite in fabbrica, viene effettuato presso Acea Distribuzione e/o Ente o Istituto di sua fiducia e completato entro 30 (trenta) giorni dalla data di consegna di tutti gli esemplari, costituenti il lotto di fornitura, presso il magazzino di Roma. Le operazioni di collaudo riguardano, a insindacabile giudizio di Acea Distribuzione, una campionatura costituita da almeno il 10% del lotto di fornitura per ciascuna tipologia di giunzione; tali operazioni consistono nella ripetizione delle prove di cui alla precedente pos Qualora in sede di collaudo una o più campionature dovessero risultare difformi dalle specifiche di Acea Distribuzione e/o dalle norme vigenti, comprese le eventuali tolleranze ammesse, l intero lotto deve essere sottoposto alla ripetizione delle prove negative, il cui costo è a totale carico del Fornitore. La conferma delle difformità riscontrate dà luogo alla non accettazione del lotto stesso. Nel caso di divergenza rispetto alle operazioni di collaudo il Fornitore, peraltro, può richiedere l arbitrato o all atto dell ultimazione delle operazioni, cui abbia presenziato, o entro 15 giorni dalla notifica dei risultati. Inoltre, se non si addivenisse di comune accordo all attribuzione dell incarico per l arbitrato entro un mese dall ultimazione del collaudo, Acea Distribuzione ha facoltà di rivolgersi al Presidente della Federazione Italiana di Elettrotecnica, Elettronica, Automazione, Informatica e Telecomunicazioni (AEIT) per la nomina di un collaudatore, il cui giudizio è accettato dalle due parti senza riserva alcuna e ha validità per tutti gli effetti della fornitura. La richiesta di arbitrato interrompe i termini contrattuali e le conseguenze economiche sono a carico della parte soccombente, non esclusi i danni per la mancata disponibilità della fornitura. 7 GARANZIE Il Fornitore, per ogni tipologia degli accessori oggetto della pres
Related Search
We Need Your Support
Thank you for visiting our website and your interest in our free products and services. We are nonprofit website to share and download documents. To the running of this website, we need your help to support us.

Thanks to everyone for your continued support.

No, Thanks
SAVE OUR EARTH

We need your sign to support Project to invent "SMART AND CONTROLLABLE REFLECTIVE BALLOONS" to cover the Sun and Save Our Earth.

More details...

Sign Now!

We are very appreciated for your Prompt Action!

x